BeBorghi | I 10 festival estivi con le location più belle - by BeBorghi

I 10 festival estivi con le location più belle

    Con l’arrivo dell’estate arrivano anche i grandi festival all’aperto sparsi in tutto il mondo; ce ne sono centinai, ovunque, per tutti i gusti e per tutte le tasche e possono essere un’ottima occasione di viaggio. Oltre ai grandi classici (come possono essere il Sònar, il Primavera Sound, il Dekmatel o il Burning Man), ce ne sono alcuni più piccoli, più o meno recenti che si svolgono in location veramente spettacolari. Scogliere a picco sul mare, boschi, isole, ville, cave..fanno da scenografia a concerti, spettacoli, balletti o dj set.

    Eccovi quindi una mia personalissima selezione dei 10 festival estivi (molti dei quali in Italia) che utilizzano location veramente belle (che da sole possono valere il viaggio). In ordine di data troviamo:

    1) Spring Attitude (Roma, 25-27 maggio 2017)

    Non potevo non inserire in questo elenco un festival che si svolge nella mia amata Roma, soprattutto se parliamo di un festival ambientato nel bellissimo museo MAXXI (il Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, progettato da Zaha Hadid) e negli spazi riconvertiti dell’Ex Caserma Guido Reni. Un festival che parla di “Primavera” (e in primavera si svolge) che parte dall’elettronica e attraversa la club culture. Tantissimi i nomi di spicco nell’edizione di quest’anno (alla quale naturalmente parteciperò): Jon Hopkins, Nathan Fake, Sailor & I, Romare, Max Cooper, Clap Clap, Powell e tanti altri.

    Roma a maggio poi è ancora più bella del solito! Scoprite di più: Cosa vedere a Roma in 1 giornoLe trattorie migliori di Roma 

    2) Nevalon (Montalcino, 2-3 giugno 2017)

    Anche il Nevalon festival non è da meno in quanto a location, parliamo infatti della fortezza pentagonale trecentesca che domina il borgo di Montalcino, nel cuore dei più famosi vitigni toscani. Nevalon è un festival poli-sensoriale che punta a stimolare tutti e 5 i sensi e creare un’esperienza totalmente immersiva, un viaggio sensoriale a 360°. Oltre alla musica, i partecipanti avranno a loro disposizione degustazioni di vino, installazioni visive e, soprattutto, il contatto diretto con la bellissima natura delle colline toscane. La presenza di due mostri sacri come Moritz Van Oswald e Jeff Mills completa l’offerta.

    3) MORE Festival (Venezia, 8-11 giugno 2017) 

    Questo festival veneziano è ormai alla 6a edizione ed è diventato un must per la sottoscritta. Il festival si svolge in diverse location, tra le quali c’è la bellissima isola di San Servolo proprio davanti San Marco. Quest’isola ospitava il manicomio di Venezia fino agli anni ’70; ora i suoi edifici sono stati perfettamente ristrutturati e il festival si svolge proprio nel cortile interno e nel giardino intorno all’ex ospedale psichiatrico. Il festival è organizzato molto bene, ci sono i transfer da San Marco, sull’isola si può bere e mangiare, ma soprattutto si può ballare a piedi nudi sull’erba! Nell’edizione di quest’anno ci sono anche alcuni eventi all’interno della Biennale d’Arte. La line up prevede tra gli altri Tod Terje, dOP, Coccoluto, Kosme e Spiller. Ma poi diciamocelo…ogni occasione è buona per andare a Venezia! 

    Per tutte le info su Venezia leggetevi l’articolo A Venezia dove il tempo si è fermato

    4) Meadows in the mountains (Monti Rodopi,Bulgaria 9-11 giugno 2017)

    Questo festival si è costruito una buona reputazione nel corso degli ultimi 7 anni offrendo un’esperienza unica nel lussureggiante ambiente dei Monti Rodopi in Bulgaria. Ci sono piccoli stages immersi nel rigoglioso paesaggio dei monti,  con i falò e le bandierine colorate che svolazzano tra gli alberi e la nebbiolina in cui ci si sveglia la mattina.

    Si può dormire nelle case di montagna condividendole con i proprietari (per un’esperienza veramente rurale e “real”), o affittare tende accessoriate da 2 o più persone, o buttarsi nel campeggio libero. La musica è un mix di underground, techno, house e soul. 

    5) Terraforma (Villa Arconati, Milano 23-25 giugno 2017) 

    Alla sua 4a edizione, Terraforma è un festival internazionale di musica dedicato alla sperimentazione artistica e alla sostenibilità ambientale e si svolge nella bellissima cornice di Villa Arconati e del suo bosco. Il festival propone nuovi approcci alla musica, all’immagine, all’interattività e allo spazio con una tre giorni di performance dal vivo, proiezioni, workshop, incontri con gli artisti, immersioni nella natura, installazioni, mercato a chilometro zero e camping. Pur essendo alle porte di Milano, l’immersione nella natura qui è totale; l’intento è proprio quello di ritrovare l’essenza delle cose e delle relazioni umane in equilibrio con l’ambiente che ci circonda. Protagonista è sempre la musica che spazia dall’ambient al jazz fino alla techno, con particolare attenzione per la sperimentazione acustica ed elettronica. Nel programma di quest’anno spiccano il mio amatissimo Andrew Weatherall, Arpanet, Object, Paquita Gordon e tanti altri.

    Scoprite di più: Milano insolita: 10 luoghi da non perdere

    6) Festival dei 2 Mondi (Spoleto, 30 giugno-16 luglio 2017) 

    Un festival assolutamente storico (è stato fondato nel 1958!), il festival dei due mondi (come è comunemente chiamato) è un festival internazionale famoso in tutto il mondo. È un festival multidisciplinare: gli artisti ed i personaggi che vi prendono parte appartengono infatti al settore della prosa, della lirica, della danza, dell’arte marionettistica, dell’arte oratoria, della musica, del cinema e della pittura. 

    Sono più di 10 le sedi in cui si svolge il festival nella bella e arroccata cittadina umbra di Spoleto: si va dal teatro romano, al Complesso monumentale di S.Nicolò, alla Piazza del Duomo, al Cortile della Rocca e molti altri. Tantissimi anche gli artisti che hanno legato il loro nome a questo festival: Luchino Visconti, Tennessee Williams, Eduardo de Filippo, Luca Ronconi,Carla Fracci, Pavarotti, Dario Fo e molti altri ancora. 

    7) Calvi on the rocks (Calvi, Corsica 30 giugno-5 luglio 2017)

    Per chi non vuole rinunciare al mare e alla vita da spiaggia, questo è il festival perfetto. Il Calvi on the rocks si svolge sulla fotogenica costa della cittadina di Calvi, nel nord della Corsica. È un festival che si sta imponendo ogni anno di più sulla scena elettronica grazie ad una programmazione che vede artisti del calibro di Laurent Garnier, The Rapture, Dixon, Omar Souleyman, Foals, Metronomy e tanti altri. La line up di questa 15a edizione al momento è una sorpresa ma c’è da scommettere che sarà eccezionale come sempre. Ballare vista mare poi non ha prezzo!

    8) Polifonic (Monopoli, 7-9 luglio 2017)

    Il Polifonic è una delle grandi novità di quest’anno e si svolgerà in diverse location d’eccezione, tutte intorno alla  Valle d’Itria, quel magico angolo di Puglia fra le colline dell’entroterra barese, non lontano da bellissime spiagge. È una zona d’Italia che sembra fuori dal tempo!
    Si parte il giovedì da una masseria vicino Ostuni “la città bianca”, poi venerdì in un’altra magnifica masseria a Monopoli, per chiudere infine sul mare. Tra gli artisti già confermati figurano Ame, Theo Parrish, Jackmaster, Levon Vincent, Tom Trago, Hunter Game, Pisetzky, Volcov, Lakuti e tanti altri. C’è da scommettere che sarà un successo!
    Perché non approfittarne per farsi 4 giorni di mare e, magari, un giro nel vicino Salento? (tutte le info in questo articolo)

    9) Into the Valley (Estonia e Svezia 29 giugno/1 luglio – 10/12 agosto 2017)

    Questo festival svedese è solo alla terza edizione, ma facilmente diventerà uno dei festival irrinunciabili per ogni clubber che si rispetti. Per i primi 2 anni la location è stata un’incredibile cava abbandonata a circa 300 km da Stoccolma, circondata da un fitto bosco e completamente immersa nella natura. Quest’anno il festival si sdoppierà in 2 (in realtà anche in più di 2) filoni: ci sarà l’Into the Valley in una cava abbandonata in Estonia e l’Into the Factory in un’ex fabbrica abbandonata in Svezia.  Diciamo che si stanno specializzando nella ricerca di location davvero spettacolari e particolari, e le line up non deludono mai, anche quest’anno ci sono praticamente tutti: Weatherall, Moodyman, Nina Kravitz, Ame…tutti quelli che vi possono venire in mente ci sono!

    10) Oasis (Marrakech, Marocco 14-17 settembre 2017)

    Anche questo festival è una relativa new entry, siamo soltanto alla terza edizione, ma c’è da giurare che diventerà un altro appuntamento fisso (io poi sono di parte, amando Marrakech alla follia!). Il festival si svolge in un resort da sogno alle porte di Marrakech  circondato dalle palme e dal deserto. Si balla a bordo di una meravigliosa piscina con un paesaggio da urlo davanti. La musica è principalmente elettronica/House/Techno. Può essere un’ottima occasione per passare una serata diversa se vi trovate a Marrakech. Se volete maggiori informazioni su questa città affascinante: Un week-end a Marrakech  e Marrakech insolita 

    1 Commento

    on I 10 festival estivi con le location più belle.
    1. |

      Grazie mille per averci citato!
      E per tutte le informazioni di viaggio sulla Costiera Amalfitana, Salerno e Cilento non esitate a contattarci! Vi aspettiamo! ♥

    Leave a Comment

    Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.