BeBorghi | Cosa vedere a Lisbona: i luoghi imperdibili - Be Borghi

Cosa vedere a Lisbona: i luoghi imperdibili

    Lisbona entra a pieno titolo nella mia personalissima TOP 3 delle capitali europee: si divide il podio con Istanbul e Barcellona. Direi che non è un caso se tutte e tre hanno l’acqua davanti e si trovano in paesi dal clima mite. Costruita su sette colli come la mia Roma, Lisbona è una città elegante, super fotogenica, fatta di panorami e tramonti incredibili, di storia antica e di architettura moderna. E’ una città in forte crescita, sempre dinamica, che sprizza vitalità ed energia da ogni angolo! Ci vengo spesso e volentieri da diversi anni ormai, ed ogni volta la trovo rinnovata, diversa e sempre più affascinante. Quartieri un tempo malfamati o abbandonati (i.e. Cais do Sodré o Intendente) diventano improvvisamente hype e si riempiono di gallerie, bar e ristoranti. Un soggiorno a Lisbona offre veramente di tutto: è una città che ti accoglie a 360 gradi e sa come farsi amare. Infilatevi le scarpe da ginnastica e preparatevi a camminare come uno sherpa tibetano per esplorare tutte le sue bellezze 🙂

    Quando andarequando il volo costa meno!! Per trovare il volo più economico per Lisbona faccio una ricerca specifica sul sito di Skyscanner e creo un alert che mi avvisa tramite mail quando le tariffe diminuiscono. Più facile di così..si muore!
    Sono stata a Lisbona praticamente in tutte le stagioni, per almeno 4/5 giorni ogni volta. Non saprei scegliere la stagione migliore! Lisbona ha un microclima particolare: è sempre temperato e piove poco. Anche quest’aspetto sicuramente incide sul mio amore verso di lei.


    Budget
    : Lisbona è una città economica. Si spendono circa 50/70 euro al giorno (quasi senza rinunce)

    Ecco cosa dovete ASSOLUTAMENTE vedere se andate a Lisbona per la prima volta:

     

    Il Castello di Sao Jorge

    Quel che resta dell’antico borgo di Sao Jorge con il suo castello e le sue mura è visibile quasi da ogni angolo della città. A parte le mura, intatte, il resto è lasciato all’immaginazione, ma la vista da lì è qualcosa di incredibile! Camminate sulla passeggiata ombreggiata dai pini (d’estate è una manna dal cielo!) e sui bastioni per avere una vista quasi a 360° su tutta la città. I vicoli per arrivare all’ingresso del castello poi sono stupendi.

    L’Alfama

    L’antico quartiere che si trova sotto al castello è uno dei più caratteristici di Lisbona. Tortuosi vicoli di ciottoli si inerpicano verso il castello, le case sono colorate e ricoperte di magnifici azulejos (le tipiche piastrelle disegnate) con i panni stesi ad asciugare. Qui il fado va ancora alla grande e non è un caso che proprio in questo quartiere si trovi il Museo del Fado e molti dei locali più famosi dove poterlo ascoltare. Nei week-end non perdetevi il mercato vintage a Campo Santa Clara ed una bevuta al sole in uno dei bar di Largo do Chafariz de Dentro.

    Belém 

    Questo quartiere che si spinge verso l’oceano racchiude diversi monumenti simbolo della città e delle grandi scoperte. In primis il Monasteiro dos Jerònimos: un monastero fiabesco (patrimonio dell’UNESCO) fondato nel 1500 per rendere omaggio alla rotta per le Indie ad opera di Vasco de Gama (che è infatti sepolto proprio qui in una bellissima tomba). Il suo chiostro manuelino vale da solo un viaggio a Lisbona! Andate a cercare anche la tomba di Pessoa sotto uno dei portici laterali. Subito fuori dal monastero una tappa obbligata è la pasticceria storica “Antiga Confeitaria de Belém”: qui sono nati i famosi pasteis e, a tutt’oggi, sono i più buoni che mangerete in città. Non molto distante dal monastero, non potete perdervi la Torre di Belem (quella che rappresenta Lisbona in molte cartoline) ed il bellissimo Museo d’arte contemporanea Coleccao Berardo (ingresso gratuito peraltro!).

    Il Museo Gulbenkian

    Questo museo custodisce una straordinaria collezione d’arte che il ricco collezionista armeno Sarkis Gulbenkian (1869-1955) ha raccolto durante i suoi viaggi in giro per il mondo e ha deciso di regalare alla città. Un museo unico ed eclettico; i suoi tesori abbracciano un arco temporale molto ampio, andando dai quadri dei maestri olandesi agli altorilievi egizi , dai dipinti di Monet ai bellissimi gioielli Art Noveau di René Lalique (una delle sezioni più belle!). L’ingresso è gratuito tutte le domeniche. Lì accanto c’è anche il Centro de Arte Moderna, se avete tempo fateci un salto. 

    Parque das Nacoes e l’Oceanario  

    Questa zona di Lisbona fu costruita per l’EXPO del 1998 ed è un esempio di rinnovamento urbano. Distante dal centro di diversi chilometri, la si raggiunge facilmente con la metro scendendo nella bellissima stazione “Oriente” progettata da Calatrava. Arrrivati qui trovate grattacieli, sale da concerti, giardini, il ponte più lungo d’Europa (ben 17 km!) e l’Oceanario. Quest’ultimo è il secondo acquario più grande in Europa ed è assolutamente da vedere! È fatto veramente bene, sia dal punto di vista didattico che dal punto di vista del numero e dal tipo di pesci presenti. Starete ore a veder nuotare il pesce sole, gli squali, le razze, ecc. Già che siete lì fate un salto anche al Padiglione del Portogallo progettato da Siza.

    Barrio Alto e Chiado

    Questi sono i quartieri in cui lascio il cuore ogni volta che torno a Lisbona. Entrambi arrampicati sullo stesso colle potete raggiungerli con le antiche funicolari de la “Bica” e “da Gloria” o con l’Elevador do Carmo (dalla cui sommità avrete una vista stupenda sul castello e sull’Alfama). Il Chiado è un quartiere elegante con belle boutique, design hotel, ristoranti e caffè letterari ; si trova qui il famoso Caffè Brasileira, uno dei più antichi della città, frequentato da Pessoa e da tutti gli intellettuali portoghesi. Il Barrio Alto è invece il cuore festaiolo di Lisbona: tanti vicoli in cui i portoghesi si riversano a bere fino a notte fonda. Su questo colle inoltre si trovano i 2 miradouro (terrazzi panoramici) più belli della città: il miradouro de Santa Catarina e quello de Sao Pedro de Alcantara. Per vedere il tramonto con un bianchetto in mano ed un tosta mista nell’altra il mio preferito rimane il miradouro di Santa Catarina: un must per chiunque venga a Lisbona. Poco distante dal miradouro de Sao Pedro de Alcantara c’è il super suggestivo Convento do Carmo; costruito dai carmelitani nel ‘300, crollò tutto il tetto per il terremoto del 1755. Rimane l’ossatura nuda (come per l’Abbazia di San Galgano) ed è oggi un affascinante museo archeologico. 

    Se avete più giorni a disposizione lanciatevi alla scoperta della Lisbona Insolita: 10 luoghi da vedere per sentirsi local. 

    Non vi resta che partire!!

    Ristorante Pharmacia (sopra il miradouro di Santa Catarina), con giardino. Ideale per aperitivo, cena e dopocena con vista.  All’interno del museo farmacutico, vettoviglie ed allestimento a tema medico. Cucina creativa buona

    Restaurante Escondidinho de Curva (Rua do Ferragial, 22- zona Cais do Sodre). Una trattoria ruspante che offre cucina casareccia abbondante a prezzi ottimo (tipo 9 euro per un menù completo!)

    Taberna 1300 (all’interno di LX Factory): Cucina portoghese rivisitata in una location industriale riconvertita, molto bello!

    Chapitò a mesa (vicino al castello di San Jorge): Jazz cafè, ristorante con vista incredibile sulla città, scuola di teatro e di circo…insomma c’è tutto! Da non perdere

    Mini Bar Teatro : ristorante all’aperto in una piazzetta molto bella del barrio alto

    Ristorante Decadente: Ristorante nuovo del Barrio Alto, aperto dal pranzo a tarda notte. Cucina portoghese creativa. Ottimo anche per il brunch

    Ristorante The Insolito (Barrio Alto): Ristorante con terrazza che si trova all’interno del Independente Hostel & Suites. Per una cena o dopocena con vista

    Sea Me (Barrio Alto): una pescheria moderna, come si autodefinisce. Un ristorante moderno e bello, all’insegna del pesce (soprattutto crudo, ma anche cotto)

    Cantinho do Avilez  (Chiado): un ristorante carino dal mood rilassato, con cucina portoghese tradizionale rivisitata

    Cantina do Chiado (Chiado): piccolo ristorante di proprietà di un italiano dove si mangia cucina portoghese di buona qualità a buon prezzo. Ambiente carino.

    Restaurante Malmequer Bommequer (Alfama): piccolo ristorantino a gestione familiare in un vicolo dell’Alfama non lontano dal Museo del Fado. Cucina casareccia e porzioni grandi.

    Adega do Duque (Barrio Alto): trattoria super ignorante nel barrio alto (ce ne sono anche altre due nella stessa via) gestita da una coppia di signori anziani molto carini. Cucina casareccia buona e prezzi imbattibili

    Lost Lisbon: due case spettacolari in zona Cais do Sodré (con vista sul fiume) e Chiado (centralissima). Stanze di diverse metrature, arredate e decorate con stile. Joao vi farà sentire come a casa vostra!

    CONSIGLIATISSIMO!!!!!

    Lost Lisbon ha anche altre due case, una piccola sempre a Lisbona, nel quartiere Campo do Ourique ed una countryhouse più grande all’interno del Parco Nazionale di Cascais, a 6 km da Sintra.

    Sky Bar: rooftop bar all’interno del Tivoli Hotel. Aperto da maggio ad ottobre, ha una vista incredibile su tutta la città

    Park: rooftop bar non lontano dal miradouro de santa catarina. Non ci sono insegne! Si deve entrare dal parcheggio multipiano e salire all’ultimo. Bar aperto dal pomeriggio a tarda sera, con una bella terrazza con vista sulla città

    Pensao Amor:  sulla “pink street” di cais do sodrè. Un ex bordello riconvertito in lounge bar, DA VEDERE

    Barrio Alto Hotel: rooftop bar all’interno dell’Hotel (nel Barrio Alto). Terrazza non molto grande, si può stare solo seduti..ma ne vale la pena! Aperitivo al tramonto incredibile

    Lux: il club più bello di Lisbona! Vicino alla stazione di Santa Apolia, ospita i più grandi dj internazionali. Non arrivate prima delle 3..è vuoto e rischiate di addormentarvi sui divanetti 🙂

    Casa Indipendente: bellissimo circolo culturale in Largo Intendente (non c’è insegna, è al 1° piano nel palazzo di fronte al negozio “A vida portuguesa”). Il venerdì ed il sabato sera fanno musica dal vivo e dj-set.

    Vuoi portare le informazioni pratiche con te?

    This is the call to action description. Click edit button to change this text.

    6 Commenti

    on Cosa vedere a Lisbona: i luoghi imperdibili.
    1. |

      Ciao Valentina,
      sono arrivata qui grazie alla segnalazione di Riccardo su facebook… davvero un bel blog! Credo passerò spesso a leggerti 🙂
      Adoro Lisbona e a breve sarò di nuovo da quelle parti; farò tesoro dei tuoi preziosi consigli.
      Erika

      • Valentina Borghi
        |

        Ciao Erika! Perdonami se ti rispondo in super-ritardo..mi ero persa il tuo commento, mi sono accorta solo adesso 🙁
        Grazie mille per i complimenti, gentilissima!!
        Enjoy Lisbona!!! 🙂
        a presto, Valentina

    2. |

      Non sono ancora stata a Lisbona, nonostante abbia organizzato il viaggio dei miei lo scorso anno…ma spero di andarci presto..e questo post è super utile!

      • Valentina Borghi
        |

        Ciao Michela, grazie, sono contenta se ti sarà utile 😉 A breve pubblicherò un secondo articolo su Lisbona, con i luoghi ed i percorsi più insoliti e nascosti. Se dovessi aver bisogno di altre info che non trovi negli articoli scrivimi pure

    3. |

      Di ritorno da Lisbona, apprezzata ancor di più grazie ai tuoi suggerimenti!
      ti segnalo tra i ristoranti da provare il Principe do Calhariz a Barrio Alto. Rustico, tavoli da condividere ma rapporto qualità prezzo imbattibile! Se avessi potuto ci sarei tornata anche due sere di seguito!
      Sulle accommodation un travel tip…noi abbiamo passato due notti in hotel (usando una smarbox ricevuta in regalo) e due notti in un appartamento airbnb all Alfama. Le mie considerazioni sono due:
      – a parità di prezzo scegliete L hotel. Perché avere reception 24h e deposito bagagli ha il suo vantaggio.
      – viaggiare consapevole: airbnb sta causando L aumento di prezzo degli affitti nelle zone più turistiche, costringendo gli abitanti a spostarsi in altre zone

      • Valentina Borghi
        |

        Grazie del nuovo indirizzo e delle tue considerazioni (che condivido) Ale!

    Leave a Comment

    Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.