BeBorghi | Dolomiti: le piste ed i rifugi da non perdere - BeBorghi by Valentina Borghi

Dolomiti: le piste ed i rifugi da non perdere

    Ho imparato che tutti, al mondo, vogliono vivere in cima alla montagna senza sapere che la vera felicità sta in come si sale la china.
    Gabriel Garcia Marquez

    Dolomiti: tutte le piste e i rifugi da non perdere

    Scio da quando avevo 3 anni, ho sciato un po ovunque in Italia e vi dico che delle montagne come le Dolomiti (patrimonio dell’Unesco non a caso) non si trovano facilmente. La loro forma ed il colore rossastro tolgono il fiato a sciatori e non.

    Le cittadine belle ai piedi delle Dolomiti sono tante, ma io sono particolarmente affezionata a Selva di Val Gardena e Canazei, che ho frequentato spesso negli ultimi anni. Non sono troppo grandi, ci si sposta a piedi praticamente ovunque, si mangia benissimo e la vista del gruppo Sella è incredibile.

    Entrambe fanno parte del più grande comprensorio sciistico al mondo, il Dolomiti Superski: 12 valli, 1200 km di piste e 450 impianti. Questo significa che si riescono a fare piste diverse ogni giorno, senza possibilità di annoiarsi e senza fare code (il che è impagabile!).

    Una delle sciate più belle che si possono fare da queste parti è il famosissimo Giro dei 4 passi, detto anche Sellaronda.  Il circuito può essere intrapreso in entrambi i sensi di marcia da una qualsiasi delle quattro località attorno al massiccio del Sella: Selva di Val Gardena, Corvara, Arabba e Canazei, ma anche da altre stazioni sciistiche che vi sono collegate (Ortisei, San Cassiano, La Villa, ecc). In una giornata si percorrono circa 40 km di piste sempre con gli sci ai piedi!! Ovviamente si deve partire all’apertura degli impianti la mattina presto e si deve essere sciatori sufficientemente esperti, altrimenti si rischia di non fare in tempo a prendere gli ultimi impianti. Rimanere bloccati a 3/4 di giro e dover prendere il taxi (caro come il fuoco!) per tornare a casa è un evergreen che prima o poi capita a tutti!

    Il giro dei 4 passi include piste anche piuttosto tecniche come “Arabba-Porta Vescovo” ad Arabba (una nera spesso ghiacciata che incupisce anche gli sciatori più esperti)  o la pista del “Lupo Bianco” a Canazei, quindi non prendetelo sottogamba. Nelle vicinanze si trovano anche la pista “Saslong” di Selva di Val Gardena e la “Gran Risa” a La Villa, due piste stupende che ogni anno ospitano non a caso la Coppa del Mondo di sci alpino.

    Altre sciate molto belle che si possono fare partendo sia da Selva che da Canazei sono la Marmolada e Lagazuoi.

    • La Marmolada: detta anche “Regina delle Dolomiti” è la montagna con la vetta più alta (3344 mt), che si raggiunge da Malga Ciapela con una funivia infinita a 3 tronconi. Lo sforzo viene però ampiamente ripagato dal panorama spettacolare che si gode da lì sopra! La pista a scendere è lunga 12 km, ma potete fare tranquillamente una sosta rifoccilante sulla bellissima terrazza del Rifugio Capanna Bill (dove tra l’altro si mangia bene!)
    • Lagazuoi e l’Armentarola:  arrivarci da Selva o da Canazei è abbastanza lunga e bisogna prendere un piccolo collegamento con il bus (di fatto è vicino a Cortina d’Ampezzo), ma ne vale decisamente la pena! Se ci penso bene, l’Armentarola è probabilmente la mia pista preferita in assoluto! Bisogna prendere la funivia da Passo Falsarego e si arriva al Rifugio Lagazuoi. Da qui la vista è magnifica! La pista è bella lunga (quasi 10 km): fermatevi a metà a vedere le impressionanti cascate di ghiaccio e a mangiare al Rifugio Scotoni, un’istituzione! Prendetevi una sdraio e godetevi la loro carne alla griglia. Un’altra particolarità di questa pista sta ne fatto che, quando si arriva in fondo, il collegamento che consente di ritornare indietro verso La Villa viene fatto con una slitta traianata dai cavalli: sembra di stare in Lapponia.

    Ovviamente, come avrete capito, sciare è bello, ma mangiar bene non è da meno!

    Tutto il comprensorio del Dolomiti Superski è disseminato di baite e rifugi, spesso panoramici, dove si mangia benissimo. Nella tabella in basso trovate i miei preferiti.

    Ma una giornata sulle Dolomiti non si esaurisce certo con la magnifica sciata. Dopo tutta questa fatica, infatti, uno sciatore che si rispetti si rifugia in un aprés -ski. Ve ne sono diversi in ogni paese (vedi sotto per i dettagli di Selva e Canazei), dai più tranquilli a quelli dove si finisce a ballare sul bancone in tuta da sci con un bombardino o una grappa in mano (ad es. al Paradis di Canazei).

    Se non siete tipi da alcol un’alternativa valida può essere la pasticceria (ve ne sono di buonissime, vedi sotto per dettagli) o il centro benessere. Ci sono tanti hotel che hanno il centro benessere aperto anche agli esterni, ma vi consiglio in particolar modo il Centro Acquatico Dòlaondes di Canazei. È un centro comunale, veramente bello con diverse aree tematiche, vasca salina all’esterno, bagno turco, idromassaggio, ecc. Dimenticavo, il tutto a prezzi super-popolari!

    Se siete degli sportivi a 360 gradi infine potete cimentarvi nel pattinaggio sul ghiaccio per chiudere in bellezza la giornata; ogni cittadina delle Dolomiti che si rispetti ha il suo Palazzo del Ghiaccio (se siete fortunati potreste riuscire a vedere anche delle partite di hockey su ghiaccio…è un’esperienza!).

    Penso di avervi detto tutto, o comunque molto, per farvi innamorare delle Dolomiti come lo sono io.

    Ma adesso..tutti a sciare che la stagione è appena iniziata!!

    PS La Val Gardena ha vinto giusto pochi giorni fa l’Oscar internazionale dedicato alle aree sciistiche più interessanti e affascinanti ed è stata premiata  “Miglior comprensorio sciistico in Italia”. La giuria era composta da manager dello sport, tour operator, agenzie viaggio, giornalisti e turisti. Più di un milione di consumatori, proveniente da 24 Paesi, ha contribuito alla votazione finale. Nulla accade per caso 🙂

    Vuoi portare le informazioni pratiche con te?

    scarica il pdf

    Rifugi e Baite sulle piste

    • Baita Panorama: alla fine della cabinovia Dantercëpies di Selva di Val gardena, questa baita offre un panorama stupendo su tutta la valle. Si mangia bene e si può prendere il sole sulla bella terrazza
    • Baita Daniel: la si raggiunge andando al Seceda da Santa Cristina. Una bellissima baita con terrazza proprio in mezzo alle piste. Ordinate i famosi spaghetti chef!
    • Rifugio Capanna Bill: la sosta qui è un grande classico quando si va sulla Marmolada (si raggiunge anche in auto da Malga Ciapela). Buon cibo e bella terrazza grande
    • Rifugio Scotoni: a metà dell’Armentarola a Lagazuoi, ci trova proprio davanti alla cascata di ghiaccio, vista pazzesca. È una vera istituzione! La carne alla griglia e le patate al cartoccio sono STREPITOSE. Andate presto che viene presa d’assalto.
    • Utia de trausines: stessa  propietà del Rifugio Scotoni (vedi sopra) e stesso menù per questa baita che si trova a La Villa, proprio sotto il Club Moritzino.
    • Rifugio Comici: ristrutturato da poco, questa Mountain Lounge (come si definiscono loro) si trova sopra il passo Sella, a Selva di Val Gardena. È un rifugio di alto livello, dove è possibile fare anche l’aperitivo e la cena (ti portano su col gatto delle nevi). Si è fatto un nome come ristorante di pesce ed è diventato un’istituzione. Organizzano anche eventi/serate a tema
    • Club Moritzino: sopra Piz La Ila in Alta Badia, il Club Moritzino anima le Dolomiti da più di 40 anni. Perfetto per fare vip-watching, per l’après-ski, per cenare in un bel posto e/o per scatenarsi in pista (anche qui ti portano con il gatto delle nevi)
    • Baita Ciampie: questa baita si trova vicino Pozza di Fassa (a 10′ di macchina da Canazei) ed è carino andarci la sera a cena. Ti portano su con il gatto delle nevi per poi riscendere con gli slittini nel bosco. Ti forniscono loro gli slittini e la luce da testa per non perdersi nei boschi.

    Canazei

    • Après Ski Rosengarden: uno dei più famosi. Nel centro del paese, accanto alla chiesetta, la musica e un ammasso di sci e snowboard all’ingresso non vi faranno sbagliare. Ok sia per ape veloce dopo lo sci o prima di cena. E’ anche una discreta paninoteca: potete venire qui per una cena a base di hamburger o panini e birra
    • Après ski Paradis: per i più movimentati. Si beve e si finisce spesso a ballare sul bancone
    • Osteria La montanara: taverna con cucina tipica. Qui trovate taglieri di salumi e formaggi, polenta, tagliate e simili…pochi piatti ma buoni. Ambiente da osteria, tavoloni in legno, spesso da dividere con altri.
    • Garni Hotel Internazionale: ottimo x spritz o birretta serale post sci,sempre accanto alla chiesetta, nel centro storico. Ci si rilassa, scarponi ai piedi, su una delle tante sedie sparse nelle piazzetta godendosi l’ultimo sole.
    • Ristorante pizzeria Italia – di fronte alla Montanara, ottima pizza. Piatti abbondanti e buoni, è sempre strapieno. Ottimo rapporto qualità prezzo.
    • Wine bar OMA: piccola enoteca, ottimi vini accompagnati da ottime tartine..frequentato molto anche dai locali.
    • Pasticceria gelateria Bar Ladin :perfetto per super-merende. Torte di ogni genere,  krapfen, cioccolate calde, coppe gelato,yogurt artigianale con noci, miele e altro.. diverse le combinazioni. Si trova nella piazza del municipio.
    • Rifugio Ristorante Crepes de Sela: per una cena trentina autentica, locale tipico e carni ottime. Il padrone è cuoco e cacciatore, ottima selvaggina. Si trova all’inizio del Passo Sella-Pordoi,appena sopra Canazei, sono circa una decina di tornanti, ovviamente in macchina. Il rifugio è proprio sotto il Pordoi per cui anche il panorama non è male, se poi c’è la luna piena ciao!
    • Ristorante Vecchio Mulino (a Pozza di Fassa): a pochi km da Canazei si trova questo antico mulino che è stato trasformato in un bellissimo ristorante. L’ambiente è tradizionale trentino e  si mangia veramente bene. Specializzato in carne alla griglia e selvaggina.

     

    Selva di Val Gardena

    • Baita Ciampac: una bella baita tipica con una buona cucina. Perfetta per chi ha anche i bambini
    • Ristorante Pizzeria Sal Feur: locale in legno tipico e accogliente nel centro di Selva. Qui è possibile mangiare sia la buona cucina trentina che la pizza cotta a legna.
    • Ristorante Bellavista: un buon indirizzo per mangiare il pesce e della buona pizza (i proprietari sono napoletani)
    • Après-ski Luisl Keller: una vera e propria istituzione a Selva. È il posto dove si va a fare casino sia dopo la sciata che la sera dopo cena. Ordinate uno “sci di grappe” e non ve ne pentirete! Già dalla terza grappa, vi ritroverete a fare il karaoke in lingua con i tedeschi.

    Pochi ma buoni! Quando vado sulle Dolomiti continuo a tornare in questi stessi posti, direi che vi potete fidare! 😉

    Canazei

    Garni La Campagnola: questo garni si trova leggermente defilato dal centro di Canazei (che comunque si raggiunge in pochi minuti a piedi), ma è comodissimo per andare a sciare. Si può uscire con gli scarponi ai piedi e raggiungere la base della funivia Pecol in un attimo. Il Garni è molto carino, accogliente e la colazione è veramente super abbondante e ottima! C’è il centro benessere per rilassarsi dopo lo sci.

    Selva di Val Gardena

    Garni Ortles Angelo: ho scoperto questo piccolo garni a conduzione familiare per caso tanti anni fa e mi sono affezionata.  Angelo, il proprietario, è un maestro di sci molto gentile e affabile. Il garni è accogliente e la colazione è molto buona. C’è anche il centro benessere con sauna finlandese, cabina a raggi infrarossi, hot pot e sala relax con stufa a legno. Ma soprattutto è molto comodo per arrivare sulle piste! Proprio di fronte al garni c’è un piccolo ski lift di collegamento con la funivia principale, quindi si esce di casa con gli sci ai piedi.

    Leave a Comment

    Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.