BeBorghi | Il mio viaggio in Vietnam - BeBorghi by Valentina Borghi

Il mio viaggio in Vietnam

    Un viaggio in Vietnam: cosa vedere

    Che io abbia un debole per quel pezzo di Asia l’avrete già capito, ed il viaggio in Vietnam ha sicuramente contribuito.

    In quello spicchio di mondo mi sento sempre a casa. I paesaggi e le persone mi piacciono molto e mi rilassano.

    Il nostro itinerario è partito da Ho Chi Min (la vecchia Saigon, a sud) per arrivare ad Hanoi. In tutto avevamo 12/13 giorni (non molti), ma siamo riusciti a vedere quasi tutto.

    Per entrare bisogna richiedere il visto prima di partire all’ambasciata vietnamita a Roma; con la procedura d’urgenza il visto è pronto in meno di 1 settimana.

    Come gli altri paesi confinanti (Thailandia, Laos, Cambogia), il Vietnam è molto organizzato dal punto di vista turistico ed è veramente facile organizzarsi il viaggio una volta arrivati lì. Ci sono tante agenzie che vendono voli interni, bus, ecc.

    Periodo di viaggio: Il Vietnam è un paese geograficamente molto diverso, e non c’è una stagione giusta per visitare tutto il paese. Il fatto che sia stretto e lungo complica le cose. Se ci si va d’inverno (come ho fatto io) a sud c’è sole e caldo mentre a nord è più fresco e nuvoloso; se ci si va d’estate è il contrario…non si scappa! In generale comunque dicono che l’autunno/inverno sia il periodo migliore per andarci.

    Budget: Il Vietnam è un paese molto economico per gli europei. Si spendono meno di 50 euro al giorno

     

    ♥ I miei personal highlights:

     

    Hoi An: una cittadina vicino al mare, a metà del Vietnam, sotto Da Nang. E’ una cittadina piccola, ma molto carina e suggestiva. Ci si può stare diversi giorni, per rilassarsi anche al mare (si affittano le bici e in 15′ si è in spiaggia). E’, a ragione, il paradiso dei backpackers in Vietnam. Lì vicino non perdetevi le Montagne di Marmo!! Sono delle pagode rupestri spettacolari. Il sito archeologico di My Son invece si può tranquillamente saltare, l’alzataccia all’alba per visitarlo non vale la pena.

    Mui Ne: spiagge bianche e palme a poche ore di pulman da Ho Chi Min. Da lì si possono andare a vedere anche le dune di sabbia della Sorgente delle Fate…paesaggio quasi psichedelico 🙂

    Huè: l’antica capitale del Vietnam è una delle città più affascinanti del Vietnam. Assolutamente da non perdere la città imperiale (una specie di mini città proibita) e la gita sul fiume per visitare i mausolei reali (tanti, diversi e imponenti).

    Baia di Halong: diciamo che quasi tutti associano il Vietnam con la Baia di Halong e diciamo pure che “lei” non delude! L’unica pecca è che è veramente molto turistica. Per il resto, non si può non vederla! Migliaia di isolotti che ti fanno perdere l’orientamento!

    Hanoi: la capitale del Vietnam è una bella città, con edifici coloniali, monumenti e parchi che circondano il grande lago/fiume rosso. Si mangia benissimo!!!!

    NOTA: per motivi di tempo io non sono stata ne a Sa Pa (a nord, la regione montuosa a nord di Hanoi con le risaie e le minoranze etniche), ne a Phu Quoc (l’isola quasi tropicale che si trova a sud, vicino alla Cambogia) , ne sul delta del Mekong (sempre a Sud, volendo si può arrivare in Cambogia via fiume partendo da qui),  però chi ci è stato mi dice che meritano tutti e 3! Se avete più di 2 settimane don’t miss!!

    Lo street food in Vietnam è eccezionale! Non perdetevi il Pho (la loro zuppa tipica) e gli involtini vietnamiti. Fate solo attenzione al pepe, ne usano quantità industriali 🙂

    Hoi An

    • Morning Glory: ristorante molto buono di cucina vietnamita. Ha anche qualche piatto fusion
    • Casa Italia: per i nostalgici della cucina italiana (e per trovare del vino decente)

    Huè. Le Carambole: ristorante di cucina vietnamita ed europea molto buono. 

    Hanoi

    • Green Tangerine: ristorante molto bello (si trova in una villa in stile art dèco, in centro) e molto buono! Cucina franco-vietnamita. Ottimo rapporto qualità/prezzo
    • Verticale: ristorante stellato, dello chef Didier, in una casa coloniale. Un’esperienza unica! Il menù degustazione consta di 10 piatti, associati quasi ad altrettanti bicchieri di vino. Un percorso incredibile nella cucina franco-vietnamita. Probabilmente il ristorante più costoso del Vietnam (100 euro a testa), ma ne vale ASSOLUTAMENTE la pena!

    Noi prenotavamo ogni tappa pochi giorni prima di arrivarci, utilizzando principalmente Booking e Agoda

    Ho Chi Min. Hotel Madame Cuc: Piccolo hotel/ostello nella zona dei backpackers, carino, comodo e pulito

    Mui Ne. Lucy Resort:  Bungalow carini, praticamente sulla spiaggia. C’è anche la piscina! 

    Hoi An. Hoi An Ancient House Resort: hotel molto bello subito fuori dal centro di Hoi An (lì ci si arriva a piedi in 10′), con piscina e colazione super! Affittano anche le bici.

    Huè. Pilgrimage Village: un hotel di super lusso pochi km fuori da Huè (ci sono i bus navetta per andare in centro). Se lo prenotate un minimo di giorni prima trovate dello offerte e spendete poco più di 30 euro a testa per stare in un paradiso. Mega piscine, spa, suite imperiale, e chi più ne ha..più ne metta! Un posto da sogno!

    Hanoi. Aranya Hotel: un hotel carino, senza infamia e senza lode, non lontano dal centro di Hanoi. Zona comoda per visitare un po tutto in città

    Giorno 1: volo Milano- Ho Chi Min

    Giorno 2: visita di Ho Chi Min

    Giorno 3: Mui Ne

    Giorno 4: Mui Ne

    Giorno 5: volo da Na Thrang a Da Nang e arrivo a Hoi An

    Giorno 6: Hoi An +Montagne di marmo

    Giorno 7: Hoi An + My Son

    Giorno 8: spostamento a Huè e visita della città imperiale

    Giorno 9: Huè, gita sul fiume per visitare i mausolei reali

    Giorno 10: volo x Hanoi

    Giorno 11: Hanoi

    Giorno 12: Hanoi + Baia di Halong

    Giorno 13: volo di ritono per Milano ripassando x Ho Chi Min

    Attraversare la strada può sembrarvi la cosa più difficile del mondo in Vietnam! In realtà imparerete presto a buttarvi in mezzo alla strada come fanno loro. L’importante è camminare normale e non correre: saranno loro ad evitarvi!

    In Vietnam c’è un tasso di inquinamento molto elevato: compratevi una mascherina ed usatela a Ho Chi Min e Hanoi (come fanno i local), altrimenti vi brucerà la gola dopo mezz’h che ci siete arrivati.

    Vuoi portare le informazioni pratiche con te?

    scarica il pdf

    Leave a Comment

    Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.