Le 10 spiagge più belle della Sicilia Occidentale

Chi l’ha detto che per trovare un mare cristallino bisogna andare dall’altra parte del mondo?
In Sicilia Occidentale c’è solo l’imbarazzo della scelta tra spiagge di sabbia incastonate tra scogliere e calette paradisiache. Adatte alle famiglie con bambini, perfette per gli amanti dello snorkeling o per chi ama circondarsi dalla natura incontaminata. Tutte accomunate da un mare turchese! Dopo aver visitato questa parte della Sicilia, ho deciso di condurvi in un viaggio fra le 10 spiagge più belle della Sicilia Occidentale, per una vacanza al mare all’insegna del relax.

Menzionarne solo alcune è difficile, e quelle che troverete qui sono solo quelle che mi hanno colpito di più. Il territorio siciliano è molto vario: lunghe spiagge di sabbia chiara, cale immerse nella macchia mediterranea, altre abbracciate dalla natura selvaggia, in cui è possibile arrivare solo via mare o attraverso dei trekking. Proprio per questo, vi consiglio di attrezzarvi sempre di acqua e cibo, perché la maggior parte di queste spiagge è sprovvista di servizi nei dintorni. 

10 spiagge in Sicilia Occidentale da non perdere

1. Riserva naturale orientata di Capo Gallo (Barcarello)

La Riserva Naturale Orientata di Capo Gallo dista 20 km dal centro di Palermo (leggi il mio articolo se stai progettando una vacanza nel capoluogo siciliano), ed è la culla della biodiversità. È uno dei luoghi di conservazione della natura, e comprende un’area di 586 ettari, dominata da Monte Gallo che termina nel promontorio Capo Gallo, con il suo faro. La costa della Riserva di Capo Gallo si estende fino a Barcarello, la parte ovest, in cui è possibile ammirare come l’attività esercitata dal mare, nel corso del tempo, ha modellato le rocce, creando forme bizzarre e grotte ammalianti, come la Grotta dell’Olio. Accedendo dall’ingresso sul lungomare di Barcarello, a Sferracavallo, la prima impressione sarà quella di trovarsi in un luogo incantato, caratterizzato da calette ed insenature in cui viene voglia di tuffarsi nell’immenso blu del mare. Percorrendo tutto il sentiero, a tratti in salita, si arriva all’Avamposto: una piattaforma più o meno liscia dove distendersi per prendere il sole, con una zona d’ombra in cui ripararsi dal caldo e una piccola capanna in cui è possibile comprare dell’acqua e del cibo (ma non sempre è aperto). Tutto questo è circondato da un ambiente naturalistico unico: da un lato il mare e dall’altro il Monte con le sue meraviglie.

Potrebbe interessarti: Cosa vedere in Sicilia Occidentale

Riserva di Capo Gallo a Barcarello
Riserva di Capo Gallo (Barcarello)

2. Cala bianca (tra Castellammare del Golfo e Scopello)

Cala Bianca di Scopello è una splendida baia situata lungo la costa nord-occidentale della Sicilia Occidentale, nella provincia di Trapani. Questo angolo di paradiso è ammirato per la sua bellezza mozzafiato e la sua atmosfera incantevole. La baia è caratterizzata da un litorale roccioso e da un mare cristallino di un azzurro intenso. Le imponenti pareti di roccia che circondano la baia creano un’atmosfera suggestiva e offrono una protezione naturale, che rende Cala Bianca un vero e proprio rifugio nascosto. L’accesso alla spiaggia richiede una breve camminata attraverso un sentiero tortuoso, ma la fatica è ampiamente ripagata dalla bellezza selvaggia e incontaminata di questo luogo. Le acque limpide e trasparenti invitano a un tuffo rinfrescante e sono perfette per lo snorkeling, permettendo di esplorare i meravigliosi fondali marini ricchi di vita. Non vorrete più uscire dall’acqua!
Cala Bianca è un vero gioiello della Sicilia Occidentale, che incanta i visitatori con la sua bellezza naturale e la sua atmosfera suggestiva. Non c’è un parcheggio in loco, dovrete lasciare il vostro mezzo all’inizio della strada e, soprattutto, attrezzarvi di tanta acqua e cibo se decidete di fermarvi a lungo!

Potrebbe interessarti: Itinerario in Sicilia Orientale (con cartina): tutti i luoghi da non perdere

spiaggia lungo la costa di Castellammare del Golfo
spiaggia lungo la costa di Castellammare del Golfo

3. Cala dell’Uzzo (Riserva Naturale dello Zingaro)

Se stai cercando una spiaggia incantevole nella Riserva Naturale dello Zingaro, non puoi perderti Cala dell’Uzzo! Questo luogo paradisiaco ti farà sentire all’interno di una cartolina. Immagina di camminare lungo il sentiero che dall’entrata porta alla cala, circondato da una vegetazione lussureggiante e da un mare turchese. Qui i profumi dei fiori, delle piante e della montagna si mescolano con quelli del mare e della salsedine. Quando finalmente raggiungi la spiaggia, rimarrai stupito dalla sua bellezza selvaggia e incontaminata, lontano dalla presenza dell’uomo. La sabbia di ciottoli bianchi e la riva incorniciata da rocce scolpite dal vento creano uno scenario unico. E se hai bisogno di una pausa dal sole, puoi rilassarti all’ombra degli alberi e goderti la fresca brezza marina, ammirando il panorama mozzafiato. Ricorda di portare con te tutto il necessario per goderti al meglio questa meraviglia naturale, senza dimenticare la macchina fotografica. Ti prometto che rimarrai affascinato dalla sua bellezza e tornerai a casa con ricordi indimenticabili. Per raggiungere la Cala lascia l’auto nel posteggio che si trova a ridosso dell’ingresso.

Cala dell’Uzzo - Riserva Naturale dello Zingaro
Cala dell’Uzzo nella Riserva Naturale dello Zingaro

4. Spiaggia di San Vito lo Capo

La spiaggia di San Vito lo Capo è stata nominata tra le spiagge più belle d’Italia, per la sua lunga spiaggia di sabbia bianca e per il suo mare limpido. Questo è il paradiso dei bagnanti e degli amanti del sole. Un luogo perfetto per le famiglie con bambini grazie al fondale basso e sabbioso, ma soprattutto per gli innumerevoli servizi che offre, dai lidi attrezzati e accessibili ai disabili, dai ristoranti ai negozi di artigianato. Ci sono, inoltre, tante attività sportive da poter praticare, come il beach volley, o il sup, ma San Vito Lo Capo è soprattutto il cuore dell’arrampicata in Sicilia Occidentale.
E che dire del cibo? Questa località balneare è famosa per il Cous Cous Fest, la nota kermesse gastronomica che celebra la cultura siciliana. A Settembre, infatti, è possibile degustare deliziosi piatti di pesce fresco, partecipare a uno dei concerti di band famose e assistere al tripudio di colori. San Vito Lo Capo è un luogo magico che ti farà sentire in vacanza dall’inizio alla fine.

Potrebbe interessarti: 10 idee per un week-end in Sicilia: dove andare e cosa fare

spiaggia di San Vito lo Capo in Sicilia Occidentale
spiaggia di San Vito lo Capo

5. Baia di Cornino (Custonaci)

La Baia di Cornino a Custonaci è un vero gioiello nascosto che merita di essere scoperto. Questa incantevole baia, situata lungo la costa della Sicilia Occidentale, ti accoglie con la sua bellezza mozzafiato. Immagina un litorale caratterizzato da una combinazione perfetta tra spiaggia di sabbia e scogliere maestose che si ergono verso il cielo. La Baia di Cornino è il luogo ideale per goderti una giornata di sole e mare, circondata da una natura incontaminata e offre una vista spettacolare sul Monte Cofano, che crea un’atmosfera magica e suggestiva. Cornino è anche famosa per le sue grotte marine, che invitano all’esplorazione. Puoi noleggiare una barca o fare snorkeling per scoprire questi affascinanti tesori naturali, abitati da una ricca varietà di flora e fauna.
Inoltre, è situata davanti alla grotta Mangiapane di Custonaci, una delle maggiori attrazioni naturali della Sicilia Occidentale, di cui ti ho parlato in questo articolo. Imperdibile! Se ti muovi con una macchina troverai, sopra la Baia di Cornino, tre zone parcheggio.

Costa di Macari, vicino Custonaci
Costa di Macari, vicino Custonaci

6. Spiaggia di San Teodoro (Marsala)

Nella zona dello Stagnone di Marsala, c’è una piccola spiaggia di sabbia con acqua molto bassa: la spiaggia di San Teodoro. Questa, infatti, è una meta preferita per le famiglie con bambini piccoli, grazie anche all’area attrezzata con lettini, ombrelloni e un bar adiacente. Ciò che rende unico questo posto è la vista privilegiata sulle isole Egadi, in particolare su Favignana e Levanzo, che ne fanno da sfondo. Un’altra cosa suggestiva è che, grazie alla bassa marea, molto spesso si può attraversare a piedi il tratto che separa la spiaggia da Isola Grande: un’isola privata disabitata su cui sono presenti masse di sale e vasche di saline ormai abbandonate. Il punto in cui si trova lo Stagnone e il vento che si fa sentire in questa parte della Sicilia Occidentale, richiamano qui gli appassionati di kite surf da tutta Europa. Ma ciò che attira i turisti, e non solo, in questa parte della Sicilia è il suo tramonto: i riflessi delle saline, i suoi fenicotteri rosa, i mulini a vento e le isole sullo sfondo racchiudono alla perfezione questa scenografia. Un modo carino per esplorare la zona è anche il kayak (qui trovate tutte le informazioni).

Potrebbe interessarti: Mini-crociera di 8h alle isole Egadi: Favignana e Levanzo

Saline vicino lo Stagnone (Marsala)
Saline vicino lo Stagnone (Marsala)

7. Marinella di Selinunte

Se hai la possibilità, devi assolutamente visitare Marinella di Selinunte! Questa spiaggia incantevole ti accoglie con la sua sabbia fine, dorata e le acque cristalline. Ciò che rende Marinella di Selinunte davvero speciale è l’atmosfera tranquilla e autentica che si respira qui. Non troverai una folla caotica, ma piuttosto un luogo dove potrai rilassarti, passeggiando lungo la riva, ascoltando il suono delle onde che s’infrangono sulla spiaggia, oppure sdraiarti sotto l’ombrellone e lasciarti cullare dalla brezza estiva. Se sei un amante della storia e della cultura, non perderti la visita all’area archeologica di Selinunte (te ne ho parlato in questo articolo), che ospita imponenti templi greci che si ergono tra gli ulivi secolari. Dopo una giornata al sole, puoi concludere la tua esperienza gustando una deliziosa cena a base di pesce fresco nei ristoranti locali, accompagnato da un bicchiere di vino siciliano.

Spiaggia di Marinella di Selinunte, in Sicilia Occidentale
Spiaggia di Marinella di Selinunte

8. Le Solette di Porto Palo (Menfi)

Sul versante sud occidentale della Sicilia ci sono le Solette di Porto Palo di Menfi, un’area costiera di 25 ettari. Le Solette sono famose per le calette di sabbia dorata e il mare cristallino, tanto che il Daily Telegraph le ha inserite tra le spiagge più belle d’Italia, insieme alla Spiaggia dei Conigli di Lampedusa. Inoltre, a Porto Palo è stato assegnata per ben 26 volte la Bandiera Blu per i suoi servizi, ma soprattutto per la pulizia e la qualità del mare. Le premiazioni non finiscono qui, perchè il litorale è stato premiato anche con la Bandiera Verde, come spiaggia adatta ai bambini. Per arrivarci bisogna percorrere un tratto attraverso i vigneti, seguendo le indicazioni per Portopalo e per l’agriturismo Villa Maddalena. Da lì la strada diventa sterrata, terminando sulla scarpata a ridosso della spiaggia.

Solette di Porto Palo
Solette di Porto Palo

9. Baia di Timpi Russi (Sciacca)

Tempi Russi, distante 6 km da Sciacca, è una piccola baia circondata da scogliere e rocce, con un mare turchese. Qui puoi goderti momenti di tranquillità e relax assoluto, anche se la spiaggia non è molto grande. Puoi prendere il sole, fare un bagno nelle acque cristalline o esplorare gli affascinanti sentieri che si snodano tra la macchia mediterranea. La spiaggia ti accoglierà con i suoi gialli intensi, riflessi dai monti che l’avvolgono. Infatti, al tramonto, l’imponente roccia presente in uno dei lati della spiaggia, viene illuminata con il raggi del sole. Lo scenario diventa di colpo mozzafiato. In passato, questa spiaggia è stata scelta come location di un programma televisivo svedese. Questo ha rappresentato un’importante occasione di promozione turistica della città in una tv estera. Non dimenticare di portare con te un piccolo spuntino e una bevanda fresca per goderti un pic-nic in questo luogo magico.

10. Siculiana e Torre Salsa (Agrigento)

L’ultima spiaggia in Sicilia Occidentale che ti consiglio è la spiaggia di Siculiana, caratterizzata da sabbia fine, un mare limpido che assume sfumature bellissime grazie al fondale sabbioso e poco profondo. Questa lunga spiaggia è in parte attrezzata da lidi con lettini, ombrelloni e bar. Proprio per questo motivo, Siculiana è scelta dalle famiglie, ma essendo molto vasta non si soffre la presenza di tanta gente. Quindi state tranquilli, c’è spazio per tutti, anche per chi desidera rilassarsi e godere di un po’ di pace. Chi decide di raggiungere Siculiana non può non visitare anche la Riserva Naturale di Torre Salsa che, con la sua straordinaria bellezza, riesce ad incantare tutti grazie alla presenza delle dune, delle spiagge e di alte falesie bianche a precipizio sul mare. Questo scenario quasi surreale è Oasi WWF, nonché l’ambiente preferito dalle tartarughe Caretta Caretta, che vi depositano le loro uova. Torre Salsa è un vero angolo di paradiso, il posto ideale dove trascorrere una giornata a contatto con la natura e in assoluta tranquillità.

Potrebbe interessarti: Cosa vedere ad Agrigento e dintorni

tramonto sulla spiaggia di Siculiana (Agrigento)
tramonto sulla spiaggia di Siculiana

Riassumendo quindi:

Le spiagge da non perdere in Sicilia nord occidentale:

  • Riserva naturale orientata Capo Gallo
  • Cala bianca di Scopello
  • Cala dell’Uzzo – Riserva Naturale dello Zingaro
  • Spiaggia di San Vito lo Capo
  • Baia di Cornino – Custonaci

Le spiagge da non perdere in Sicilia sud occidentale:

  • Spiaggia di San Teodoro – Marsala
  • Marinella di Selinunte
  • Le Solette di Porto Palo – Menfi
  • Timpi Russi – Sciacca
  • Siculiana e Torre Salsa – Agrigento

Per aiutarti a preparare la valigia trovi tanti consigli utili nell’articolo su Cosa mettere in valigia per ogni occasione

la Scala dei Turchi vicino Agrigento
la Scala dei Turchi vicino Agrigento

Alcune immagini di stock sono prese da Depositphotos

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.