Viaggio in Egitto fai da te: info e consigli pratici

Il viaggio in Egitto (crociera sul Nilo inclusa) è un must per ogni viaggiatore che si rispetti ed è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Dopo esserci stata per ben tre volte, ho quindi deciso di condividere con voi tutte le informazioni pratiche per organizzare un viaggio in Egitto fai da te. Vi parlerò dei documenti necessari all’ingresso, per poi guidarvi nella scelta del momento migliore per visitare le varie zone del paese (Il Cairo, Luxor, Assuan, Mar Rosso, ect). Alla fine dell’articolo troverete, infine, diverse proposte di itinerario. Il mio obiettivo è quello di darvi tutti gli strumenti e tutti i miei consigli per creare il vostro viaggio in Egitto su misura. Siete pronti ad immergervi nella magia dell’Egitto?

tramonto sul Nilo a Luxor, Egitto
tramonto sul Nilo a Luxor

Informazioni generali sull’Egitto:

  • Lingua ufficiale: l’arabo. Molti egiziani che lavorano con i turisti però parlano italiano, inglese e spagnolo.
  • Religione: circa l’85% della popolazione è di fede musulmana (sunnita); del rimanente, il 15% sono cristiani copti. 
  • Fuso orario: 2h in più rispetto all’Italia , +1 quando c’è l’ora legale. 
  • Moneta e carte di credito: in Egitto si usa la Lira Egiziana (LE) o Pound. Il cambio con l’Euro (2023) è: 1 euro=32,5 LE. Le carte di credito sono ampiamente accettate, così come gli euro/dollari (soprattutto per comprare souvenirs). Anche gli ATM sono molto diffusi. 
  • Vaccinazioni richieste e/o consigliate: nessuna ma vi consiglio di leggere sempre la scheda di Viaggiare Sicuri
  • Elettricità e prese: è a 220v e le prese sono uguali alle nostre. 
Tempio di Karnak a Luxor, Egitto
Tempio di Karnak a Luxor

Documenti necessari: serve il passaporto per andare in Egitto? 

Sì, ma non solo. I cittadini italiani possono entrare in Egitto per turismo sia con il passaporto che con la carta d’identità. Il passaporto deve avere validità residua di almeno 6 mesi. La carta d’identità può essere sia cartacea che elettronica, deve essere valida per l’espatrio ed avere una validità residua superiore ai sei mesi. Chi entra con la carta d’identità deve inoltre portare due foto tessera necessarie per il visto (non si entra senza, quindi non potete dimenticarle!). Il visto si ottiene direttamente all’arrivo in aeroporto e costa 25 dollari o 25,04 euro. Per risparmiare tempo, potete richiedere il visto elettronico (e-Visa) online almeno 7 giorni prima di partire tramite questo sito. Le informazioni richieste sono: l’itinerario di viaggio con le prenotazioni degli hotel e i luoghi che intendete visitare. Se comprate un pacchetto turistico (tipo questo che ho comprato io) o andate in Egitto con un viaggio organizzato dall’Italia il visto vi sarà consegnato direttamente all’arrivo dal corrispondente locale. 

L’Egitto è sicuro?

(Aggiornato a Novembre 2023). Mi sono sentita di aggiungere questo paragrafo dopo l’escalation di violenza scatenata dall’attacco di Hamas a Israele il 7 Ottobre 2023 (giorno in cui io mi trovavo proprio in Egitto peraltro). Trattandosi di paesi (sia la Palestina che Israele) confinanti con l’Egitto nella regione del Sinai, diverse persone mi hanno chiesto se fosse pericoloso o meno fare un viaggio in Egitto in questo momento. Premesso che è sempre difficile giudicare queste condizioni non stando lì, mi sentirei però di rassicurare tutti per due motivi principali: 1) la regione del Sinai è molto lontana dal Cairo, da Luxor ed Assuan (quindi dalle crociere sul Nilo), e ancora più importante 2) i fornitori locali in Egitto assicurano che i viaggi in corso si stanno svolgendo senza problemi e secondo i programmi. Non c’è quindi alcun motivo per non andarci o per cancellare un viaggio in Egitto già prenotato. A questo proposito, Civitatis (l’agenzia con sui sono andata io) ha lanciato un’offerta pazzesca con uno sconto del 20% su tantissimi tour e attività in Egitto (incluso il pacchetto che avevo comprato io) per rilanciare le vendite della destinazione. Lo sconto è valido prenotando le attività da oggi fino al 15 gennaio 2024, con data di fruizione da oggi al 15 gennaio 2024 (rivedibile con l’evolversi della situazione).

Mongolfiere all'alba sulla Valle dei Re, Luxor
Mongolfiere all’alba sulla Valle dei Re a Luxor

Roaming e SIM locale:

Pur essendoci il roaming, come sempre vi consiglio di optare per una sim locale, fisica o virtuale (e-sim). Costano molto meno delle offerte che potete avere con gli operatori italiani e la copertura è migliore. Nel dettaglio, se avete bisogno di chiamare/ricevere chiamate sul numero italiano (e se il vostro cellulare le supporta) potete acquistare una e-sim, ovvero una sim virtuale, da attivare pre-partenza. In questo modo non dovrete rinunciare al vostro numero italiano e quando atterrerete sarete già connessi! L’installazione è facilissima e inserendo il codice BEBORGHI avrete diritto ad uno sconto del 10%. In alternativa troverete i chioschi dei diversi operatori telefonici egiziani (Orange, Vodafone e altri) nella Hall degli arrivi in aeroporto e potrete acquistare una sim locale (fisica) da sostituire alla vostra durante il viaggio. I prezzi vanno dai 12 ai 30 euro in base ai Giga che volete. 

COMPRA QUI una eSim per l’Egitto con Airalo

tempio di Kom Ombo, Egitto
tempio di Kom Ombo

Quando andare in Egitto

In generale, indipendentemente dall’itinerario che decidete di fare, i periodi migliori per andare in Egitto sono le stagioni intermedie: la primavera e l’autunno. Durante questi periodi le temperature al Cairo sono primaverili mentre a Luxor, Assuan e sul Mar Rosso è già estate, con temperature che raggiungono (e superano) i 30°. L’alta stagione turistica corrisponde con i mesi di dicembre e gennaio, soprattutto per quanto riguarda le crociere sul Nilo (al Cairo fa freddo). In questi 2 mesi i prezzi sono molto più alti che nel resto dell’anno. Volendo si può andare anche in estate, ma le temperature a sud possono essere davvero proibitive (45° e più) e sarete costretti a fare tutte le escursioni all’alba o in notturna. Il rovescio della medaglia è che avrete i templi tutti per voi, senza folla. Per il Mar Rosso valgono le stesse considerazioni, ma calcolate che in inverno e in primavera tramonta veramente presto. 

tempio di Ramses II ad Abu Simbel, Egitto
tempio di Ramses II ad Abu Simbel

Come vestirsi in Egitto

Pur essendo un paese musulmano l’Egitto è  molto turistico e tutti sono abituati a vedere i turisti e le turiste vestiti con abiti corti e scollati. Questo vale soprattutto per le località toccate dalle crociere sul Nilo, per Abu Simbel e per le località sul Mar Rosso. In queste zone, viste le temperature spesso proibitive, potete indossare shorts, vestitini, canottiere e soprattutto cappelli. Al Cairo, Alessandria e in altre località meno turistiche, invece, è preferibile indossare sempre abiti lunghi e coprire le spalle, soprattutto per non essere molestati o disturbati. Per visitare le moschee, invece, dovrete sempre avere gambe e spalle coperte. L’aria condizionata sulle navi, negli hotel e in tutti i locali al chiuso è settata su temperature glaciali quindi non dimenticate di mettere in valigia una felpa o una giacca! 

Per aiutarti a preparare la valigia per l’Egitto trovi le liste da spuntare e tanti consigli utili nell’articolo su Cosa mettere in valigia per ogni occasione

Tempio di Karnak a Luxor, Egitto
Tempio di Karnak a Luxor

Viaggio in Egitto: fai-da-te o viaggio organizzato?

Come sapete, normalmente preferisco organizzare i miei viaggi autonomamente, in modalità fai-da-te, ma in Egitto secondo me non vale la pena per diverse ragioni. La prima ragione sono i prezzi: il risparmio tra organizzare il viaggio da soli oppure acquistare uno o più pacchetti è minimo (spesso inesistente). La seconda, ancora più importante a mio avviso, è che avere un corrispondente locale è davvero prezioso. I referenti locali sono in grado di acquistare tutti i biglietti (anche quelli più difficili) senza dover fare code, possono contrattatare per voi e non dovrete perdere tempo a cercare dove e come fare ogni cosa. L’Egitto è un paese davvero caotico e muoversi da soli può essere parecchio stressante: i venditori e le guide (o presunte tali) sono opprimenti e finirete per odiarli! Girando con una guida o con un referente il viaggio è molto più semplice e avrete più tempo da dedicare alle visite dei monumenti o al relax. Io, ad esempio, per il mio ultimo viaggio in Egitto ho acquistato separatamente il volo (con Air Arabia da Orio al Serio) e 2 pacchetti che ho poi unito: questo tour completo di 8 giorni (con il Cairo, la crociera sul Nilo e la visita di Abu Simbel), e quest’altro tour di 2 giorni per il Deserto Bianco

COMPRA QUI il  Tour completo di 8 giorni in Egitto con tutto incluso

Le piramidi e la sfinge a Giza, Egitto
Le piramidi e la sfinge a Giza

La Crociera sul Nilo 

Dal mio modesto punto di vista, un viaggio in Egitto non può prescindere dalla crociera sul Nilo. Tutto quello che si vede in Egitto è clamoroso, ma l’esperienza della navigazione sul Nilo aggiunge molto al viaggio: si osserva la vita che scorre lungo gli argini e si vedono dei tramonti e delle albe semplicemente commoventi. Ci sono diverse tipologie di navi, più o meno di lusso, con o senza piscina. Da diversi anni a questa parte, per questioni di sicurezza, non si può più navigare attraverso il Medio Egitto, e le crociere sono limitate alla tratta Luxor-Assuan. Le crociere possono durare 3 o 4 notti (vi consiglio quelle da 4) e prevedono delle soste a Edfu. Kom Ombo e ad Assuan. Più recentemente sono stata introdotte anche delle crociere sul lago Nasser, che vanno dalla diga di Assuan fino al tempio di Abu Simbel. 

COMPRA QUI la crociera sul Nilo di 4 notti da Luxor ad Assuan 

crociera sul Nilo, Egitto
crociera sul Nilo

Quanto si spende per un viaggio in Egitto?

Se evitate i periodi di altissima stagione come Natale e Capodanno, un viaggio in Egitto è abbastanza economico, sia se consideriate l’Egitto Classico (Cairo, Luxor, ecc), che una vacanza sul Mar Rosso o entrambe. La spesa complessiva del mio viaggio durato 10 giorni, ad esempio, è stata di circa 1600 euro (incluso il volo), e mi è sembrato davvero ottimo. Dall’Italia ci sono voli diretti da Milano/Orio al Serio e da Roma per il Cairo con Egyptair, Wizzair e Air Arabia. Io l’ho preso con quest’ultima al prezzo di 250 euro A/R (Ottobre 2023) e mi sono trovata benissimo! Per un volo di circa 4h ti danno anche un pasto caldo, senza dover pagare extra. 

COMPRA QUI un Tour completo dell’Egitto + Mar Rosso,11 giorni con tutto incluso

Deserto Bianco, Egitto
Deserto Bianco

L’assicurazione medico-bagaglio per l’Egitto

In Egitto la nostra copertura sanitaria non vale e il mio consiglio è quello di fare sempre una classica assicurazione medico-bagaglio che vi possa coprire durante il viaggio, anche per il Covid-19. Io mi trovo molto bene con Heymondo, un sito che confronta le polizze di diverse compagnie e propone la polizza più conveniente per quel determinato viaggio. Per farlo dovrete inserire i dati relativi al vostro viaggio e vi manderanno una mail con le proposta migliore che potrete poi acquistare direttamente on-line (essendo miei lettori avrete diritto anche uno sconto del 10%!!!). Heymondo ha un’app dedicata ed è molto facile parlare con qualcuno o aprire un sinistro direttamente da lì. 

barche a vela sul Nilo, Egitto
barche a vela sul Nilo

Viaggio in Egitto: Itinerario di 8, 10,11 o 15 giorni

Come vi dicevo nei paragrafi precedenti, utilizzando il sito di Civitatis potete comporre il vostro viaggio in Egitto in base al tempo che avete a disposizione e a quello che volete vedere/fare. esattamente come ho fatto io. I prezzi sono davvero vantaggiosi (io non sono riuscita a trovare di meglio e non è un caso che questi prodotti siano dei best-seller). Qui sotto trovate alcune proposte:

Itinerario di 8 giorniTour completo di 8 giorni in Egitto con tutto incluso (Il Cairo, Giza, la crociera sul Nilo e Abu Simbel)

Itinerario di 10/11 giorni

Itinerario di 14/15 giorni:

Tempio di Edfu, Egitto
Tempio di Edfu

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.