San Pedro de Atacama (Cile): cosa vedere

Appena si arriva a San Pedro de Atacama nel nord del Cile ci si accorge immediatamente di essere nel deserto, anche se fa parecchio strano trovarsi in un deserto a quasi 2500 metri di altitudine. Qui si viene accolti dalla sabbia e la sabbia è un qualcosa a cui è meglio abituarsi da subito perchè è ovunque, e da qui in poi diventerà un fedele compagno di viaggio. La cittadina di San Pedro non ha strade asfaltate e le case sono fatte di sabbia (qui piove una volta ogni 6/7 anni), tutto è dello stesso colore giallo ocra. Ai margini della città si notano subito dei vulcani, tra cui il famoso Licancabur (5916 mt) considerato sacro dagli inca, che svetta verso il confine con la Bolivia. C’è un’energia particolare a San Pedro e la si avverte da subito, la strade del centro sono piene di ostelli, ristoranti e agenzie che brulicano di turisti soprattutto dal pomeriggio, quando tutti tornano dalle escursioni della giornata e si godono un meritato pisco sour nella piazza centrale.

San Pedro è la località più turistica del nord del Cile e rappresenta la base perfetta per esplorare il deserto di Atacama, le lagune altiplaniche, i geiser, e il salar de Uyuni in Bolivia; ci sono stata 2 volte negli ultimi 3 anni ma credo che potrei tornarci altre 100 e non mi stancherebbe mai perchè le cose da vedere sono davvero tante. 

San Pedro de Atacama - Valle della Luna

Informazioni generali

Di seguito trovate le cose da vedere e le escursioni che vi consiglio di fare partendo da San Pedro (i prezzi che trovate si riferiscono tutti a tour condivisi, non privati- di norma sono gruppi da 15-20 persone). Ovviamente, a meno che non vi fermiate almeno una settimana, dovrete per forza scegliere solo alcuni, ma cascherete sempre in piedi! Sono tutti posti davvero spaziali. Il mio consiglio è quello di iniziare con dei tour che non superino i 3500 metri per favorire l’acclimatamento (ad esempio la Valle della Luna, le lagunas Escondida de Baltinache, la laguna Cejar o i tour astronomici). Lasciate i tour che arrivano in alta quota (come quelli al geiser del Tatio o al Salar de Tara) per i giorni successivi.

Potrebbe interessarti: Transfer dall’aeroporto di Calama a San Pedro de Atacama

San Pedro de Atacama - Valle della Luna

Cosa vedere a San Pedro de Atacama: tutte le escursioni da non perdere

Valle della Luna

La prima escursione da fare quando si arriva a San Pedro è indubbiamente questa, alla Valle della Luna. Quest’ultima è probabilmente il luogo più iconico e più conosciuto di San Pedro de Atacama e io fremevo come una bambina per vederla. Che dire, quando mi sono trovata davanti la Valle della Luna al tramonto mi sono quasi messa a piangere, mi sono sentita la prima donna a mettere piede su Marte, o sulla Luna appunto. Sedersi su un enorme duna di sabbia ad ammirare il paesaggio che diventa lentamente rosa e poi viola ha qualcosa di mistico. L’azione dell’acqua e del vento in milioni di anni hanno creato in questo posto formazioni rocciose insolite, guglie, creste e canyon di incommensurabile bellezza. Ecco, il mio cuore io l’ho lasciato proprio lì su quella duna, mentre ammiravo uno dei tramonti più emozionanti di tutta la mia vita. L’escursione di solito parte da San Pedro intorno alle 15:30 del pomeriggio e prevede diverse soste/camminate in più punti fino all’attesa del tramonto.

PRENOTA QUI: Tour della Valle della Luna al tramonto

San Pedro de Atacama - Valle della Luna
San Pedro de Atacama - Valle della Luna

Lagunas escondidas de Baltinache

Queste lagune sono una vera chicca e non era possibile visitarle la prima volta che ero stata a San Pedro. Le lagunas escondida de Baltinache sono state scoperte per caso da un escursionista nel 2015 o giù di lì e sono sfruttate a livello turistico solo dal 2017-2018. Per raggiungerle si impiega circa 1 ora da San Pedro, e quando si arriva sul posto è davvero difficile credere ai nostri occhi! Nel bel mezzo di un deserto di sabbia e sassi si vedono delle lagune turchesi che sembrano miraggi. Ci sono 9 lagune e se ne visitano 5, utilizzando un sentiero con delle passerelle in legno. Si può fare il bagno nella prima e nell’ultima, e l’acqua è ricca di sale per cui si galleggia come sul Mar Morto. Si può stare nell’acqua 10-15’ (dopodichè inizia veramente a bruciare e non fa troppo bene), senza naturalmente bagnarsi la testa. Tornando sui propri passi lungo il sentiero si incontra poi il centro visitatori dove è possibile farsi una doccia d’acqua dolce per levarsi il sale di dosso. L’escursione di solito parte da San Pedro intorno alle 14:30 del pomeriggio e prevede anche una sosta aperitivo al tramonto in mezzo al deserto. Il biglietto d’ingresso alle Lagune (10.000CL$ – 10€ a persona) è da pagare in contanti in pesos cileni il giorno del tour.

PRENOTA QUI: Tour alle Lagunas escodidas de Baltinache (in italiano)

San Pedro de Atacama - Lagunas escondidas de Baltinache
San Pedro de Atacama - Lagunas escondidas de Baltinache

Geiser del Tatio

A poco più di 2h da San Pedro de Atacama c’è la terza area geotermica più estesa al mondo ed è quella dei geiser del Tatio. L’attività geotermica si manifesta soprattutto durante le prime ore del giorno quindi si parte ben prima dell’alba. Il pick-up in hotel è intorno alle 4-4:30 (ovviamente dipende dall’orario dell’alba) e si arriva davanti ai geiser in un paio d’ore. I geiser si trovano a 4200 metri e fa un freddo polare sia in estate che in inverno; in luglio-agosto parliamo di -15°, in novembre-dicembre di -6-7° quindi copritevi tanto. Vedere l’alba davanti alle fumarole è comunque uno spettacolo che lascia senza fiato! Il tour poi prosegue nel piccolo villaggio di Machuca e per l’ora di pranzo si torna a San Pedro.

PRENOTA QUI: Escursione ai Geiser del Tatio e alla Laguna Machuca

San Pedro de Atacama - Geiser del Tatio
Potrebbe interessarti anche:  Salar de Uyuni (Bolivia): il tour di 3 o 4 giorni
San Pedro de Atacama - Geiser del Tatio

Salar de Tara

La gita al Salar de Tara dura una giornata intera ed è una delle più faticose per il fisico. Per raggiungere il bellissimo salar (4800 mt) si attraversano dei punti che superano abbondantemente i 5000 mt di altitudine, come la Laguna Diamante, chiamata così perchè è ricoperta dal sale e dal ghiaccio che la fanno risplendere come un diamante. I fastidi legati all’altitudine si possono ridurre masticando continuamente (già da prima di salire) le famose foglie di coca (che trovate in vendita ovunque) e bevendo molta acqua; ciò non toglie che ci sia comunque una grande differenza individuale rispetto a questa problematica e non dipende ne dall’età ne tantomeno dallo stato di allenamento. L’escursione parte da San Pedro la mattina verso le 8 e dura 6-8h. Dal dicembre 2019 il salar de Tara è stato chiuso fino a data da destinarsi per permettere il ripopolamento dei fenicotteri. Chiedete maggiori informazioni quando arrivate a San Pedro.

Cile
Cile

Tour astronomici a San Pedro de Atacama

Come dimenticare poi l’osservazione delle stelle? Come la Valle del Elqui, anche questa zona è ricca di strutture astronomiche all’avanguardia: una su tutte è l’ALMA (acronimo di Atacama Large Millimeter/Submillimeter Array), ovvero il più grande radiotelescopio al mondo che si trova a 5000 mt di altitudine e a 50 km da San Pedro. L’ALMA è formato da 66 enormi antenne appartenenti a diversi paesi ed è visitabile gratuitamente tutti i sabati e le domeniche (ma la visita va prenotata dal sito ufficiale almeno un paio di mesi in anticipo). Purtroppo io non sono riuscita a visitarla, ma se siete interessati secondo me vale la pena fare un salto prima delle 9 alla stazione degli autobus di San Pedro (di sabato o domenica) per vedere se si sono liberati dei posti. In ogni caso è possibile fare tour astronomici da San Pedro praticamente tutte le sere: la straordinaria limpidezza del cielo notturno e l’assenza totale di nuvole lo rendono un luogo ideale per l’osservazione delle stelle (se decidete di fare questo tour copritevi molto, le temperature notturne sono estremamente rigide!).

Altre escursioni che vale assolutamente la pena fare sono quelle alle Lagune Altiplaniche e Piedras Rojas (4220 mt) e quella alla Valle Arcoiris (3500 mt),

Le escursioni che ho appena elencato si fanno in jeep o pulmino, ma San Pedro è circondata da maestosi vulcani (alcuni attivi) che chiedono solo di essere scalati. Se non siete abbastanza allenati (già scalare è faticoso..ma farlo a 4-5000 mt è quasi proibitivo) potrete comunque raggiungere a piedi, in bicicletta o a cavallo diversi luoghi d’interesse della zona (come la Valle della Luna ad esempio).

Potrebbe interessarti anche:  Patagonia cilena e Cile del Sud: la Regione dei Laghi, l'isola di Chiloé e Torres del Paine
San Pedro de Atacama - Valle della Luna

Dove dormire a San Pedro de Atacama

Hostal Lackuntur. Ostello molto carino e pulito con piscina, sdraio per il descanso e sala comune/cucina con una vista pazzesca sul deserto e sul vulcano Licancabur. La proprietaria è super gentile . L’unica pecca, perlomeno quando sono stata io, è che non c’è la colazione. C’è però un minimarket proprio all’angolo, a 50 metri. Leggermente defilato dal centro, ma comodo (in 10′ a piedi siete in centro o alla stazione degli autobus).

Dove mangiare a San Pedro de Atacama

  • La Estaka : il mio ristorante preferito a San Pedro. L’ambiente è molto bello, luci soffuse e un grande camino a riscaldare l’atmosfera. La cucina è cilena/peruviana fusion, c’è un’ampia carta dei vini e il gestore sa come farti sentire a casa. I prezzi sono italiani (circa 35-40 euro) ma ne vale la pena.
  • La Casona : ristorante classico della stessa proprietà de La Estaka e del Blanco. Camino al centro e arredo di legno scuro lo rendono perfetto per mangiare ottime parillade a cena, ma è aperto anche a pranzo e si può mangiare nel patio all’aperto.
  • Barros Cafe : una taverna che assomiglia ad una baita di montagna. I tavoli sono molto vicini e l’atmosfera è vivace. C’è musica dal vivo quasi tutte le sere: se non amate la confusione…cercate di farvi mettere lontano dal palco. Ampio menù di piatti tipici ad un ottimo rapporto qualità/prezzo. Non si può prenotare quindi andate presto.
  • Cafè Peregrino : questo cafè si affaccia sulla piazza principale ed è uno dei più carini di San Pedro. Ha pochi tavoli su un ballatoio rialzato perfetti per fare people watching. Ottimo per la colazione/brunch: abbondante e a prezzo fisso.

PS a San Pedro spesso organizzano feste clandestine in location che si trovano alle porte della cittadina, nel deserto. Fatevi amico qualcuno del posto e non avrete difficoltà a sapere quando e dove sono le feste.

San pedro de Atacama - ostello

L’assicurazione medico-bagaglio per il Cile

In Cile  la nostra copertura sanitaria non vale. Il mio consiglio è quello di fare sempre una classica assicurazione medico-bagaglio che vi possa coprire durante il viaggio. Io mi trovo molto bene con Heymondo, un sito che confronta le polizze di diverse compagnie e propone la polizza più conveniente per quel determinato viaggio. Per farlo dovrete inserire i dati relativi al vostro viaggio (paese, durata, ecc) e vi manderanno una mail con le proposta migliore che potrete poi acquistare direttamente on-line (essendo miei lettori avrete diritto anche uno sconto del 10%!!!). 

12 commenti su “San Pedro de Atacama (Cile): cosa vedere”

  1. Ciao Valentina, articolo super interessante e molto puntuale. Avremmo solo una domanda: noi vorremmo arrivare a Santiago, visitare la città e poi spostarci in aereo a San Pedro. Una volta arrivati, pensavamo di noleggiare un’auto per visitare tutte le cose di cui hai parlato nell’articolo. Secondo te ha senso o è meglio prenotare i tour ed evitare l’auto a noleggio. Inoltre volevo anche chiederti se secondo te è il caso di prenotare prima, quindi dall’Italia nei mesi precedenti o farlo direttamente in loco, noi vorremmo partire ad agosto 2021.

    Grazie mille in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Daniela, mah..chiaramente con la macchina siete più liberi. L’unica cosa di cui non sono sicura è che possiate entrare in tutti i posti con un auto privata..andrebbe controllato. I tour comunque sono tantissimi e molto ben organizzati quindi si può vedere tutto anche senza la macchina. Per agosto ti direi di prenotare prima sicuramente l’alloggio. I tour puoi anche prenotarli direttamente in loco (magari ti prenoti prima solo il tour che vorresti fare il primo giorno, per ottimizzare i tempi). A presto, Valentina

      Rispondi
  2. Ciao Valentina,

    Io e la mia ragazza stiamo per andare in Cile e Bolivia. Faremo ovviamente tappa a San Pedro di Atacama. Abbiamo già prenotato i tour con Denomades scegliendo il pacchetto di 4 giorni:https://www.denomades.com/san-pedro-de-atacama/plan-perfecto-4-dias-id477
    Purtroppo, come puoi vedere, tra i tour non è compreso il giro alle Lagune Altipianiche e Piedra Rojas. Pensi sia una grave mancanza? Abbiamo 4 notti e 3,5 giorni a disposizione. Il tempo quindi non è tantissimo. Si potrebbe forse includere questo tour, vedendo la Valle della Luna subito il giorno dell’arrivo a San Pedro (alle 14 circa) e rinunciando alle Laguna Escondidas il giorno dopo optando per le Piedra Rojas. Abbiamo però paura che il viaggio così diventi troppo pesante e non ci sia tempo per abituarsi alle altitudini. Cosa ne pensi? È un tour imperdibile?
    Considera che poi faremo il giro del Salar De Uyuni sempre con Denomades e, a nostro avviso, le lagune boliviane dovrebbero offrire uno spettacolo “simile” a quello delle lagune cilene.

    Grazie mille in anticipo.

    Stefano

    Rispondi
  3. Grazie mille, Valentina! Sempre gentilissima.

    Abbiamo comunque chiesto alcune informazioni a Denomades e ci hanno detto che nel caso il Tour de los Salares può essere sostituito con quelle delle Piedras Rojas y Lagunas Altiplanicas. Tra i due quali consigli? Considera che ci hanno confermato che il Salar de Tara è ancora chiuso.
    Per quello che abbiamo visto online tra video e foto, il Tour Piedras Rojas y Lagunas Altiplanicas forse ci attrae di più. Tu cosa ne pensi?

    In alternativa abbiamo pensato a un piano di questo tipo:

    Giorno 1 – Pomeriggio/Sera : Transfer da Calama a San Pedro + “Valle de la Luna” + Astrophotography Tour
    Giorno 2: “Piedras Rojas y Lagunas Altiplanicas”
    Giorno 3 – Mattina: “Tour de los Salares”
    Giorno 3 – Pomeriggio: “Lagunas Escondidas de Baltinache”
    Giorno 4 – Mattina: “Geysers at El Tatio”
    Giorni 4 – Pomeriggio: “Laguna Cejar, Ojos del Salar, and Laguna Tebenquiche”
    Pensi sia troppo pesante in alternativa al pacchetto di 4 giorni di Denomades, considerato che poi il giorno 5 partiremo per il roundtrip a Uyuni?

    Grazie mille. Spero di non approfittare troppo della tua disponibilità.

    Stefano

    Rispondi
    • Ciao Stefano, bè sì, mi sembra abbastanza pesante, soprattutto il 4 giorno. L’escursione ai Geysers è abbastanza impegnativa sia perchè si parte in piena notte che per l’altitudine (se non erro sono quasi a 5000). Se il giorno dopo poi avete il tour al Salar ripartite di nuovo prima dell’alba.
      A occhio eviterei il tour del pomeriggio.
      Un saluto, Valentina

      Rispondi
  4. Ciao,

    complimenti per il tuo bellissimo e utilissimo sito.

    Con mia moglie partiremo fra un paio di settimane per fare il viaggio da Santiago a Ushuaia, seguendo pedissequamente il giro che hai fatto tu. Abbiamo però avuto un ripensamento dell’ultimo minuto e stiamo pensando di rinunciare al parco di Malalcahuello per fare una puntata al deserto di Atacama. Fra vari incastri riusciremmo a stare solo due notti a San Pedro de Atacama andando in volo a Calama da Santiago. Secondo te ne vale la pena?

    Potremmo arrivare presto al mattino e fare il tour del Valle della Luna al pomeriggio. Il giorno seguente lo dedicheremmo al Salar per poi concludere con i geyser al terzo mattino e ripartire. Che te ne pare? A tuo avviso faremmo in tempo a prendere il volo da Calama a Santiago alle 15.20?

    Grazie dall’aiuto e ancora complimenti,

    Federico

    Rispondi
    • Ciao Federico, secondo me ha poco senso. Meglio dedicare più tempo ai parchi nel sud e tenere San Pedro de Atacama e il nord del Cile per un altro viaggio. Le cose da vedere e da fare sono tante lì e andarci solo per 2/3 giorni secondo me non vale la pena. Un saluto e grazie, Valentina

      Rispondi
  5. Ciao Valentina, per passare dal Cile all’Argentina in automobile bisogna chiedere il permesso all’autonoleggio?
    Quale compagnia di noleggio consigli?
    Grazie mille e complimenti per il blog

    Rispondi
    • Ciao Marco,
      No, non mi risulta tu debba comunicare che attraversi la frontiera, se riconsegni l’auto nello stesso paese dove l’hai presa.
      Non ho una compagnia in particolare da consigliarti, di solito guardo le recensioni che trovo su Discovercars (o Rentalcars) e le controllo anche su Trustpilot. Un saluto, Valentina

      Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.