Cosa vedere a Hong Kong

Hong Kong è una magnifica città piena di contrasti, con tantissime cose da fare e da vedere. Si passa da grattacieli altissimi tutti attaccati uno all’altro (con milioni di persone che vi si muovono come formichine), a montagne verdi disabitate, con il mare come unica vista a perdita d’occhio. Ad Hong Kong vi basterà prendere fare poche fermate di metro per trovarvi su una spiaggia semi-deserta e questo la rende una metropoli davvero unica. La prima volta che sono stata a Hong Kong ho continuato a girare e rigirare la cartina prima di capire come fosse orientata, dove fosse il centro, ecc. Quando ci sono tornata la seconda volta, idem, la stessa storia! È un città che mi confonde, costituita da tantissime isole e da un piccolo pezzo di terraferma.

Dopo la restituzione al governo cinese nel 1997, ancora oggi è una città divisa tra il suo essere ex-colonia britannica e una città cinese vera e propria, e questo lo si respira ovunque. La popolazione è mista, tanti cinesi sì, ma anche tantissimi occidentali che sono nati qui. Quasi tutti parlano inglese (soprattutto su Hong Kong Island, il centro finanziario della città) e il tenore di vita è molto alto. Decine di centri commerciali con boutique di lusso (non ho mai visto così tanti negozi di Prada, Cartier  e Gucci in così pochi metri quadrati!), hotel di super lusso, ristoranti e locali chic ovunque. In realtà, esiste anche l’Hong Kong popolare, quella più antica di Sheung Wan o quella di Mong Kok, in cui sembra piuttosto di stare sul set di “Grosso guaio a Chinatown”. Un’altra cosa che colpisce molto quando si arriva ad Hong Kong sono le salite: è tutto un sali e scendi, per fortuna ci sono anche diverse scale mobili che ti fanno risparmiare un pò di tempo e fatica! Noi non siamo certo abituati a vedere dei grattacieli così alti costruiti su salite ripidissime. In alcuni punti quasi non si vede la luce del sole. Ma quando si sale a Victoria Peak la vista della baia è davvero strepitosa. Un consiglio, cercate di stare ad Hong Kong almeno 4/5 giorni per poter vedere ed apprezzare le diverse sfaccettature della città ed esplorare le varie isole. Ma scopriamo insieme tutte le cose da vedere a Hong Kong (nella seconda parte dell’articolo trovate invece tutte le informazioni pratiche).

strada nel centro di Hong Kong
strada nel centro di Hong Kong
Se volete farvi subito un’idea della città (e se masticate l’inglese) vi consiglio di partecipare ad un tour gratuito di 2 h e mezza che vi permetterà di orientarvi meglio e di esplorare tutto il centro partendo dalla Torre dell’Orologio di Tsim Sha Tsui.

Informazioni pratiche per un viaggio in Cina

  • Documenti necessari: passaporto valido. Dal 1 Dicembre 2023 fino al 30 Nov 2024 ai cittadini italiani non è richiesto il visto per la Cina se la durata del viaggio non supera i 15 giorni. A differenza del resto della Cina, però, per andare ad Hong Kong non serve il visto in ogni caso.
  • Moneta ufficiale: Yuan (¥) indicato con CNY o RMB.
  • Connessione a Internet e SIM virtuale: acquista una SIM virtuale (es. e-sim di Airalo) da attivare pre-partenza (inserendo il codice BEBORGHI avrai diritto ad uno sconto del 10%) e scarica/acquista un app VPN (tipo  Veee+) per navigare liberamente. 
  • Carte di credito, App e pagamenti: scarica Alipay e WeChat per poter fare pagamenti digitali (assicurati di completare tutti i passaggi di autenticazione dell’identità prima di partire!)
  • Assicurazione di viaggio (medico-bagaglio): con Heymondo (essendo miei lettori avrete diritto anche uno sconto del 10%).
  • App Utili: Didi Greter China (la versione cinese di Uber/Bolt), Google Translate (per tradurre) e Trip.com (per prenotare voli, treni, ecc)

Cosa vedere ad Hong Kong: tutti i luoghi da non perdere

Sheung Wan e l’Art District

La prima cosa da vedere ad Hong Kong è sicuramente la città vecchia, ovvero il quartiere storico di Sheung Wan. Questo quartiere ha conservato un’atmosfera cinese d’altri tempi. Piccole botteghe, mercatini che vendono amuleti, negozi di antiquariato e antichi templi riempiono i vicoli che si arrampicano verso il Mid Level. Su tutti, non perdetevi il suggestivo Man Mo Temple, uno dei templi buddisti più antichi della città e dei più frequentati, pervaso dall’odore dell’incenso e dei fiori. Poco sopra il tempio, su Tai Ping Shan Street, è nato l’art district di Hong Kong, un dedalo di strade piene di gallerie, murales, locali carini e ristoranti. Questa zona è molto carina sia di giorno che di sera, e i bar e i locali sono meno commerciali rispetto a quelli di Soho. 

Man Mo Temple a Hong Kong
Man Mo Temple
murales nel quartiere storico di Sheung Wan, Hong Kong
murales nel quartiere storico di Sheung Wan

Hong Kong Park

Circondato da grattacieli altissimi, questo parco super-centrale di Hong Kong ha al suo interno fontane, sculture, serre, uno zoo ed una magnifica voliera. Vale una passeggiata, sia per ripararvi dal sole e dal caldo, ma soprattutto per entrare nella voliera (la Edward Youde Aviary). Ci sono più di 800 uccelli che appartengono a 100 specie diverse, alcuni davvero super colorati, e qui potrete vederli da molto vicino.

la voliera di Hong Kong Park
la voliera di Hong Kong Park

Victoria Peak

Il Peak (il punto più alto di Hong Kong Island), è il quartiere residenziale per eccellenza sin dai tempi dell’era coloniale, ed è anche la zona più esclusiva della città. Una casa qui costa una fortuna! Per salire al Peak si va con il Peak Tram, una sorta di funicolare; dovrete fare la coda, ma ne vale assolutamente la pena! Per evitare la coda e risparmiare tempo, potete comprare i biglietti on-line tramite questo sito. Una volta arrivati su, c’è lo Sky Terrace da cui potrete ammirare uno dei panorami urbani più belli del mondo e, soprattutto, rendervi conto delle dimensioni della città. Per scendere potete andare a piedi lungo i tornanti e tornare verso Central per farvi un super aperitivo con vista al rooftop del “Sevva” (al 25° piano del Prince’s Building). 

il Peak Tram a Hong Kong
il Peak Tram
vista da Victoria Peak, Hong Kong
vista da Victoria Peak

Tsim Sha Tsui e lo Star Ferry

Di fronte ad Hong Kong Island c’è Kowoloon, e dalla sua “punta”, chiamata Tsim Sha Tsui, avrete il panorama più bello del centro di Hong Kong. Andateci la sera, dopo il tramonto, quando si illuminano tutti i grattacieli su Hong Kong Island. Ogni giorno alle h20 c’è lo spettacolo di suoni e luci e tantissime persone si riversano sul “lungomare” per vedere i giochi di luce a tempo di musica sui grattacieli (ma andate solo se è una giornata dal cielo terso, altrimenti non vedrete nulla). Un’esperienza da non perdere a Hong kong è quella di arrivare a Kowoloon prendendo lo Star Ferry dal Pier o da Hung Hing Road su Hong Kong Island. Queste imbarcazioni sono in funzione dal 1888 e la traversata (di 10′) è particolarmente romantica la sera.

Tsim Sha Tsui, Hong Kong
Tsim Sha Tsui

Kowoloon e Mong Kok

Kowoloon è la zona più commerciale di Hong Kong, qui ci sono tantissimi mercati (divisi per strade a seconda della mercanzia) e centri commerciali per tutte le tasche.  Sempre qui si trova qui il Peninsula Hotel, uno dei più lussuosi e antichi hotel del mondo; fatevi un giro nella bellissima hall e andatevi a prendere un aperitivo con vista al Felix, il locale/ristorante progettato da Philip Stark al 28° piano dell’hotel. Mong Kok è invece uno dei quartieri operai più caotici della città, ma ha dei bellissimi mercati. Non perdetevi il Flower Market, il Bird Garden (il mercato degli uccelli), il ladie’s Market e Sneaker Street (come dice la parola stessa, qui trovate TUTTE le sneakers del mondo). Tutti questi mercati si trovano tra le fermate della metro di “Mong Kok” e “Prince Edward”.

COMPRA qui i biglietti per l’osservatorio dello Sky100
Bird Market a Mong Kok, Hong Kong
Bird Market a Mong Kok
mercato a Mong Kok, Hong Kong
mercato a Mong Kok

Lantau

Per sfuggire alla folla e al caos di Hong Kong e ritrovare un po di tranquillità e di relax, l’isola di Lantau è perfetta. Una cosa incredibile è che la si può raggiungere comodamente in metro. Una volta sull’isola, potrete poi decidere di prendere la famosa funivia panoramica Ngong Ping Skyrail ed andare a vedere il Tian Tan Buddha sulla vetta dell’isola (consigliato solo se non avete da fare 3h di fila, come accade quasi sempre!), oppure prendere un autobus (N.11, 11A o 23) e chiedere di farvi scendere a Cheung Sha Beach. Avrete l’impressione che vi abbiano preso in giro e fatto scendere nel nulla, ma abbiate fede, dopo pochi metri dalla fermata vedrete una stradina che porta alla spiaggia. Questa spiaggetta è molto carina e rilassante, ci sono 2/3 bar, l’affitto tavole da surf e tanti surfisti da guardare. Intorno solo il verde! Avrete la sensazione di aver preso un aereo per andare su un’isola lontana.  Da lì, c’è poi il bus (1, 2 o 4) per raggiungere Silvermine Bay da dove parte l’aliscafo che vi riporterà a Victoria Harbour. Se invece volete visitare tutte le attrazioni di Lantau vi consiglio di partecipare a questa escursione che le include tutte

Altre cose da vedere/fare ad Hong Kong : un trekking sull’Hong Kong Trail, il Ping Shan Heritage Trail e una gita in spiaggia (con vista surfisti..che non guasta) a Shek O (fermata della metro Chain Wan, poi autobus).

Cheung Sha Beach a Lantau, Hong Kong
Cheung Sha Beach a Lantau
Cheung Sha Beach a Lantau, Hong Kong
Cheung Sha Beach a Lantau

Quando andare ad Hong Kong

Il periodo migliore per andare a Hong Kong corrisponde con il nostro autunno/inverno, diciamo tra ottobre e dicembre. Io stessa ci sono stata sempre in questo periodo dell’anno e, rispetto a Shanghai o Pechino, qui le temperature sono decisamente miti (spesso superiori ai 20 gradi) e il cielo è sereno. A gennaio e febbraio fa un pò più freddo ed è nuvoloso, poi in primavera/estate l’afa e l’umidità fanno grondare di sudore e piove tantissimo, quindi non sono periodi da consigliare. 

Dove Dormire a Hong Kong

Dormire a Hong Kong è decisamente costoso, soprattutto su Hong Kong Island, dove comunque vi consiglio di alloggiare, soprattuto se non avete tanti giorni a disposizione. L’alternativa più economica è trovare una stanza su air b&b, che in ogni caso non vi costerà tanto di meno. Le due volte che sono stata ad Hong Kong ho alloggiato in questi due hotel e alla fine non erano così male. Considerate che, a meno che non scegliate un hotel di extra lusso, le camere sono sempre microscopiche a Hong Kong.
  • Wifi Boutique Hotel: questo hotel si trova nella centralissima Lockhart Road (fermata Wan Chai). È comodo per muoversi ovunque, è pulito, ma le stanze sono veramente minuscole.
  • Lan Kwai Fong Hotel – Kau U Fong: anche questo hotel si trova nella stessa zona e non è male.
grattacielo colorato, Hong Kong

Dove mangiare ad Hong Kong

  • Din Tai Fung: il mio posto preferito nel mondo per mangiare i ravioli! Questa catena di Taiwan non delude. Prendete i dim sum con la carne di maiale e quelli in brodo. Non è facilissimo da trovare (e il loro sito è solo in cinese), ma dovete entrare nel centro commerciale Shop 130 al N.30 di Canton Rd (a Kowoloon). La fermata della metro è “Tsim Sha Tsui”.
  • Oldish Limited: ristorante carino nel’Art District (53 Tung Street). In questa stessa via, ce ne sono anche altri carini.
  • UEDA: buonissimo ristorante giapponese (ramen ottimi!) in zona Central (11, Stanley Street).
  • Zuma: se non avete problemi di budget..è il posto che fa per voi! Questo famoso ristorante giapponese (che esiste anche a Londra, Dubai, Miami, Roma, ecc) ha una bella terrazza  e si mangia bene. Ambiente chic. Si trova a Central (15 Queens Rd.).
  • Gough Street (a Soho): su questa via ci sono tanti ristoranti cinesi e non (in particolare ce ne sono due che hanno sempre una discreta fila fuori). Si mangia bene ovunque.
ristorante a Hong Kong

Dove ber a Hong Kong

  • Sevva: uno dei rooftop più belli di Hong Kong. La vista dalla terrazza è imperdibile e la notte vi lascerà senza fiato. Non si può non andare!!
  • Felix (al Peninsula Hotel): questo locale con bar e ristorante è stato progettato da Philip Stark al 28° piano dell’hotel. Ricorda lo scafo di una nave e la vista sulla baia e su Hong Kong Island è strepitosa. In teoria potrebbero non vi fanno entrare con le sneakers , ma non è detto.
In generale, la nightlife di Hong Kong si sviluppa principalmente a Soho (sopra Central). In queste vie ci sono tantissimi bar, ristoranti e locali.
Fenix Bar al Peninusula Hotel, Hong Kong
Fenix Bar al Peninusula Hotel

Non serve il visto per visitare Hong Kong

A differenza del resto della Cina, per andare ad Hong Kong non serve il visto. Apartire dal 1 dicembre 2023 e sino al 30 novembre 2024, i cittadini italiani in possesso di passaporto ordinario potranno viaggiare in Cina per motivi di affari, turismo, visite a familiari e amici e transito per un massimo soggiorno di 15 giorni senza bisogno di richiedere un visto d’ingresso. Se però pensate di rimanere in Cina per più di 15 giorni dovrete obbligatoriamente ottenere il visto prima di partire. In Italia ci sono uffici consolari cinesi sia a Roma che a Milano (trovate gli indirizzi e le informazioni qui) . Per ottenere il visto dovrete presentare una foto tessera e compilare accuratamente il modulo che trovate online. Il visto “single-entry” o “multiple-entry” costa 45 euro (il prezzo è stato più che dimezzato a partire da Dicembre 2023) e ci vogliono indicativamente 5 giorni lavorativi per ottenerlo (con la procedura normale). Vi invito anche a leggere tutte le informazioni scritte nella scheda relativa alla Cina sul sito di Viaggiare Sicuri e in quella relativa alla regione di Hong Kong prima di partire o di iniziare a preparare il viaggio.

3 commenti su “Cosa vedere a Hong Kong”

  1. Sono ormai ad Hong Kong da un mese con l’impossibilita di entrare ìn Cina.
    Ho visto ormai tanto.
    Ma ho trovato nuove opportunità, curiosando su questi nuovi suggerimenti
    grazie
    Provvederò
    Stefano

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.