Cosa vedere vicino Madrid: 10 escursioni stupende

Madrid è una città che non mi stanco mai di visitare, e uno dei motivi è che ci sono tantissime cose belle da vedere e da fare anche nei dintorni. Sono diverse le località che meritano una gita e in questo articolo ho selezionato le 10 escursioni più belle (secondo me, ovvio). Pianificate una fuga a Toledo, le antiche mura e le strade lastricate svelano storie di re e regine, mentre a Segovia vivrete l’epoca d’oro della monarchia spagnola. Salite a bordo del Tren de la Fresa e fate un salto indietro nel tempo, viaggiando fino a Aranjuez, dove i giardini del Palazzo Reale offrono un’oasi di serenità. Per un’esperienza più a contatto con la natura c’è la Sierra de Guadarrama, dove il paesaggio regala panorami da togliere il fiato. Campo de Criptana e Consuegra vi accoglieranno con i loro mulini a vento, mentre Cuenca vi incanterà con le sue case sospese che sfidano la gravità. Infine Guadalajara, con il suo mix di storia e gastronomia, che offre un’esperienza autentica fuori dai percorsi più battuti. Eccovi, quindi, la mia guida alle 10 escursioni più belle da fare in giornata da Madrid. 

mulini di Consuegra, Spagna
mulini di Consuegra

Cosa vedere vicino Madrid: le 10 escursioni più belle da fare in giornata

1. San Lorenzo de El Escorial

L’escursione più classica da fare vicino Madrid è quella a San Lorenzo de El Escorial. Inserito tra le montagne della Sierra de Guadarrama, El Escorial incanta i visitatori per la sua storia, l’arte e le sue bellezze naturali. Il cuore pulsante di questo borgo è il Monastero de San Lorenzo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, struttura voluta da Filippo II nel XVI secolo. Le sue torri, i cortili silenziosi e la Biblioteca Reale custodiscono segreti secolari, mentre gli affreschi e le sculture narrano storie di un’epoca passata. Ma San Lorenzo de El Escorial è anche un rifugio per gli amanti della natura. Circondato da foreste e sentieri panoramici, offre una fuga tranquilla dalla frenesia urbana. I giardini del Monastero, con i loro labirinti verdi e le fontane, invitano a passeggiare ma, soprattutto, a rilassarsi. Potete anche fermarvi a mangiare in uno dei ristoranti del centro storico e assaggiare la lonza e i buonissimi prosciutti iberici. Una gita classica che non delude. 

Come raggiungere San Lorenzo de El Escorial:

Potrebbe interessarti: Escursione con guida e trasporto a El Escorial e Valle de los Caidos

San Lorenzo de El Escorial
San Lorenzo de El Escorial, Madrid

2. Toledo

A meno di un’ora da Madrid, con il treno ad alta velocità, si arriva a Toledo, la “città delle tre culture”. Iniziate la vostra escursione dal Mirador del Valle, che regala una vista panoramica sulla città vecchia e sui tetti di Toledo. Ciò che rende unica Toledo è la sua capacità di fondere armoniosamente le influenze ebraiche, musulmane e cristiane, creando un mosaico culturale che si riflette nei suoi monumenti più importanti. Ma non è solo la sua storia ad affascinare, Toledo è nota anche come la “Città delle Spade” per la sua lunga tradizione nella produzione di armi bianche di alta qualità. La Cattedrale di Toledo, una struttura gotica, risalta per la sua imponenza, mentre l’Alcázar, affacciato sul fiume Tago, sembra proteggere la città come un antico guardiano. Concludere la giornata con una passeggiata lungo le rive del fiume è la ricompensa migliore al termine della vostra giornata di esplorazione.

Come raggiungere Toledo da Madrid:

Toledo al tramonto
Toledo al tramonto

3. Segovia 


Una bellissima gita da fare nei dintorni di Madrid è quella a Segovia. Situata tra le colline della Castiglia, si presenta con il suo Alcázar, un castello che sembra essere uscito da un romanzo. Per questo motivo c’è chi dice che i creatori della Disney si sarebbero ispirati a lui per disegnare il castello di Biancaneve. Vi consiglio di salire i 152 scalini del castello per capire perchè questa tappa è considerata imprescindibile. Ma la vera porta d’ingresso alla città castigliana è l’acquedotto dell’antico Impero Romano con le sue 167 arcate. Dopo aver osservato questo incredibile monumento, passeggiate tra le vie acciottolate del suo centro storico, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità, tra chiese romaniche, palazzi rinascimentali, giardini ed edifici medievali. A Segovia c’è veramente tanto da fare! Ci sono diversi festival carini, come l’Hay Festival e il Titirimundi, ma anche tanti eventi di musica e teatro. E il cibo? Ordinate il “cochinillo”, il maialino da latte, presso Mesón Cándido!

Come raggiungere Segovia:

Potrebbe interessarti: Escursione a Segovia ed Avila

L'Alcazar di Segovia
L’Alcazar di Segovia

4. Avila

Le imponenti mura di Ávila sono il suo biglietto da visita. Le vedrete già da lontano e rappresentano anche le mura medievali meglio conservate in Europa. Una volta superate, si entra in un mondo incantato: Avila è un’altra città che si trova vicino Madrid inserita tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO ed è tutta da scoprire. La Cattedrale, in stile gotico, si trova proprio accanto alle mura perchè era stata inizialmente concepita come fortezza. Avila è anche la città natale di Santa Teresa d’Ávila, la mistica e scrittrice del XVI secolo, e il suo monastero, il Convento de Santa Teresa, è un importante luogo di pellegrinaggio.Ma non è solo il passato a caratterizzare Ávila: la città è anche famosa per le sue “yemas“, dei dolcetti a base di tuorlo d’uovo e zucchero, e per il “chuletón“, una bistecca di manzo. Prima di rientrare a Madrid, concludete la vostra giornata con un bellissimo tramonto dal belvedere dei Cuatro Postes

Come raggiungere Avila da Madrid:

  • In treno dalla stazione di Principe Pio (1h30′ – 1h40′)
  • Con l’autobus dalla Estación Sur  (1h15′ – 1h40′)

Potrebbe interessarti: Escursione di 1 giorno a Salamanca e Avila

Mura di Avila, Spagna
Mura medievali di Avila

5. Aranjuez e il Tren de la Fresa

Aranjuez è un’oasi dichiarata Complesso Storico-Artistico che svela il suo splendore tra palazzi reali e giardini fiabeschi lungo le sponde del fiume Tajo. La città è, infatti, l’emblema dell’epoca d’oro della monarchia spagnola dove la regalità si fonde con la bellezza paesaggistica. I giardini del Palazzo Reale, dichiarati anch’essi Patrimonio dell’Umanità, sono un’esplosione di colori e profumi, con fontane, aiuole curate e alberi secolari. Per immergervi completamente nell’anima di Aranjuez, concedetevi un viaggio a bordo del “Tren de la Fresa”, ovvero il Treno della Fragola, un’esperienza che trasporta i visitatori indietro nel tempo con il suo design d’epoca e l’atmosfera retrò. Un’altra occasione imperdibile per visitare Aranjuez è la Festa della Rivolta, con ‘intera città che si trasforma in un palcoscenico. Le strade si animano con l’energia degli “encierros“, corse spericolate davanti ai tori, mentre le corride aggiungono un tocco di adrenalina e tradizione spagnola. Lungo le sponde del Tajo, invece, si svolgono competizioni di canottaggio e performance di gruppi musicali. 

Come raggiungere Aranjuez:

  • In treno dalla stazione di Atocha (45′)
  • Con l’autobus dalla stazione di Pº Molino-Pza.Legazpi (50′)

Potrebbe interessarti: Cosa vedere a Madrid in 4 giorni

Palazzo Reale di Aranjuez, Madrid
Palazzo Reale di Aranjuez

6. Alcalá de Hernares

Gli appassionati di letteratura non possono lasciarsi sfuggire questa gita vicino Madrid. Come probabilmente saprete, infatti, Alcalá de Henares è la città dello scrittore Miguel de Cervantes, e la Casa Natal de Cervantes, la casa nativa dello scrittore, è una tappa imperdibile. Il museo offre un quadro completo della vita di Cervantes ed è il luogo in cui lo scrittore ha scritto il famoso “Don Chisciotte”. Ma non finisce qui: la città celebra il “Don Quijote” anche con una festa dedicata al famoso cavaliere della letteratura spagnola, trasformando le strade in un carnevale di colori, musiche e balli. Il cuore pulsante della città è lUniversità di Alcalá, una delle più antiche d’Europa, risalente al 1499, che ha visto passare tra i suoi banchi personaggi come Lope de Vega e Ignacio de Loyola. Non mancano, inoltre, edifici rinascimentali e barocchi che fanno rivivere l’epoca d’oro della città.

Come raggiungere Alcalá de Hernares da Madrid:

Alcala de Hernares, Spagna
Alcala de Hernares

7. Sierra de Guadarrama

La Sierra de Guadarrama, a solo ad un’ora di auto da Madrid e offre un rifugio naturale incontaminato. Una volta raggiunta dovrete solo preoccuparvi di avere con voi il pranzo a sacco e scegliere il punto ideale per osservare il panorama e godere della serenità che solo la natura sa offrire. A Guadarrama ci sono molte specie di flora e di fauna, esemplari unici che si sono adattati a vivere tra le creste rocciose e i pascoli verdi. I sentieri escursionistici offrono diversi tipi di panorami, e alcuni consentono di vedere bei laghi di montagna e cascate segrete. La biodiversità della regione si esprime nelle foreste di pini silvestri e querce secolari che caratterizzano il paesaggio. Proprio per questo motivo, la Sierra de Guadarrama è stata dichiarata Parco Nazionale nel 2013, per poter preservare questo ecosistema unico. La Sierra é la destinazione preferita per gli appassionati di sport invernali durante la stagione fredda, con stazioni sciistiche che attirano sciatori e snowboarder da Madrid (ma non solo). 

Potrebbe interessarti: Escursione alla Sierra de Guadarrama di 1 giorno

Sierra de Guadarrama, Spagna
Sierra de Guadarrama

8. Guadalajara

Guadalajara, situata tra colline e valli della Castiglia-La Mancha, è una città che racchiude un mix affascinante di storia e modernità. Uno dei suoi simboli è il Palazzo dell’Infantado, un esempio straordinario di architettura gotica, con bellissime torri che svettano. Oggi il Palazzo ospita un Museo, l’Archivio Provinciale e la Biblioteca Comunale. La città è nota anche per il suo legame con la letteratura. Guadalajara, infatti, ospita una delle fiere del libro più antiche del mondo, una celebrazione che trasforma le strade in un labirinto di parole, dove gli appassionati lettori possono incontrare autori e scoprire nuovi libri da leggere. Se parliamo di gastronomia, a Guadalajara potete provare piatti come il capretto arrosto, le trote e il “morteruelo serrano”, la pasta da spalmare sul pane. Guadalajara, infine, è tra le città della Spagna famose per le celebrazioni della Semana Santa (come Siviglia ad esempio), la settimana di Pasqua in cui le strade si animano di processioni e colori.

Come raggiungere Guadalajara da Madrid:

  • In treno dalla stazione di Atocha (1h)
  • Con l’autobus da Intercambiador De Avenida América (1h-1h10′)

Per aiutarvi a preparare la valigia trovate tanti consigli utili nell’articolo su Cosa mettere in valigia per ogni occasione

Palacio de Infantado, Guadalajara
Palacio de Infantado, Guadalajara

9. Campo de Criptana e Consuegra

Tra le escursioni da fare vicino Madrid, Campo de Criptana e Consuegra sono una chica. Ciò che li rende unici sono i loro mulini a vento. Campo de Criptana è famosa per il suo “Pueblo de los Molinos,” un villaggio di mulini a vento che affacciano sui tetti bianchi delle case sottostanti. La vista evoca immagini del Don Chisciotte di Cervantes che si lancia contro i mulini come simbolo di idealismo e sogni. A pochi chilometri di distanza, Consuegra presenta il “Cerro Calderico,” una collina in cui spiccano i suoi famosi mulini, che si presentano come guardiani della terra. Ogni mulino ha un nome e una storia, fornendo così un invito ad approfondire la storia e la cultura spagnola. La vastità dei campi circostanti, pieni di grano e girasoli, completa il panorama, creando una scenografia che sembra uscita da un dipinto. Entrambe le località celebrano la Fiesta de la Rosa del Azafrán, una festa che ha come protagonista lo zafferano.

Potrebbe interessarti: Escursione di 1 giorno a Campo de Criptana e Consuegra

Mulini a Consuegra, Spagna
Mulini a Consuegra

10. Cuenca 

L’ultima gita da fare vicino Madrid che vi propong è a Cuenca. Qui le case appaiono come piccoli nidi d’uccello incastonati sulle pareti delle rocce. Le “Casas Colgadas”, ovvero le Case Sospese, si aggrappano con coraggio al bordo di dirupi che tolgono il fiato, sfidando la forza di gravità. Di queste, tre aprono le porte all’avventura: la Casa della Sirena, un’accogliente locanda dai contorni fiabeschi, e le Case del Re, che ospitano il Museo d’Arte Astratta Spagnola, in cui perdersi tra le creazioni di artisti celebri come Tápies, Chillida e Saura. Ma per catturare l’essenza magica di queste dimore sospese, è necessario abbandonare le vertigini e oltrepassare coraggiosamente la passerella di ferro del ponte di San Pablo. Qui, tra il cielo e la terra, si apre uno scenario perfetto per scattare delle foto instagrammabili, con le Case Sospese come protagoniste. Pensate di farcela? Anche la cucina di Cuenca merita di essere fotografata perchè è di alto livello. Nelle tipiche locande castigliane dovrete assaggiare sicuramente il “morteruelo”, una sorta di paté caldo, l’“ajoarriero”, uno stufato di baccalà, il liquore tipico “resolí” e l’“alajú” come dolce. 

Come raggiungere Cuenca da Madrid:

  • In treno dalla stazione Sol (1h30′ con 1 cambio)
  • Con l’autobus dalla stazione di Madrid Sur (2h10′-2h30′)

Potrebbe interessarti: Escursione di 1 giorno a Cuenca e alla Ciudad Encantada

Casas Colgadas di Cuenca, Spagna
Casas Colgadas di Cuenca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.