Maoji street food, un ottimo ristorante cinese in zona Loreto

[vc_row margin_bottom=”40″][vc_column][vc_gallery images=”5956,5955,5952,5951″ img_size=”medium”][vc_column_text]Inauguro questa nuova sezione del blog “Dove Mangiare” con uno degli ultimi ristoranti che ho provato a Milano e che mi è piaciuto moltissimo. Si chiama Maoji Street Food ed è un piccolo ristorante cinese che si trova in zona Loreto.

Come ricorda anche il nome, l’idea è quella di proporre street food cinese (ma non solo), in particolare della regione dello Hunan. Non a caso il Maoji è il ‘fratello minore’ del Mao Hunan, altro ristorante che amo moltissimo, che si trova a pochi isolati di distanza.

Entrando da Maoji si viene catapultati in un vicolo della vecchia Cina, ci sono i mattoni a vista, dei finti balconi, le insegne luminose e il bancone a forma di carretto per lo street food dietro cui si intravede la fumosa cucina. I tavoli sono abbastanza spartani, ma carini e il locale è frequentatissimo dai cinesi (un ottimo segnale di autenticità del cibo!).


[/vc_column_text][vc_single_image image=”5963″ img_size=”medium”][vc_column_text]

Cosa si mangia

Negli antipasti troviamo, tra gli altri, gli involtini di gamberi in pasta kataifi (che vengono serviti con una salsa agropiccante e spaccano!), i takoyaki, ovvero delle polpette fritte di polpo (in realtà giapponesi), il taro con la pancetta, le puntine di maiale al vapore, gli involtini di Nan e, per i più temerari, la zampa di fenice con salsa XO.

Devo ammettere che è la prima volta che trovo in menù, in Italia, dei piatti con le zampe di maiale, i durelli di pollo o l’intestino. Li ho visti tante volte in Cina, ma non pensavo che avrebbero potuto trovare dei fan anche in Italia: è evidente che mi sbagliavo!

Ci sono poi diversi piatti con il riso che vengono serviti nella terracotta (con maiale saltato, con manzo, con tofu brasato, ecc), gli spaghetti di riso o di grano in brodo o in salsa (ottime le tagliatelle fresche saltate con verdure, uovo e tofu!) e soprattutto i miei amatissimi ravioli. Ci sono 4 tipi di ravioli e sono tutti fatti a mano: verdi (con ripieno di edamame), di pollo, di maiale e di anatra. I migliori secondo me sono quelli di pollo.

Le porzioni sono decisamente abbondanti (soprattutto gli spaghetti e il riso in terracotta); il mio consiglio è quello di ordinare poco all’inizio e poi integrare dopo.

Da bere ci sono birre (cinesi e italiane), vino e, per gli amanti del genere, una lunga lista di bubble tea.

I tavoli sono pochi, a occhio non più di 30 coperti, quindi è fondamentale prenotare con qualche giorno di anticipo. Il servizio è rapido e puntuale.


[/vc_column_text][vc_single_image image=”5954″ img_size=”medium”][vc_single_image image=”5953″ img_size=”medium”][vc_column_text]

Quanto si spende?

Quanto si spende da Maoji? Si spende poco! Gli antipasti e i ravioli sono intorno ai 4-7 euro e i piatti principali intorno ai 7-10 euro. Il piatto più caro del menù sono gli spaghetti freschi con manzo in salsa dello chef e costano ben 13 euro. Mangiando di tutto di più e bevendo 2 bicchieri di vino ho speso 25 euro.

 

Maoji Street Food

Piazza Aspromonte 43

Tel. 02 45479541

Orari: 12–14:45 e 18:30–22:45

Giorno di chiusura: martedì

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.