Le 10 spiagge più belle della Sicilia Orientale

Per completare la serie di articoli sulla Sicilia, oggi vi conduco in un viaggio tra le 10 spiagge più belle della Sicilia Orientale. Questa parte della Sicilia regala scenari paradisiaci e indimenticabili, incorniciati da un mare cristallino che cattura lo sguardo con i suoi toni turchesi e azzurri. Da Taormina a Siracusa, passando per le incantevoli baie di Giardini Naxos per poi giungere alla Scala dei Turchi, questa parte dell’isola offre una varietà unica di spiagge per ogni gusto.
Senza tralasciare le affascinanti scogliere di Isola Bella, o la sabbia dorata di San Lorenzo che sono solo alcune delle meraviglie che aspettano di essere scoperte. Oltre alle splendide acque, le spiagge sono circondate da paesaggi incantevoli, con maestose montagne e rigogliosi agrumeti che creano uno scenario mozzafiato. La Sicilia Orientale è il luogo ideale per chi cerca relax, avventura e la possibilità di immergersi nella cultura e tradizioni millenarie dell’isola, il tutto in una cornice di bellezza senza tempo. Seguitemi per scoprire quali sono le 10 spiagge più belle della Sicilia Orientale. 

Chiesa di S.Francesco a Noto
Chiesa di S.Francesco a Noto

10 spiagge in Sicilia Orientale da non perdere

1. Aci Castello – Catania

La spiaggia di Aci Castello a Catania è un vero tesoro nascosto sulla costa orientale della Sicilia. Caratterizzata da una combinazione affascinante di sabbia scura e ciottoli vulcanici e una magnifica vista sul Castello Normanno, questa spiaggia incanta i visitatori con la sua bellezza selvaggia e la sua atmosfera unica. Gli amanti dello snorkeling e del diving troveranno in questa zona un vero paradiso, con fondali ricchi di vita marina e interessanti formazioni rocciose da esplorare. Qui è possibile godere di momenti di pace, immersi in un’aura di autentica bellezza naturale. La spiaggia di Aci Castello è un luogo dove il fascino della storia e della natura si fondono, offrendo un’esperienza indimenticabile a chiunque abbia la fortuna di visitarla. La spiaggia, ben attrezzata, si presta anche alle le famiglie con bambini grazie alla presenza di stabilimenti balneari, bar e punti di ristoro. Se potete fermarvi qualche giorno in più a Catania, trovate tutte le info dettagliate nel mio articolo su “Cosa vedere a Catania e dintorni

Potrebbe interessarti: Escursione ad Aci Trezza e alle isole dei Ciclopi in veliero

Il castelo normanno di Aci Castello, Sicilia Orientale
Il castelo normanno di Aci Castello con dietro l’isola dei Ciclopi

2. Giardini Naxos e Isola Bella – Taormina

Giardini Naxos e Isola Bella sono due gemme incantevoli che arricchiscono il panorama costiero di Taormina, in Sicilia Orientale. Giardini Naxos, la prima colonia greca dell’isola, accoglie i visitatori con la sua ampia spiaggia di sabbia dorata e il mare cristallino. Qui, il mare accarezza la costa e offre la possibilità di nuotare, prendere il sole o semplicemente rilassarsi in un ambiente idilliaco. A pochi passi di distanza si trova Isola Bella, una piccola isola collegata alla terraferma da un sottile lembo di sabbia. Questo paradiso naturale è un’oasi di biodiversità, con la sua riserva naturale che protegge una ricca varietà di flora e fauna marina. Le sue acque limpide invitano a nuotare e a fare snorkeling, mentre i sentieri panoramici offrono una vista spettacolare sulla costa e sulle affascinanti formazioni rocciose. Se avete tempo vi consiglio di fare anche una gita in barca o in kayak (con soste bagno naturalmente) per vedere la baia e l’isola dal mare, ne vale davvero la pena (vedi box qui sotto).

Potrebbero interessarti:

La spiaggia di Isola Bella, vicino Taormina, Sicilia Orientale
La spiaggia di Isola Bella, vicino Taormina

3. Oasi di Vendicari – Siracusa

La Riserva naturale orientata Oasi Faunistica di Vendicari, situata a Siracusa (di cui puoi approfondire in questo articolo), è un autentico gioiello della Sicilia Orientale che incanta i visitatori con la sua bellezza incontaminata. Questa riserva naturale, protetta e gestita con cura, offre un’esperienza unica di flora e fauna mediterranea in un ambiente selvaggio e suggestivo. Immersa in paesaggi mozzafiato, l’Oasi di Vendicari vanta una varietà di habitat, tra cui lagune, dune di sabbia, spiagge inesplorate e antiche saline. Questo eccezionale mix di ambienti crea un santuario naturale per uccelli migratori, rendendo Vendicari un importante punto di osservazione ornitologica. Qui, infatti, si possono avvistare i fenicotteri, gli aironi cenerini, i gabbiani reali, le volpoche e molte altre specie.
Camminando tra i sentieri e le spiagge, ci si immerge in una pace e tranquillità unica, lontani dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana. Oltre alla straordinaria biodiversità, Vendicari regala anche affascinanti resti archeologici, come la Tonnara di Vendicari, testimonianza di un passato ricco di storia. È possibile posteggiare la macchina in questo  parcheggio che è proprio in zona. 

Potrebbe interessarti: Visita guidata da Siracusa all’Oasi di Vendicari

Spiaggia di Calamosche nella Riserva di Vendicari
Spiaggia di Calamosche nella Riserva di Vendicari

4. Spiaggia di San Lorenzo – Siracusa

Non molto distante dalla Riserva di Vendicari c’è la spiaggia di San Lorenzo, caratterizzata da un litorale sabbioso lungo diversi chilometri e un mare cristallino di un blu intenso. Anche qui la parola d’ordine è relax! Circondata da una cornice naturale di pinete e macchia mediterranea, offre un rifugio ideale per coloro che cercano un momento di pace e di contatto con la natura. Le acque trasparenti invitano a stare tutto il giorno in acqua.
La spiaggia di San Lorenzo è anche dotata di strutture che garantiscono il comfort dei visitatori, come l’affitto di ombrelloni e lettini, nonché la presenza di chioschi e ristoranti per soddisfare ogni desiderio culinario. Inoltre, la vicinanza alla Riserva Naturale di Vendicari offre la possibilità di combinare una giornata al mare con una passeggiata nella natura circostante. Accanto alla spiaggia c’è questo parcheggio a pagamento.

Potrebbe interessarti: Siracusa: giro in canoa guidato nella Riserva Naturale del Fiume Ciane

scogli vicino la spiaggia di San Lorenzo, Siracusa, Sicilia Orientale
scogli vicino la spiaggia di San Lorenzo

5. Carratois – Siracusa

La spiaggia di Carratois si trova lungo la costa sudorientale della Sicilia Orientale, tra l’Isola delle Correnti e Punta delle Formiche. Come le altre due spiagge del siracusano di cui vi ho appena parlato, anche quella di Carratois ha la sabbia fine dorata con acque cristalline.
Qui è possibile trovare spazi ampi e tranquilli per stendere il proprio asciugamano e godersi il sole siciliano in totale privacy, mentre nelle giornate ventose è ideale per praticare windsurf. La spiaggia è ben servita, inoltre, da stabilimenti che noleggiano sdraio e ombrelloni e da bar e ristoranti. I tramonti sulla spiaggia di Carratois sono spettacolari, con il sole che si tuffa dolcemente nel mare e regala un’atmosfera romantica e suggestiva.Il parcheggio più vicino dista 10 minuti a piedi.

Se sei alla ricerca di un alloggio in questa parte della Sicilia, ti consiglio di scoprire 10 bellissimi agriturismi con piscina in Sicilia

Spiaggia di Carratois, Siracusa
Spiaggia di Carratois, Siracusa

6. Randello – Ragusa

La spiaggia di Randello, situata a Ragusa, è un vero paradiso nascosto bordato da paesaggi incantevoli. Questa spiaggia, circondata da una natura selvaggia e rigogliosa, si sviluppa su un tratto di costa caratterizzato da sabbia fine e acque cristalline. La sua bellezza naturale è protetta e conservata, rendendo Randello una meta perfetta per chi cerca tranquillità e una spiaggia lontana dalla confusione. Non essendoci servizi dentro la spiaggia vi consiglio però di rifornirvi di acqua e cibo per trascorrere al meglio la vostra giornata al mare. La spiaggia, inoltre, è incorniciata da una lussureggiante vegetazione costiera, con dune di sabbia e pini marittimi che aggiungono al luogo un tocco di fascino naturale. Ci sono diverse aree di parcheggio vicino al Demanio Forestale di Randello.

7. Spiaggia di Manfria – Gela

La spiaggia di Manfria è una splendida località balneare situata nel comune di Gela. Prende il nome dalla omonima torre costiera, situata su un promontorio, che permette di ammirare l’intero arco del Golfo per oltre 60 km e una parte della piana di Gela. La baia sottostante, con il suo mare di un blu intenso, è circondata da imponenti rocce, grotte e dalla caratteristica sabbia giallo paglia, tanto cara al drammaturgo greco Eschilo. Manfria è una destinazione ideale per gli amanti della natura e degli sport acquatici, offrendo la possibilità di praticare surf, windsurf e kite surf nelle sue acque favorevoli. Non dimenticate di prendere con voi tutto il necessario per godervi appieno questa meraviglia naturale, come la protezione solare, la borraccia con l’acqua e il pranzo al sacco, perchè lì non troverete alcun servizio.

8. Cala Paradiso – Licata

Grazie alla sua straordinaria bellezza Cala Paradiso è un piccolo angolo di paradiso appunto, protetto da una maestosa scogliera, situato in una delle zone più appartate della costa agrigentina. È il luogo ideale per chi cerca tranquillità e silenzio durante la propria vacanza nella Sicilia Orientale (magari non ad agosto, ecco). L’acqua cristallina e l’alta falesia bianca creano uno scenario idilliaco per rinfrescanti bagni e rilassanti momenti di dolce far niente sulla spiaggia. Infatti, l’acqua è molto bassa e sempre calma, proprio perché i tratti rocciosi, posti ai suoi lati, la rendono quasi inaccessibile dai venti. Cala Paradiso è anche un luogo ideale per gli amanti dello snorkeling, poiché i fondali marini ospitano una grande varietà di flora e fauna marina. Per arrivarci bisogna percorrere un tragitto a piedi, ma sebbene possa sembrare un po’ difficoltoso, una volta giunti a destinazione non si può che restare appagati da questo splendido paesaggio.

Cala Paradiso vicino Licata, in Sicilia Orientale
la spiaggia di Cala Paradiso vicino Licata

9. Punta Bianca – Agrigento

Punta Bianca di Agrigento è un vero gioiello della costa siciliana che incanta per la sua atmosfera suggestiva. Situata lungo la costa meridionale dell’isola, Punta Bianca è caratterizzata da imponenti scogliere di bianca roccia calcarea che si ergono maestose sopra il mare color smeraldo. Il contrasto tra il bianco delle rocce e il blu intenso del mare crea uno scenario di straordinaria bellezza. Le scogliere di Punta Bianca offrono anche l’opportunità di fare camminate con percorsi adatti a tutti i livelli di preparazione fisica. Ma l’elemento più iconico di Punta Bianca è il rudere dell’ex Caserma della Guardia di Finanza. Per gli abitanti di Agrigento, questa struttura racchiude una parte importante del passato, divenendo parte integrante del paesaggio naturale e creando un connubio affascinante tra storia e natura. Per arrivare a Punta Bianca bisognerà lasciare la macchina in un posteggio sopra la Riserva e proseguire a piedi.

10. Scala dei Turchi – Agrigento

La Scala dei Turchi di Agrigento prende il suo nome dalla storia dei pirati Saraceni, comunemente chiamati Turchi dalle popolazioni locali, che nel XVI secolo sfruttavano questa formazione rocciosa per compiere incursioni e saccheggiare i villaggi costieri, come l’attuale Realmonte. La struttura a gradoni, da cui deriva il nome “scala”, agevolava gli approdi via mare, in un punto riparato dai venti e probabilmente poco controllato. Questa storia affascinante aggiunge ulteriore fascino e mistero a questa meraviglia naturale. La Scala dei Turchi è un luogo onirico, magico, che attrae visitatori da ogni parte del mondo e non solo. Alcuni rinomati registi, tra cui Giuseppe Tornatore, l’hanno scelta anche come sfondo naturale per alcune scene dei loro film. Al momento la scala dei Turchi è chiusa al pubblico da febbraio 2020 per pericolo crolli, ma c’è un accordo tra la Regione e il Comune di Realmonte che è in fase di definizione. A quanto pare per visitare la scogliera di marna bianca bisognerà acquistare un ticket d’ingresso, per garantire la sicurezza durante la visita. Per ora potrete solo ammirarla dal mare partecipando ad un’escursione in barca o dall’alto e la vista, comunque, è pazzesca. Vi consiglio di fermarvi in questo view point.

Se passi da Agrigento una tappa obbligatoria è la Valle dei Templi, te ne parlo in questo articolo

la Scala dei Turchi vicino Agrigento
la Scala dei Turchi vicino Agrigento

Le spiagge da non perdere in Sicilia nord orientale:

  • Aci Castello – Catania 
  • Giardini Naxos e Isola Bella – Taormina
  • Oasi di Vendicari – Siracusa
  • Spiaggia di San Lorenzo – Siracusa 

Le spiagge da non perdere in Sicilia sud occidentale:

  • Carratois – Siracusa
  • Randello – Ragusa 
  • Spiaggia di Manfria – Gela
  • Cala Paradiso – Licata 
  • Punta Bianca – Agrigento
  • Scala dei Turchi – Agrigento

Per aiutarti a preparare la valigia trovi tanti consigli utili nell’articolo su Cosa mettere in valigia per ogni occasione.

Marzamemi - tramonto
tramonto a Marzamemi

Se, invece, stai progettando una vacanza che comprenda tutta la Sicilia, potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

Alcune immagini di stock sono prese da Depositphotos

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.