Come ottenere il visto (turistico) B2 per gli USA

**AGGIORNATO A SETTEMBRE 2023**

Vi ho già detto che New York per me è la città più affascinante del mondo? Che siate d’accordo o meno, tra me e la grande mela c’è un’attrazione fatale alla quale non posso e non voglio resistere. Ma cosa c’entra questo con il visto turistico? C’entra perché, mentre prima potevo entrare negli USA compilando semplicemente l’ESTA (vedi sotto), dopo esser stata in Iran, a Socotra e a Cuba questo non mi è più consentito. Per tornare negli Stati Uniti ho avuto bisogno di richiedere un visto B2. In questo articolo vi spiego quindi chi deve richiedere il visto B2 e perché, come si ottiene, quanto costa, quanto dura e quanto tempo prima va fatto. La procedura richiede diversi step ma non c’è nulla di trascendentale quindi, per favore, non fatevi condizionare da questo nel decidere se fare o meno un viaggio in Iran o in altri paesi che rientrano nel ban degli Stati Uniti. Un viaggio in Iran o negli altri paesi inclusi nel travel ban USA vale molto di più del tempo che impiegherete successivamente per entrare negli Stati Uniti (sempre che vogliate farlo).

Visto per gli Stati Uniti (USA): chi deve richiederlo?

Ogni cittadino italiano che desidera entrare negli Stati Uniti deve ottenere un visto. I visti si dividono in due categorie principali: quelli destinati ad un soggiorno temporaneo negli Stati Uniti (i visti chiamati “non-immigranti”) e quelli richiesti invece da coloro che intendono trasferirsi permanentemente negli Stati Uniti (visti “immigranti”). All’interno di queste categorie principali, esistono molti tipi di visto, in funzione del motivo del viaggio (vedi sotto). Per i cittadini italiani, ci sono però molti casi in cui è possibile viaggiare verso gli Stati Uniti senza un visto. Questo accade quando potete usufruire del Visa Waiver Program (VWP); in questo caso vi verrà richiesto soltanto di iscrivervi online al Sistema elettronico di autorizzazione al viaggio (ESTA) sul sito ufficiale ESTA (fate molta attenzione perchè esistono tantissimi siti fake!!).

La differenza tra ESTA e visto non-immigrante B2

Chi può fare l’ESTA? Per usufruire di quest’agevolazione è necessario rispettare i seguenti 6 requisiti

1.Nazionalità. Bisogna essere cittadini di uno di questi paesi : Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Cile, Corea del Sud, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Ungheria.

2.Motivo del viaggio. Solo se ci si reca negli USA per turismo, affari, o in transito verso un’altra destinazione.

3.Permanenza del viaggio. Deve essere inferiore a 90 giorni

4.Tipo di passaporto. Solo chi possiede un passaporto elettronico (quello che ha il chip contenente i dati biometrici del titolare – controllate se sulla copertina del vostro passaporto avete il simbolino del chip).

Potrebbe interessarti anche:  Come ottenere il visto B1 (USA)
visto usa

5.Paesi visitati e doppia cittadinanza. L’ESTA non si può fare se si possiede la doppia cittadinanza di un paese del Visa Waiver Program e di Iran, Iraq, Siria o Sudan. Lo stesso vale per chi si è recato -dal 1 marzo 2011 in poi- in uno dei seguenti paesi (quelli che appartengono al famoso Travel Ban): Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen (e questo è stato il mio caso). Da settembre 2022 a quest’elenco è stata aggiunta anche Cuba.

6.Fedina Penale. La risposa è scontata: solo chi ha la fedina penale pulita può iscriversi all’ESTA.

Se soddisfate tutti questi requisiti potete quindi fare l’iscrizione all’ESTA e sarà valida per due anni, durante i quali potrete liberamente viaggiare nel Paese avendo cura solo di aggiornare i dati di viaggio sul sito.

Se invece non soddisfate almeno uno dei 6 requisiti dovrete richiedere un visto. Per capire di quale tipo di visto avete bisogno consultate questa pagina dell’Ambasciata Americana.

NOTA – Riguardo al requisito 5, molti suggeriscono di rifare il passaporto che include il visto iraniano (o di uno degli altri 4 paesi) e fare l’ESTA come se nulla fosse. Personalmente credo che facendo così si risparmi sicuramente qualche soldo, ma non sono affatto sicura che alla frontiera degli USA (o di Israele) non avrete problemi, anzi! Lo scambio (lecito o illecito) di informazioni tra i vari paesi ormai è impressionante ed è molto probabile che voi (me inclusa) siate già nelle liste “nere” dei Servizi di Sicurezza Americani. Non so se rischierei. Essere espulsi dal paese non è un’esperienza che vorrei vivere per risparmiare 50 euro!

Tutti i tipi di visto USA non-immigrante

Lasciando da parte i visti immigranti (ovvero per coloro che si vogliono trasferire negli Stati Uniti), i visiti non-immigranti si dividono nelle seguenti categorie (che dipendono dal motivo del viaggio negli USA)

  • Affari, turismo e cure medicheI visti di categoria B (B1, B2, e B1/B2) sono destinati a coloro che intendono recarsi negli USA per affari, turismo o per sottoporsi a cure mediche, ma non rispettano i requiisti dell’ESTA. Se intendete recarvi negli USA per affari o per partecipare a meeting o conferenze, avete bisogno di un visto di categoria B1. Se intendete invece recarvi negli USA come turista o per sottoporvi a delle cure mediche, avete bisogno di un visto di categoria B2.
  • TransitoSe intendete transitare attraverso gli USA prima di raggiungere un altro paese come destinazione finale, avete bisogno di visto di categoria C1.
  • Membri di equipaggioSe intendete recarvi negli USA come membro di un equipaggio aereo o navale, avete bisogno di visto di categoria C1/D.
  • Commercio o investimentoSe intendete recarvi negli USA per intraprendere un’attività commerciale (import-export), di commercio in servizi, oppure per attività di investimento, avete bisogno di un visto di categoria E.
  • StudentiSe intendete recarvi negli USA per motivi di studio, per frequentare un corso di studio accademico presso una scuola o università o un corso non accademico/professionale, avete bisogno di un visto di categoria F, M.
  • Giornalisti e operatori dei mediaSe intendete recarvi negli USA per svolgere attività giornalistica o di supporto dei media, avete bisogno di un visto di categoria I.
  • Scambi culturaliSe intendete recarvi negli USA per partecipare ad un programma di scambio culturale o per motivi di ricerca, avete bisogno di un visto di categoria J.
  • Lavoratori temporaneiSe intendete recarvi negli USA per lavorare per un periodo limitato di tempo, esistono diverse categorie di visto di riferimento a seconda del tipo di lavoro che intendete svolgere: visitate la pagina dei visti di categoria H, L, O, P, Q, R.
  • Diplomatici, funzionari o militariSe intendete recarvi negli USA per assumere incarichi diplomatico-ufficiali di natura governativa o militare, avete bisogno di un visto di categoria A, G, NATO.
Potrebbe interessarti anche:  Visto per l’Iran: come si ottiene?
visto usa

Come richiedere il visto turistico USA (B2- non immigrante)

Dovendo entrare negli Stati Uniti per Turismo, io rientravo nel visto non-immigrante di categoria B2. Per richiederlo bisogna seguire i seguenti step:

  1. compilazione del modulo DS-160 accessibile al link https://ceac.state.gov/genniv/e, alla fine, stampa della pagina di conferma con il codice a barre. Questo modulo è composto da tante pagine e va compilato con molta attenzione. Qui trovate un facsimile della compilazione per le varie tipologie di visto.Le informazioni che vi vengono richieste e che dovrete avere a portata di mano comunque sono queste: i dati del passaporto, un indirizzo/riferimento di dove alloggerete negli Stati Uniti (se non sapete ancora quando e dove andrete indicate l’indirizzo di un hotel a caso), il riferimento di un contatto negli Stati Uniti (meglio se un amico, altrimenti l’hotel), le date approssimative dei vostri viaggi precedenti negli Stati Uniti (se ne avete fatti), l’elenco dei paesi che avete visitato negli ultimi 5 anni (nel mio caso ovviamente ne ho indicati solo 7/8), i dati relativi ai vostri genitori (nome, luogo e data di nascita), il vostro titolo di studio, a vostra professione attuale (con relativi dati: indirizzo, tel.. lo stipendio si può non indicare), per finire con 2/3 schermate di domande ovvie sulla sicurezza..quelle tipo..hai mai contrabbandato organi di cittadini americani?, eccetera.

NB non vi preoccupate se il sistema non accetta la vostra foto tessera. Potrete compilare e salvare tutto il modulo senza caricare la foto, l’importante è portarla poi al consolato al momento del colloquio.

visto usa
  1. Registrarsi al sito: https://usvisa-info.com ;
  2. Pagare la tariffa consolare non rimborsabile (MRV) online. Si può pagare tramite carta di credito (ma solo se Debit- la maggior parte delle carte in Italia sono Credit e non Debit) oppure tramite bonifico bancario (io ho optato per questa scelta).
  3. Prenotare un appuntamento per la data prescelta al consolato di Roma, Milano, Firenze o Napoli. Se avrete fatto il pagamento con bonifico, l’opzione sulla prenotazione diventerà attiva solo quando il consolato avrà ricevuto effettivamente i soldi, quindi 2/ 3 giorni dopo (vi avviseranno loro tramite mail).
  4. Presentarsi al colloquio con la documentazione necessaria
    • Pagina di conferma del modulo DS-160;
    • Passaporto in corso di validità;
    • 1 Foto tessera (5 cm x 5 cm, un formato più grande delle classiche foto tessera, fate attenzione!)
    • documentazione che dimostri lo scopo e la durata del viaggio (a me non hanno chiesto nulla!)

Quando sarete al consolato per il colloquio vi prenderanno le impronte digitali e vi faranno alcune domande sul perché volete andare negli Stati Uniti e sul perché e come siete stati in Iran (nel mio caso) , ma niente di che. Perlomeno nella mia esperienza, ho impiegato più tempo a sbrigare le procedura di sicurezza per entrare nel consolato che per fare le impronte e il colloquio!

  1. In caso di approvazione (e questo ve lo dicono subito, direttamente al colloquio), il visto viene generalmente emesso entro 2/3 giorni lavorativi e il passaporto viene inoltrato alla DHL. Dopo ulteriori tre giorni lavorativi, il passaporto sarà disponibile per il ritiro presso la sede DHL selezionata in fase di richiesta dell’appuntamento (quindi normalmente cinque giorni lavorativi dopo il colloquio). In caso di consegna a domicilio i tempi possono allungarsi di alcuni giorni.
  2. Verrete informati direttamente dalla DHL circa i tempi di consegna, tramite una e-mail con le istruzioni per il ritiro.
visto usa
Potrebbe interessarti anche:  Come richiedere un rimborso per un volo in ritardo o cancellato

Quanto costa il visto B2

Il costo del visto turistico B2 è di 185 dollari (aggiornato a settembre 2023)

Quanto dura il visto B2

Una volta ottenuto, il visto B2 dura per 10 anni (tranne in casi rari in cui viene approvato solo per 1 anno e un singolo ingresso) e vi consente di restare negli Stati Uniti per 6 mesi ogni volta che entrate. Se durante questi 10 anni cambiate passaporto perché scade o perché avete finito le pagine non dovrete far altro che portare in viaggio con voi anche il vecchio passaporto con il visto B2 attaccato (anche se il passaporto è stato annullato).

Quanto tempo prima richiederlo

Se prima del Covid valeva la regola prima è e meglio è, adesso è assolutamente imperativa. La pandemia ha provocato uno stop all’elaborazione delle domande di visto che ora si sono accumulate. Il risultato è che, in questo momento (maggio 2022) sono necessari minimo 4-6 mesi per ottenere il visto.

Quando l’ho richiesto io nel 2018 ho impiegato, tra tutto, 18 giorni, ma già all’epoca c’erano delle differenze tra i quattro consolati per quanto riguardava il colloquio (Roma, Milano, Firenze, Napoli). A Milano l’appuntamento veniva dato entro una settimana dalla richiesta mentre a Roma ci voleva di più.

Altra cosa importante, non è necessario avere già in mano un volo e un hotel negli Stati Uniti per richiedere il visto! Io, ad esempio, l’ho richiesto in maniera preventiva perché sapevo che sarei tornata negli Stati Uniti, ma non sapevo esattamente quando.

Cosa fare se il visto vi viene rifiutato (o se avete problemi in generale)

Se il visto vi viene rifiutato o in caso di situazioni più complesse che non riuscite a risolvere da soli, il mio consiglio è quello di affidarvi ad un ufficio legale specializzato come il Bardazzi Law. Quest’ultimo è un ufficio legale italiano che ha sede a New York ed è specializzato, tra le altre cose, anche sulle procedure di immigrazione e sull’ottenimento dei diversi tipi di visto (non solo B2, ma anche visti B-1, E-1, E-2, L-1, J-1, H1-B, O-1, O-2 ecc.). Comunicando il coupon BEBORGHI avrete 30′ d’assistenza gratuita e prioritaria; qui trovate tutti i contatti.

visto usa

152 commenti su “Come ottenere il visto (turistico) B2 per gli USA”

    • In realtà loro scrivono di portarlo, ma non lo chiedono mai. A me non l’hanno chiesto e non l’ho visto chiedere a nessuno mentre ero lì.
      Principalmente vogliono sapere perchè vai negli States. Se sei stata in Iran, ti chiedono di quel viaggio, ma è una roba veloce comunque

      Rispondi
  1. Buongiorno! Sto valutando le possibilità di un viaggio in Iran (puro turismo) nel mese di ottobre. Ho un fratello che vive a NY e mi piacerebbe poter andare a trovarlo in futuro .
    Dalla tua esperienza pensi che il consolato americano possa rifiutare il visto B2 a qualcuno che è stato in Iran per turismo (quindi senza altre motivazioni, tipo lavoro, che sarebbero più facilmente documentabili) ? Sul passaporto ho anche Giordania , Kuwait, Emirati
    Hai mai sentito qualcuno a cui sia stato rifiutato ?
    Ti ringrazio per l aiuto

    Isabella

    Rispondi
    • Ciao Isabella, scusa il ritardo nella risposta. Secondo me non ti faranno problemi, ma non conosco molte persone che hanno richiesto il B2 quindi non ho grandi statistiche purtroppo.
      Sicuramente se dimostri che hai una casa o un lavoro in Italia non hai nessun problema. A presto, Valentina

      Rispondi
  2. Ciao…Hai avuto modo di sapere se per i cittadini rumeni ,residenti in Italia/Roma,in regola con tutto quanto ,chiedono documenti particolari oppure se è più difficile ottenere il visto turistico? Vorrei fare un viaggio a New York e l’agenzia mi ha consigliato prima di ottenere il visto B2 senza prenotare prima il viaggio ma solo in seguito al rilascio del visto…Devi necessariamente parlare in inglese ai colloqui Oppure si può parlare in italiano? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao, si, da quello che so io fanno più storie ai cittadini stranieri residenti in Italia, anche se perfettamente in regola.
      Ti conviene quindi prendere prima il visto e poi conprare i biglietti come ti hanno consigliato.
      Al colloquio puoi parlare in italiano, no problem
      A presto, Valentina

      Rispondi
  3. Ciao.io ho ottenuto visto b2.per 10 anni.ma volevo andare a maggio.una mia amica mi dice che non devo fare passare 7 mesi senza andare…se no ti aprono i problemi perché lo ha chiesto tanto prima dalla data che vuoi andare…sai se è vero sta cosa?? Cioè devo andare per forza prima??? Grazie

    Rispondi
  4. Salve io sono straniera e abito in Italia comunque mi piacerebbe visitare gli Stati uniti arriverei da mia zia. Lei mi vuole mandare la lettera d’invito per email io potrei stamparla ma la mia domanda è se quella lettera ha ancora validità essendo stata stampata?
    Un altra domanda se mi viene negato il visto quanto tempo devo aspettare per richiederlo di nuovo?

    Rispondi
    • Ciao, sul fatto della lettera..secondo me ti conviene fartela spedire in originale. Sulla seconda domanda francamente non so risponderti, è una questione tecnica che va chiesta direttamente al Consolato americano (io sono solo una blogger/viaggiatrice.. :-))

      Rispondi
  5. Ciao a tutti!!

    Da quello che si legge qui sembra che sia tutto una passeggiata!! La mia versione dei fatti purtroppo é totalmente diversa…mi é appena stato negato un visto B2 con praticamente nessuna motivazione valida…avevo lettera d’invito da parte di una famiglia dove ero gia stata,conti bancari in mano,stato di famiglia, nessun precedente…volevo solamente stare in america da questa famiglia per un periodo cm già avevo fatto in passato…. la risposta é stata che in america hanno leggi restrittive… che risposta é? Non mi hanno chiesto di mostrare nessuno dei documenti che avevo… è come se il funzionario andasse a simpatie….
    Sono assolutamente avvilita anche perché ora non posso neanche richiedere un ESTA.. trovo tutto questo assurdo… non c’è stata alcuna volontà di approfondire la mia richiesta…..

    Se qualcuno potesse darmi un consiglio sulle tempistiche per richiedere un ESTA sarei grata….quanto tempo deve passare prima di poter entrare negli usa?
    Qualcuno ha avuto un esperienza come la mia?

    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Elena,
      mi spiace molto
      Sicuramente con Trump le cose sono cambiate in peggio e mi pare di capire che facciano sempre più storie per concedere i visti.
      Il fatto poi che non ti diano spiegazioni lo trovo assurdo!
      Purtroppo non so dare una risposta alle tue domande, mi spiace Valentina

      Rispondi
    • Stessa cosa è successa a me vanno a simpatie , la ragazza prima di me non aveva un lavoro e ne niente visto accettato. Io qui ho addirittura un impresa ma mi è stato rifiutato ugualmente

      Rispondi
  6. Ciao Valentina, non sono riuscita a reperire questa info altrove..forse tu mi puoi aiutare. Se visisto nuovamente uno dei paesi in lista durante i 10 anni di durata del visto devo chiedere un altro visto B per transitare negli Stati Uniti…?Grazie per l’aiuto, ciao.

    Rispondi
  7. Buonasera,
    mi sono appena laureata e mi piacerebbe passare un periodo di tempo negli USA dai parenti di mia madre (lì abitano le sue cugine di primo grado). Ho 25 anni ed essendo laureata da poco non ho un lavoro quindi mi risulta difficile, nella richiesta del visto B2, inserire dati come la busta paga, attestazioni di immobili e così via. Dovrei forse presentarmi con i dati dei miei genitori?
    Sono un pò combattuta: non so se chiedere il visto B2 o il visto F1. Lì mi piacerebbe, oltre che stare con i miei parenti per unpò, frequentare un corso d’inglese che magari mi rilasci qualche attestato da inserire nel mio CV per arricchirlo. Ho paura che il B2 mi venga rifiutato e ho letto che non posso nemmeno richiedere l’ESTA dopo il suddetto rifiuto. Cosa ne pensate? avete delle info maggiori sul visto F1 o B2?
    Grazie a chi risponderà.

    Rispondi
    • Ciao Diletta, fossi in te andrei di Esta senza mettermi in mezzo ai visti, che sono procedure macchinose dove qualcosa può sempre andare storta.

      Con ESTA puoi stare fino a 90 giorni (mi raccomando non passare mai questa soglia altrimenti ci passi i guai veri) e se fai un corso di lingue che prende meno di 20 ore a settimana non necessiti di un visto.

      Se vuoi stare più a lungo di 90 giorni allora ti conviene applicare per un visto. Ma l’F1 sta vivendo un momento restrittivo perché in passato è stato usato da molti come viatico per poi stabilirsi negli us. Detto ciò, se non sei mai stata negli us prima e i tuoi possono garantirti una copertura finanziaria che di norma è indicata dalla scuola che frequenteresti, non ci vedo grossi problemi.

      Rispondi
  8. Buongiorno,
    Ho fatto richiesta per un visto turistico b2 e me Lo hanno negato nonostante abbiamo casa, lavoro, amici,familiari e tutto in italia. Volevo chiederti adesso Quando posso fare un’altra richiesta per un altro visto?
    Grazie mille

    Rispondi
  9. Ciao Valentina, a me è stato rifiutato un’ESTA allo scalo che avevo in Germania prima di prendere l’aereo per Los Angeles, non so il motivo ovviamente perchè non me lo hanno detto, quindi ero intenzionato a richiedere un visto B2 al consolato a Firenze.
    Volevo chiederti, l’intervista è totalmente in inglese giusto? Probabilmente è una domanda stupida ma se è così vorrei arrivarci preparato bene, ti ringrazio

    Rispondi
      • Ah perfetto ti ringrazio molto, lo capisco e lo parlo l’inglese ma non proprio in modo impeccabile, quindi avevo il dubbio che magari vedendo questa “difficoltà” potessero farmi delle storie, mi hai tranquillizzato.
        “Purtroppo” sono costretto a richiedere il visto dato che due anni fa sono rimasto bloccato nell’unico scalo prima di andare a Los Angeles dove mi è stato detto che l’ESTA che avevo fatto non risultava valido, senza altre spiegazioni.. quindi per evitare nuovamente questa situazione mi rivolgerò al consolato, grazie per le informazioni che dai nel tuo blog, mi è stato davvero utile

        Rispondi
          • Crepi! Comunque ti volevo chiedere, ho appena completato il modulo ds-160 e inviato il bonifico, ho solo un dubbio e spero che tu mi possa tranquillizzare.
            Nella compilazione del modulo quando veniva richiesto il tipo di visto che si intendeva ricevere, c’erano tra le opzioni: B1/B2 per affari/ turismo, e: B2: per cure mediche/turismo.
            Io ho selezionato il primo (B1/B2)
            (Devo solo fare un viaggio turistico), pensi che possano esserci problemi oppure portando la documentazione richiesta dovrebbe essere tutto nella norma? Ti ringrazio molto

          • Ciao Valentina, volevo solo dirti che mi hanno rilasciato il visto b2 quindi alla fine è andato tutto bene, ti ringrazio molto sei stata molto gentile e disponibile 🙂

  10. Ciao! Avrei bisogno di un tuo suggerimento operativo. Ho prenotato un viaggio a New York per il prossimo marzo ma poichè sono stata in Sudan dopo il 2011 debbo richiedere il visto al Consolato. Guardando le istruzioni del mod B2, oltre alla foto l’indicazione del volo ecc. ecc. viene citata la necessita’ di un curriculum. Chiedevo quali elementi deve contenere??? Non vorrei omettere qualche cosa di determinante. Grazie!

    Rispondi
  11. Ciao! sto compilando la procedura DS-160 per un visto B2; mi viene chiesto indirizzo e contatti del luogo in cui starò durante il mio viaggio.
    Ancora non ho prenotato nè volo nà alloggio, sto predisponendo il visto in maniera preventiva, con prospettiva di viaggio non immediata.
    Come posso andare avanti nella procedura di compilazione del DS-160 senza conoscere per il momento dove alloggerò?
    E’ possibile procedere?
    Grazie mille

    Rispondi
  12. Ciao, utilissime le informazioni che hai dato!
    Se sul modulo viene caricata la foto richiesta, al momento del colloquio è necessario avere la stessa foto in formato cartaceo?
    Con i mezzi informatici è facile fare tutto senza dover stampare la foto… Per questo chiedo se è obbligatorio avere la foto in cartaceo…
    Grazie!

    Rispondi
  13. ciao Valentina, innanzitutto grazie per tutte le informazioni! Devo andare a New York l’8 febbraio 2019 e mi hanno rifiutato l’Esta perchè son stato in Siria per lavoro nel 2011. Volevo chiederti se secondo te riesco a fare il visto B2 in meno di 20 giorni (Consolato di Milano) e confermi che alla peggio lo posso usare nell’arco di 10 anni senza fare ulteriori domande o procedure (così perderei il volo ma non i 160 dollari di visto)… ti risulta poi che, nonostante il visto, ti possano rimpatriare una volta atterrato in Usa? Grazie per l’attenzione Mell

    Rispondi
    • Ciao Mell,
      Per i tempi non lo so, prova a vedere online che disponibilità ti danno sull’appuntamento. Quando te lo danno sì, vale 10 anni e in teoria poi non devi fare nient’altro. Sul rimpatrio non lo so e spero sinceramente di no (io comunque entrerò negli USA con il mio B2 fra poco..se mi rimpatriano ti faccio sapere :D). A presto

      Rispondi
  14. Ciao Valentina, scusa se rompo ancora…veramente delirante fare la richiesta on line del visto, con la sessione che scade in tempi zero!! Comunque mi sono inchiodato nel punto dove chiede inserire la fotografia. Non riesco a capire come fare….mi puoi aiutare?….e già che ci sei se sai che dopo c’è qualche altro punto particolare me lo segnali?
    Grazie di cuore per la tua disponibilità Mell

    Rispondi
  15. Ciao Valentina,
    Sono al quinto anno e a giugno mi diplomo…vorrei fare l’interprete e quindi pensavo di passare sei mesi in America per la lingua e per riuscire ad avere una certificazione, secondo te sei mesi sono troppi? Potrebbero fare storie anche se ho una famiglia di amici in cui alloggiare? Cioè posso semplicemente dire che vado là sei mesi per imparare bene la lingua o devo per forza avere qualcosa da fare? Perché una mia amica mi ha detto che secondo lei per sei mesi senza “fare niente” ai loro occhi potrebbero rifiutarlo…grazie in anticipo!

    Rispondi
  16. Salve. A breve ho appuntamento a Milano x visto B2.
    Oltre a documenti che attestano lavoro, reddito, e famiglia devo portare qualcosa che attesti che sono in buona salute? Grazie e complimenti per il sito.

    Rispondi
  17. Ciao Valentina. Fichissima questa pagina blog e utilissima a rassicurare chi come me ha dubbi.. come tutti ho prenotato volo non sapendo del fatto che se sei stato in Iran ti rifiutano in automatico l’Esta (vabbè ci ho smenato 4$..). Ora devo chiedere il B2 e andare al consolato a Milano. Ho letto che tu hai messo un hotel a caso (bene lo farò anche io, quindi non hai portato dei documenti comprovanti la prenotazione ma hai spiegato loro che non hai prenotato…?) e cosa che non sapevo il visto dura 10 anni e puoi entrare ed uscire più volte (sta cosa mi consola dall’incazzatura che devo spendere 160$ ma poi sono a posto per 10 anni..). L’amico che è venuto con me in Iran stava pensando di rifare il passaporto per non avere il visto Iran e chidere l’ESTA. Io l’ho sconsigliato: anche il mio passaporto che ho rinnovato dopo l’Iran nel 2015 non ha visto Iran ma non voglio rischiare (mi chiedo solo per curiosità se l’intelligence USA possa risalire e scoprire se sono stato in Iran..). Sono stato anche in Israele l’anno scorso (che a livello intelligence non ha nulla da invidiare agli USA) ma nulla mi hanno chiesto a proposito dell’Iran (cosa che han fatto ovviamente al mio amico..). Un’ultima cosa mi chiedo: se uno dovesse rifare il passaporto come può portarsi il vecchio con il visto USA valido 10 anni se al momento di rifarlo mi pare che te lo ritirano? Son sufficienti delle copie?? Grazie mille per tutto..

    Rispondi
  18. Ciao Valentina,
    sto compilando il modulo DS 160 online e mi si presentano due problemi, il primo è che ogni volta che salvo la pagina, mi dice anche che la sessione è scaduta e devo continuamente rientrare con ID etc.
    il secondo e più importante problema è che una volta compilata la pagina che richiede i dati sui parenti non mi fa andare avanti.
    anche a te è mai successo?
    grazie x la risposta
    Lara

    Rispondi
  19. Ciao, una cosa che non capisco è se posso inoltrare richiesta al B2 nonostante io non sia stato in Iran e possa tranquillamente usare il mio esta (che tra l’altro scade a giugno, quindi altra domanda posso inoltrare richiesta anche con esta attivo?)…cioè non ti creano problemi se procedi alla richiesta del B2 invece che fare un semplice esta?

    Rispondi
    • Ciao Valerio, ma se hai l’ESTA perchè pensi ti serva il B2? Vuoi stare più di 3 mesi? Credo ti permettano di fare richiesta solo in questo caso..e devi giustificare il perchè vuoi stare di più.

      Rispondi
  20. ciao Valentina ,grazie per questa blog.vorrei chiederti come funziona per stranieri ?mio marito lavora ma io sono disoccupata,vorremo chiedere visa B2 ,solo per noi(abbiamo 2 bambini e ance la casa propheta)ma visto che io sono disoccupata possono rifiutare? ho letto anche ,che non e obbligatoria volo e hotel grazie anticipo

    Rispondi
    • Ciao Salome, da quello che ho capito (perchè diversi stranieri mi hanno scritto), è molto difficile ottenere il visto B2 se non sei cittadino italiano, anzi..praticamente impossibile, ma prova a chiamare direttamente il consolato americano per chiedere maggiori informazioni. a presto

      Rispondi
  21. Scusami Valentina, oggi ho fatto la richiesta dell’ESTA segnalando il mio viaggio in IRAN a fine del 2013, la mia domanda è se questa richiesta sarà abortita e se secondo te mi verrà restituita la somma versata con CC di 59€. Se ho capito bene infatti è diverso il modulo da compilare per il visto B2, cioè DS 160 molto più costoso

    Rispondi
    • Ciao Gabrio, bè, se l’hai segnalato è altamente probabile che l’ESTA ti venga rifiutato (e in questo caso non ti rimborseranno i soldi). Ma perchè 59 euro? L’ESTA costa 14 euro o dollari.. una cosa del genere. Probabilmente sei incappato in un sito fake.

      Rispondi
      • Ciao Valentina,premetto che sono stato in Iran nel 2012 e ho deciso di fare un viaggio a New York con amici,dovrei partire il 19 aprile e ho fatto l’esta oggi stesso omettendo il viaggio in Iran perché credevo di averlo fatto prima del 2011..ho appena rifatto il passaporto nuovo e non ho nessun timbro,la mia domanda é..quando arrivo in America risalgono al mio viaggio in Iran?nel caso cosa posso fare visto che mancano 2 settimane alla partenza?ringrazio anticipatamente

        Rispondi
        • Ciao Alessandro, purtroppo non ti so rispondere. Io ho solo descritto la procedura che ho fatto io, ma non so se possono risalire al tuo viaggio..spero di no! In 2 settimana comunque sei abbastanza tirato per fare il visto, io tenterei la sorte e andrei solo con l’ESTA 😉

          Rispondi
  22. Ciao Valentina,premetto che sono stato in Iran nel 2012 e ho deciso di fare un viaggio a New York con amici,dovrei partire il 19 aprile e ho fatto l’esta oggi stesso omettendo il viaggio in Iran perché credevo di averlo fatto prima del 2011..ho appena rifatto il passaporto nuovo e non ho nessun timbro,la mia domanda é..quando arrivo in America risalgono al mio viaggio in Iran?nel caso cosa posso fare visto che mancano 2 settimane alla partenza?ringrazio anticipatamente

    Rispondi
  23. Ciao Valentina, sono disabile e mi appresto, o vorrei farlo, ad andare a New York per un corso intensivo di inglese di sei mesi… ho chiesto ed ottenuto il visto F1. Con me dovrebbe venire un badante…senza lui sarebbe impossibile per me stare via per così tanto tempo…è de El Salvador ma residente in Italia da diversi anni e gli hanno rifiutato il visto B1/B2 dicendo che non c’è forte attaccamento con l’Italia ma ciò non è vero..ha famiglia, lavoro a tempo indeterminato etc etc … come può fare per venire con me?
    Purtroppo credo che il rifare domanda per lo stesso visto non cambi l’esito.
    Ringrazio anticipatamente.

    Rispondi
  24. Ciao Valentina, sono disabile e mi appresto, o vorrei farlo, ad andare a New York per un corso intensivo di inglese di sei mesi… ho chiesto ed ottenuto il visto F1. Con me dovrebbe venire un badante…senza lui sarebbe impossibile per me stare via per così tanto tempo…è de El Salvador ma residente in Italia da diversi anni e gli hanno rifiutato il visto B1/B2 dicendo che non c’è forte attaccamento con l’Italia ma ciò non è vero..ha famiglia, lavoro a tempo indeterminato etc etc … come può fare per venire con me?
    Purtroppo credo che il rifare domanda per lo stesso visto non cambi l’esito.
    Ringrazio anticipatamente, saluti.

    Rispondi
    • Ciao Anto, la vedo dura..da quello che mi hanno scritto diverse persone sembra che non concedano mai il visto B2 a chi non è cittadino italiano 🙁 È una cosa assurda e lo è ancora di più nel tuo caso.
      Voi avete fatto la domanda insieme? Hai specificato che sarebbe venuto con te?

      Rispondi
  25. Ciao Valentina! Innanzitutto grazie delle informazioni utilissime! Io ho iniziato a fare su e giù negli Stati Uniti dal 2016, inizialmente con un visto J1 in quanto avevo deciso di fare la ragazza alla pari. Ho conosciuto il mio attuale ragazzo e ovviamente ho usufruito dei 90 dell’ Esta due\tre volte . L’ultima volta (questo febbraio) è stata un disastro. Ho perso l aereo x poco, avevo quasi una giornata, tutto calcolato ma i mezzi erano in super ritardo ed io ero a 3 ore dall aeroporto. Panico, me le sono inventata tutte, purtroppo non avevo quasi denaro per prendere un nuovo biglietto in giornata e arrivare a una qualsiasi altra destinazione europea. Fatto sta che ho cambiato la data ma ho sforato i 90 giorni di 6 giorni.
    Da come hai descritto la procedura non sembra impossibile ottenere un visto, insomma mi basterebbero quelle 2 settimane da stare insieme a lui. Al momento lui non può venire qui. A te la parola, un consiglio fa sempre piacere.

    Rispondi
  26. Ciao Valentina ! Innanzitutto grazie delle informazioni utili!
    Vorrei tanto sentire cosa ne pensi. Ti racconto un po. Ho ottenuto un visto J1 nel 2016 per fare la ragazza alla pari, ho conosciuto il mio attuale ragazzo perciò ho usufruito dell’Esta più volte per stare insieme. L’ultima volta è stata un disastro e per problemi con i vari mezzi pubblici ho perso l’aereo, ero a 3 ore distanza ma tutto era perfettamente calcolato. Ho solo potuto cambiare la data del volo ma ho comunque sforato il permesso anche se di pochi giorni. L’unica speranza è il B2 , ho appena iniziato a lavorare qui in Italia ma vorrei prendermi avanti e sperare di riuscire a rientrare anche per 2 settimane per ora, poi si vedrà. Secondo te avrò problemi anche ad ottenere questo visto? Sono preoccupatissima.

    Rispondi
  27. Ciao Valentina , mio figlio ha passaporto australiano e italiano . Con quello italiano e’ stato in Iran con il padre in vacanza qualch3 anno fa . Domanda : dev3 per forza fare il visto b2 oppure puo fare un esta usando solo quello australiano ? Vorremmo andare in California ad agosto.
    Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Barbara, immagino che con il passaporto australiano l’ESTA sia sufficiente..ma non te lo dire con certezza..
      Io ho solo descritto la mia esperienza, per il resto non so molto. Mi spiace, Valentina

      Rispondi
  28. Ciao Valentina, l’anno scorso sono stato in Iran per una settimana per lavoro, ma adesso sto cambiando lavoro e mi dovrò recare qualche volta negli Stati Uniti. Il fatto però è che tra qualche tempo andrò sempre negli USA per il viaggio di nozze, quindi la mia domanda è: quale visto mi conviene fare secondo te? Il B1 o il B2?
    Grazie mille per l’aiuto, e complimenti per il blog!

    Rispondi
  29. Ciao Valentina, volevo chiederti avendo avuto in passato un visto f1 negato e quindi l’esta Bloccato, risiedo e lavoro in Italia potrei avere tranquillamente un visto B2 per viaggiare negli USA per andare lì a trovare un mio parente mostrando garanzie di lavoro e bancarie ?

    Rispondi
  30. Ciao, spero tu mi possa aiutare. La mia ragazza va in America con un progetto ed io vado li col visto da turista b2 di sei mesi. Per la compilazione del modello mi ha detto che serve un codice… a lei lo ha fornito il programma, io dove lo trovo o richiedo?
    Grazie in anticipo, Davide

    Rispondi
  31. Buongiorno Valentina. Ho fatto la richiesta per un visto B2 essendo un cittadino polacco/brasiliano che vive in italia. Il problema è che il viaggio (di nozze) di cui ho già preso i biglietti parte fra un mese esatto e le date per l’intervista sono troppo in là. Secondo lei c’è un modo per velocizzare l’appuntamento? Pensavo che potevo andare soltanto col ESTA ma non è ancora attivo per cittadini polacchi o brasiliani. Grazie mille.

    Rispondi
  32. Buonasera Valentina.
    Sono una ragazza bielorussa che ha la residenza in italia da quasi 10 anni. Studio in università e lavoro. Ad ottobre vorrei andare con il mio fidanzato americano in america per due settimane per conoscere la sua famiglia. Ho letto tra i commenti che ai cittadini non italiani raramente viene concesso il visto B2. Ora ho terrore che anche a me verrà negato il visto. Cosa devo fare per avere più possibilità? Ho il visto Schengen, la carta di soggiorno,il contratto indeterminato, l’iscrizione al master da novembre, quindi di sicuro tornerei in Italia.
    La ringrazio molto

    Rispondi
  33. Buon giorno, grazie mille per le tue delucidazioni, sono state chiarissime.
    L’unico punto che non capisco è quando tu consigli di aver già in mano biglietto e alloggio prima di andare al consolato, ma tu affermi che ancora dovevi prenotare al momento del colloquio….
    Io ho appuntamento per fine ottobre e non so quando l’anno prossimo partirò esattamente, pensi che questo possa crearmi problemi?
    Altra domanda: tu esattamente che documentazione hai presentato?
    Grazie mille!

    Rispondi
  34. Ciao Valentina! Avrei una domanda che riguarda il passaporto. Avrei già fissato la data per l’intervista, però ho avuto un’esigenza, dovrei andare in Inghilterra subito dopo l’intervista. E’ possibile avere il risultato entro una settimana dopo l’intervista? Se non è possibile, potrei ottenere il prorpio passaporto per un periodo, per il viaggio in Inghilterra, e consegnarlo quando mi comunica il risultato?

    Rispondi
  35. Ciao Valentina, vorrei andare a new York a scuola per imparare l’inglese. Il corso inizia a dicembre e dura come primo livello circa tre mesi e mezzo, quindi sto per chiedere il visto F1.
    Volevo sapere, secondo te mi faranno problemi visto che quest’estate sono stata a new York per tre mesi con l’esta?
    Grazie

    Rispondi
  36. Ciao Valentina, utilissimo questo sito e i passaggi sono ben chiariti. Ho un appuntamento già fissato per il rilascio del visto b2- questo perché sono stato in Iran nel 2015- e ora vorrei tornare negli Usa per turismo e/o scali per altri luoghi. Ho appreso, in seguito alla richiesta del visto, di aver vinto un viaggio premio a NY, una situazione ibrida in quanto questo è un viaggio aziendale che sicuramente prevede qualche momento di aggregazione ma soprattutto la visita della città. Ho visto che si parla di scopo prevalente del visto (turismo nel mio caso, spero nella durata decennale ). A mio avviso il visto b2 non dovrebbe causare problemi [perché nelle cinque volte in cui sono stato negli Usa ho notato che contano le dichiarazioni rilasciate all’ingresso] e ho visto che si parla anche di un visto congiunto b1/b2 sebbene il viaggio premio di 4 giorni a NY non sia precisamente annoverabile nella categoria business. Prevedo di fermarmi da solo oltre per fare ulteriormente il turista Cosa ne pensi? Grazie.

    Rispondi
  37. Ciao Valentina… Grazie per questo blog…. Avrei un problema sono dal 2014 che provo ad andaré in vacanza in America da un mio amico molto piu grande di me, fidanzato e non sposato, loro sono persone molto tranquille e brave comunque la prima volta chiesi un visto di tipo b2 che mi negarono, Questa volta ho richiesto prima un esta con biglietto di andata e ritorno con indirizzo della casa di queste persone dove saró ospite per tutta la. Durata del Viaggio ma non capisco per quale motivo MI Hanno negato l esta…. L única cosa che posso fare é richiedere il visto un altra volta in ambasciata la natura della negazione ovviamente non viene spiegata l única cosa che posso pensare é che pensino che io voglia sposarmi con questo signore.
    Che mi consigli di fare faccio scrivere una lettera da questi signori Che attestano il soggiorno a scopo turístico che sono una loro amica che viene in vacanza e la porto all intervista in ambasciata o mi consigli Altro sono disperata. Grazie del tuo tempo baci veronica

    Rispondi
  38. ciao Valentina. non mi sono chiare delle cose:
    -innanzitutto cosa vuoi dire con “con l’ESTA è puoi stare negli USA solo per 1 mese alla volta”? è una cosa che non mi risulta affatto, con l’esta hai 90 giorni, e possono essere consecutivi!
    -se usufruisci dei 6 mesi con il B2, quanto tempo minimo bisogna aspettare prima di tornare di nuovo negli states?(per fare ad esempio altri 2 mesi?)
    grazie!

    Rispondi
    • Ciao! Con l’ESTA si può stare un massimo di 90 giorni, dopodichè devi uscire dal paese. Se vuoi poi puoi rientrare per altri 90 giorni.
      Con il B2 immagino (ma è una deduzione mia) che funzioni allo stesso modo: l’importante è che tu esca dal paese dopo 6 mesi prima di rientrarci. Non credo ci sia un tempo minimo, ma ti consiglio di chiedere conferma al Consolato. A presto, Valentina

      Rispondi
  39. Buongiorno, mia suocera ha un visto B2 da 5 anni e ogni anno va in america per 6 mesi. Quest’,anno dovrebbe partire il 14 dicembre e rientrare il 20 giugno. Si intendono superati i 6 mesi per questi 6 giorni in più o vale l’intero mese solare indipendentemente dai giorni? GRAZIE

    Rispondi
  40. Buongiorno Valentina, ho ottenuto una VISA B1/B2 con validità di 1 solo anno ma ancora non sono riuscito a partire. E’ possibile fare richiesta di rinnovo al Consolato prima della scadenza che avverrà tra 3 mesi?

    Rispondi
  41. Ciao valentina,

    Non so se ti e’ mai capitata una situazione simile.
    2016 Agosto mi venne negato il visto studenti F – A settembre mi venne rilasciato con scadenza 6 mesi.
    Sono rimasto 2 anni perche il SEVIS mi dava scandenza fino al 2021.
    Sono tornato in italia nel 2019. Adesso vorrei tornare per un paio di settimane, e mi chiedevo se era meglio applicare per un visto turistico, un provare con l’esta. considerando che ci sono 1/2 domande d’esta molto puntigliose, come esempio : Ti hanno mai rifiutato un visto? ecc..

    Ho gia un avvocato in america a cui posso chiedere anche se per ora non ho fretta.
    grazie

    Rispondi
  42. Buongiorno vorrei recarmi negli Us ad agosto questo anno con moglie 2 figlie ed un amico. Il piano viaggio sarebbe NY per 5 gg poi Miami crociera, ritorno a NY per imbarco e eitornonin italia. A parte la crociera non ho prenotato nulla. Ho un precedente penale (atto osceni luogo pubblico) patteggiato nel 2001. Posso richiedere esta o devo richiedere B2? In ognuno dei 2 casi devo avere voli ed hotel gia prenotati (non vorrei prenotare per poi avere brutte sorprese e buttate via un sacco di soldi visto che saremo in 5 persone…) grazie

    Rispondi
    • Ciao Silvano, io proverei a chiedere l’ESTA. Fanno dei controlli anche per rilasciarti quello quindi..se te lo danno sei ok e puoi prenotarti tutto. Altrimenti devi chiedere il B2 e, una volta che te l’hanno dato, procedere con le prenotazioni.
      Spero che riuscirai ad avere l’ESTA senza problemi! In bocca al lupo, Valentina

      Rispondi
      • Ciao Valentina, grazie per il suggerimento. Ho ancora un paio di dubbi: faccio ESTA singolo per me vero (vorrei evitare problemi agli altri)? Cosa rispondo riguarda la domanda su condanne?

        Rispondi
  43. Ciao,
    Sono stato in Iran e devo recarmi alle Bahamas tra 3 mesi, facendo scalo sia all’andata che al ritorno. So dell’esitenza del visto di tipo C1 di transito, ma a parità di costo preferirei fare un visto di tipo B della durata di 10 anni. Come posso farlo senza avere una meta e un indirizzo preciso negli Stati Uniti? Nel momento di fare la richiesta online mi viene chiesto un indirizzo. Posso metterne uno casuale? risulta un problema?
    Grazie Mille!

    Rispondi
  44. Ciao valentina… ho un dubbio che mi perseguita. Vorremo andare negli Stati Uniti ma.il mio compagno all Eta di 18 anni, 15 anni fa è stato condannato per droga ahimé. È stata emessa la sentenza ha svolto i lavori socialmente utili e nel 2009 la vicenda è terminata . Ora mi chiedo…. alla.domanda dell esta in cui si chiede se ha violato la.legge sull uso o sullo spaccio di droga dovrà rispondere si immagino. Se risponde si è possibile che gli neghino il visto? E se glielo negano cosa si può fare ? Oppure se.risponde no, mentendo cosa succede?cioe quello che mo chiedo io … se.uno nel passato ha commesso un errore non potrà mai entrare negli stati uninti?? Non sappiamo come procedere… ti ringrazio i attesa di risposta

    Rispondi
    • Ciao Stefania, sinceramente non so cosa dirti..forse ti conviene parlare con un avvocato esperto di queste pratiche (trovi i contatti di uno studio italiano che si occupa di queste cose a NY). Mi spiace, Valentina

      Rispondi
  45. Ciao Valentina,

    Grazie per le preziose informazioni. Si puo’ fissare l’appuntamento per il colloquio al momento dell’applicazione?
    La mia domanda e’ perche’ lavoro all’estero e devo programmare il mio arrivo in Italia e la permanenz per poter fare colloquio e ottenere passaporto con Visto prima di ripartire.

    Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Barbara, quando il consolato riceve il pagamento potrai prenotare la data del colloquio. Ti avvisano loro per mail quando avrai la possibilità di prenotare l’appuntamento. A quel punto dovrai scegliere tu tra le date che risultano disponibili. A presto

      Rispondi
  46. Ciao Valentina; Vorrei fare una domanda, sono stato negli Stati Uniti per la prima volta e per 12 giorni a Febbraio 2020 e,mi è piaciutto molto, per quello mi sono fatto un ESTA, andata a buon fini.
    Vorrei fare domanda per il visto B2 (vorrei stare piu di 90 giorni) e ho paura che non me lo danno il visto e mi cancelli l’ESTA.
    Premesso che ho 53 anni, ho una pensioni, ho soldi in banca, ho tre case di proprietà (non affitatte), non ho famiglia, moglie, figli, genitori….ho doppia citadinanze e residenza a Roma da 23 anni.
    Grazie della risposta
    C.A.Leonardi

    Rispondi
    • Ciao Carlo, sinceramente non so come aiutarti. Io ho semplicemente raccontato la mia esperienza..ma non so esattamente che criteri usino per rilasciare il B2. Da quello che mi scrivi non vedo perchè non dovrebbero dartelo..ma questo è anche un particolare momento storico quindi è davvero difficile prevedere cosa potrebbero fare. Fossi in te piuttosto andrei per 90 giorni e poi, se la situazione globale si sistema, proverei a chiederlo, ma è solo un consiglio. Mi spiace, a presto, Valentina

      Rispondi
  47. Ciao, sai quanto tempo bisogna stare in Italia, prima di ripartire per gli states? Io vorrei stare 6 mesi dal mio fidanzato negli states, ritornare in Italia, e poi tornare negli states nuovamente. Sai, per caso, quanto devo aspettare prima di ripartire? Ti ringrazio

    Rispondi
    • Ciao Martina, normalmente bastano pochi giorni (perlomeno..funziona così nella maggior parte dei paesi quindi dubito gli USA facciano differenza).A presto, Valentina
      PS prova a fare uno squillo al Consolato in caso..

      Rispondi
  48. Molto interessante e utile il tuo blog e questo articolo in particolare. A fine anno vorrei andare 6 mesi in US con mio marito, per turismo. Vorremmo visitare le zone visitate in passato in fretta, acquistare una macchina usata (e poi rivenderla) e spingerci fino in Baja California per rientrare in US, rivendere l’auto e ripartire per l’Italia.
    Che tu sappia, è necessario mostrare un biglietto di ritorno? Poiché non avremo idea della data del ritorno (potrebbe essere allo scadere puntuale dei 6 mesi ma anche 10-20 giorni prima), pensi sia possibile? Grazie!!

    Rispondi
    • Ciao Titti, grazie mille! Non è necessario mostrare alcun biglietto, anche perchè il B2 vale 10 anni. Dovete solo stare attenti a non sforare i 6 mesi ogni volta che entrate altrimenti rischiate poi l’interdizione. A presto, Valentina

      Rispondi
  49. Ciao valentina,
    grazie per le info. vorrei capire la scadenza di 10 anni per il B2. vale a dire potresti quando vuoi nell’arco di 10 anni senza piu chiedere il visto?
    hai aggionamenti in questi tempi per favore?

    Rispondi
  50. buonasera valentina,
    grazie di cuore per avermi risposta..
    avrei un’altra preoccupazione……

    SONO OBBLIGATO A PRENOTARE IL COLLOQUIO SOLO NEL CONSOLATO SCELTO SULLA DS-160,
    OPPURE ANCHE SE COMPILO LA DS160 CON MILANO POSSO FISSARE APPUNTAMENTO OVUNQUE?
    perche e proprio il mio caso.
    ho compilato il modulo ds160, pagato la tassa, vorrei viaggiare a dicembre pero a milano gli appuntamenti sono a partire da maggio 2023 e negli altri consolati non ci sono adesso. non so se nel frattempo ci ne sarano.

    Mi sapresti dire qualcosina a proposit di tutto questo per favore.

    buona serata

    Rispondi
  51. Salve,
    Anche io sono nella stessa situazione di Giampi.
    Ho prenotato l’appuntamento per l’ambasciata di Firenze poiché era l’unico consolato in cui mi dava un appuntamento il prima possibile anche se ho inserito Roma come consolato nel Ds-160.
    Posso stare sicuro?
    Grazie

    Rispondi
  52. Ciao Valentina!
    Molto interessante la Tua esperienza!
    Due settimane fa Sono andato in vacanza a Cuba a Cayo Largo, ignorando il fatto che Cuba è recentemente entrata nella black list americana.
    Inoltre all’uscita dell’aeroporto mi sono fatto mettere il timbro cubano in uscita per “ricordo”, mi hanno spiegato che non è obbligatorio ma se lo voglio lo puoi richiedere.

    1) Secondo te, avere un solo timbro cubano sul passaporto (non ho quello in entrata, in quanto all’entrata non l’ho chiesto, pensavo me lo avrebbero messo loro), potrà crearmi problemi per il b2 o all’immigrazione in USA o in altre parti del mondo? Non pensavo che un visto Sul passaporto potesse create problemi…

    2) Sono residente Permanente in Canada e vivo a Toronto, perciò dovrò andare Al consolato qui a Toronto per il colloquio per il b2 visa.
    Ho Letto qui Nel tuo blog che gli stranieri in Italia difficilmente ottengono il b2 visa, quindi secondo te, essendo anche io straniero qui in Canada pensi che sarà difficile anche per me ottenere il visto turistico?

    Grazie Mille in anticipo e complimenti per il blog, sono argomenti molto interessante, ciao!

    Altra domanda:

    Rispondi
    • Ciao Denis,
      Se non hai la fedina penale sporca non c’è motivo per cui dovrebbero negarti il B2.
      Senza quello peró non proverei ad entrare negli USA..anche se non avessi il timbro di Cuba facilmente potrebbero sapere gia che ci sei stato

      Rispondi
  53. Ciao Valentina,
    Grazie per la tua spiegazione,volevo chiederti un parere; sono andata negli Stati Uniti due volte grazie all’ESTA tuttavia al security border erano molto restii dal farmi entrare visto che secondo loro era ”troppo presto” per rientrare rispetto all’ultima visita. Da qui ho pensato (visto che vorrei viaggiare frequentemente)che per evitare problemi appunto sarebbe opportuno fare richiesta per una visa b2, anche per rimanere per più tempo visto che ci andrei per trovare il mio fidanzato ed esplorare un po’ i vari stati. Il mio dubbio sorge riguardo alla mia situazione finanziaria, essendo studentessa universitaria e senza un lavoro (nonostante abbia una conspicua somma dai miei risparmi ed ovviamente il supporto dei miei genitori) sono un po’ preoccupata per il colloquio, in caso mi facciano storie.
    Un altro mio dubbio invece riguarda la mia possibilità di cambiare il mio tipo di visa (se me lo accettano) ad un visto per lavoratori temporanei, in caso durante la mia permanenza mi venga offerto un impiego.

    Grazie mille per la tua disponibilità 🙂

    Rispondi
  54. Ciao Valentina
    Ti chiedevo un informazione, vorrei andare in California a maggio ,ma nel 2008 sono stata a Cuba ,se vado con l Esta avrò dei problemi , o mi serve il visto B2,spero che riuscirai a darmi una risposta .
    Grazie mille.

    Rispondi
  55. Salve siamo una famiglia di 3 membri 2 adulti e un bambino di 12 anni,mia moglie è cubana con cittadinanza italiana da 18 anni, io e mio figlio cittadini italiani dalla nascita ,abbiamo la doppia residenza sia a Cuba che in Italia,abbiamo vissuto a Cuba per 10 anni fino a giugno 2022.
    Abbiamo l’ESTA da aprile 2022,pero con la legge su Cuba che è uscita a settembre del 2022 bisogna richiedere un visto all’ambasciata.
    Vorrei sapere se secondo lei abbiamo possibilità che ci rilasciano il visto turistico?

    Rispondi
  56. Buon giorno, ho appuntamento a Firenze per le 9.45 verso che ora consigli di essere li?
    Ho stampato il ds-160, ho fatto le foto tessere 5×5, stampato il modulo per il colloquio, pagato già la spedizione del passaporto tramite corriere (sono di Ancona).
    In più vorrei portare copia del contratto di viaggio fatto con l’agenzia, un estratto conto bancario e la busta paga. Basta questa roba? Devo solo fare una vacanza con un tour organizzato con guida in italiano.
    Grazie

    Rispondi
  57. Buongiorno Valentina,
    grazie mille di tutte le info che hai condiviso.
    Da quello che capisco, se uno soddisfa i requisiti per l’ESTA e non ha programmi precisi, non si può chiedere il B2.
    La mia idea è di andare negli stati uniti (sono stata li lo scorso novembre) per qualche mese, ma non ho ancora un’idea precisa.
    Avevo in mente di chiedere il B2 in modo preventivo, solo perché pensavo di provare a cercare un lavoro mentre ero li e so che questo non è possibile con l’ESTA, mentre cambiare lo status o estendere la durata di un B2 ho letto che si può fare.

    La mia domanda è questa: dal momento che il mio progetto non ha un profilo preciso, né in termini di tempo né in termini di programmi; che non ho parenti in US e che ho appena terminato un Master e quindi non sto lavorando (pertanto non avrei documenti di reddito da portare ma eventualmente solo la copertura dei miei genitori), trovi sia il caso avviare la procedura per un visto B2?
    O mi converrebbe provare a partire con l’ESTA e poi nel caso tornare e ripartire? C’è un tempo minimo che dovrei aspettare eventualmente?
    Il mio unico dubbio in questo caso è che non ci siano molti datori di lavoro disposti a farti un contratto, seppure temporaneo, in queste condizioni.

    Solo per completezza: la mia è un’esplorazione in virtù del fatto che il progetto è quello di fare un PhD in California.
    Grazie mille in anticipo per quello che saprai dirmi.
    Buona giornata,
    Clivia.

    Rispondi
    • Buongiorno Clivia, se vuoi andare a cercare lavoro negli Stati Uniti, anche se lo trovassi, non potresti lavorare con il B2 (è comunque un visto turistico). Secondo me ti conviene entrare con l’ESTA e poi, se trovi lavoro o se fai un PhD, applicare per un visto di lavoro o di studio. Un saluto, Valentina

      Rispondi
      • Buonasera Valentina,
        grazie mille per il tuo gentile feedback.
        Per caso hai un’idea se ci sia un tempo minimo di rimpatrio, nel caso trovassi lavoro li e dovessi applicare per un visto ma intanto uscire dal paese?
        Mi chiedevo se avessi sentito o conoscessi persone che hanno fatto questo tipo di trafila, e se avessi un’idea di quanto più difficile renda le cose nel cercare un lavoro li, non necessariamente permanente o altro.
        Grazie ancora una volta,
        Un saluto,
        Clivia.

        Rispondi
          • Grazie mille Valentina.
            Un’ultima domanda, per davvero 😉
            Avendo già Esta autorizzato per il viaggio che ho fatto a Novembre, so che posso usare quello anche per la prossima partenza visto che rientra nella scadenza.
            Mi chiedevo, che tu sappia, devo avere un biglietto di ritorno già acquistato per quando arrivo li, per i controlli al border in aeroporto, o non è necessario?
            Da quanto ho capito, controllano più che altro l’autorizzazione ed eventuali problemi, ma non so..
            Grazie mille in anticipo.
            Clivia.

          • Ciao, no, non è necessario, però è fondamentale che tu esca dal paese entro i giorni previsti dall’ESTA altrimenti rischi poi la segnalazione e l’interdizione del paese per 10 anni

  58. Mi chiamo graziano, volevo chiederti se e rischioso chiedere un b2visto x stare più tempo con mio figlio e nipote americani,vado 2volte alla no con lesta fatto nel 2022 due viaggi.devo tornare sempre in Italia ,per la casa tasse e genitore anziano.una volta ho avuto anche la green card nel 1995 x matrimonio,fatta scadere.grazie a prescindere

    Rispondi
  59. Ho scritto al consolato di Firenze ,molto gentile mi hanno subito risposto, mi hanno detto che non sanno bene cosa fare,e x essere più sicuri di rivolgersi ad un legale esperto.poi mi hanno detto che è l’ufficiale della dogana americana che decide il tempo che puoi restare.un bel casino e poi adesso ci sono tantissime richieste e uno potrebbe anche andare in altri consolati.

    Rispondi
  60. Ciao Valentina,
    Avrei due domande. Se nella pagine iniziali per compilare moduli dS 160 ho selezionato L ambasciata di Napoli, una volta giunta a fissare l’appuntamento su Napoli non c era nessuna disponibilità e ho dovuto fissarlo a Roma, è un problema ?
    Avendo inoltre compilato sola il ds160 solo oggi ho notato l’errore di aver risposto a una domanda in italiano. Non ho la possibilità di modificare il documento già inviato vero?oltretutto ho un appuntamento fissato. Una tassa pagata, pagato volo e alloggio per recarmi a Roma all’ambasciata .

    Rispondi
  61. Ciao Valentina. Sono stata in sudan nel 2018, quindi devo richiedere il visto B2. Attualmente non devo andare negli Stati Uniti, ma vorrei iniziare a richiedere il visto che dura 10 anni. Nel compilare il modulo d 160, mi viene richiesto di indicare l’indirizzo negli USA nonché il nominativo di persone negli USA. Non dovendo andare nell’immediato, non so cosa scrivere e non riesco ad andare avanti. Come è possibile ciò? Grazie.
    Luisa

    Rispondi
    • Ciao Luisa, anche io l’avevo richiesto in maniera preventiva e avevo inserito il nome e l’indirizzo di un hotel a caso. Tanto poi te lo chiedono quando vai a fare l’interview e glielo spieghi. Un saluto, Vallentina

      Rispondi
  62. Ciao Valentina, ho un quesito, che non trova risposta, da porti : con un visto di 6 mesi B2 è necessario, all’arrivo in territorio US, mostrare anche un biglietto di ritorno in Italia?
    Stando 6 mesi e volendo visitare il paese in lungo e in largo oltre che andare a trovare amici, francamente non ho idea della data del ritorno.
    Potrebbe essere anche prima dei 6 mesi. Grazie per l’aiuto!
    PS: avrò il colloquio al consolato di Milano fra 3 settimane

    Rispondi
  63. Ciao!
    Grazie per le info super utili.
    Io ho appena provveduto a fare la richiesta e ho fissato l’appuntamento per il mio colloquio.
    Una domanda: siccome verrà con me anche mia moglie, anche lei deve fare tutta la procedura o in caso di nuclei familiari è possibile far entrare anche lei senza una ulteriore richiesta di visto? Per caso sai qualcosa? Perché nelle istruzioni viene detto: ”i familiari al seguito, a meno che non entrino negli Stati Uniti per un altro scopo, devono presentare un certificato di matrimonio (coniuge) e/o un certificato di nascita (figli non sposati al di sotto dei 21 anni), a seconda dei casi”

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.