BeBorghi | Magnifico Sichuan (Cina): storia, natura e cibo incredibili! - BeBorghi by Valentina Borghi

Magnifico Sichuan (Cina): storia, natura e cibo incredibili!

    Il Sichuan è una regione della Cina sud-occidentale. È una regione molto varia, fatta di pianure da un lato e montagne altissime (fino a 6500 mt) man mano che ci si avvicina al confine con il Tibet. In realtà la parte occidentale della regione geograficamente e culturalmente fa parte proprio del Tibet (forse è anche per questo che l’ho amata da subito!).

    Facendo base nella capitale Chengdu, in una settimana si riescono a vedere diversi luoghi molto diversi tra loro, antichi villaggi, parchi nazionali in quota, grandi buddha scavati nelle montagne e tanto altro. È un regione veramente affascinante, molto nota e turistica per gli stessi cinesi anche per la buonissima (e piccantissima) cucina.

    Per quanto mi riguarda la sola visita del Parco Nazionale Jiuzhaigou vale il viaggio in Cina!

    Periodo di viaggio: io ci sono stata a dicembre/gennaio (attaccandola ad un viaggio che comprendeva anche Shanghai e Hong Kong) ed il clima era freddo ma non piovoso. Chengdu e i dintorni hanno una temperatura simile al nord Italia (il cielo è sempre grigio per lo smog ahimè!), mentre nella regione del parco il cielo è azzurro ma le temperature sono veramente rigide (ampiamente sotto zero). Da quello che ho capito, la stagione migliore per visitare tutta la regione è l’autunno (ottobre/novembre), con temperature miti, bel tempo e i magnifici colori autunnali (in questa stagione c’è il picco di presenze al Parco Nazionale). D’estate è sconsigliabile: fa caldissimo e piove a dirotto.

    Budget rispetto ad altre zone/città della Cina come Pechino, Shanghai e Hong Kong, il Sichuan è decisamente più economico. Si spendono circa 20-25 euro per dormire in hotel carini e 10 euro circa per mangiare. Autobus e taxi sono veramente economici.

    ♥ I miei personal highlights:

     

    Il buddha di Leshan

    Nella cittadina di Leshan 180 km a sud di Chengdu si trova Dafo, il buddha più grande del mondo. Fu scavato nella roccia nel 700 dc  e, con i suoi 71 mt di altezza è qualcosa di veramente imponente. È immerso in un parco dove è possibile visitare anche diversi templi immersi in una bellissima natura. Si può visitare sia “da terra”, salendo fino all’altezza del suo volto per poi scendere con delle scalette che lo costeggiano, oppure “via fiume”. Si trova infatti sull’argine di un fiume e solo dalle barche è possibile vederlo nella sua interezza. Io l’ho visto da terra e non mi sono affatto pentita della scelta. Ritrovarsi accanto al suo volto alto più di 20 mt è qualcosa di impressionante. Lo si può visitare in giornata da Chengdu. Con 2h di bus (90 Yuan) si arriva a Leshan, poi da lì un autobus urbano (il N.13) vi porta direttamente all’ingresso del parco. Il costo d’ingresso è di 90 Yuan (circa 12 euro).

    Langzhong

    A 5h di bus o 4h di auto da Chengdu si trova l’antico villaggio di Langzhong; si dice che benefici del perfetto feng shui. È stata la capitale del Sichuan e molti personaggi famosi della Cina sono legati a questa cittadina. È uno dei pochissimi villaggi dell’antica Cina che sono rimasti intatti. Ha un centro storico protetto fatto di stradine con i ciottoli illuminate dalle classiche lanterne rosse, bellissimi tetti, templi, pagode, ed alberghi suggestivi in un’atmosfera di altri tempi. È veramente bello perdersi nei suoi viottoli! Se volete visitarlo in giornata da Chengdu potete farlo solo affittando una macchina con autista (costa circa 1500 Yuan- 200 euro, tutt’altro che economico!). L’autobus (100 Yuan) impiega 5h e non arriva all’ingresso della città vecchia. Se decidete di andarci in autobus vi conviene rimanere a dormire in un dei tanti alberghi antichi; se avete tempo ne vale assolutamente la pena!!

    Parco Nazionale Jiuzhaigou

    Dire che sono rimasta folgorata da questo parco è un eufemismo! È decisamente uno degli spettacoli naturali più che belli che abbia mai visto viaggiando, e non avevo mai visto nulla di vagamente simile fino ad allora. È uno dei parchi più famosi della Cina, nonostante sia abbastanza difficoltoso raggiungerlo; per darvi un’idea della sua fama, vi basti pensare che l’ingresso è a numero “chiuso”, possono entrare “solo” 40000 persone al giorno! È all’estremità nord della regione, incastonato da montagne che raggiungono i 5600 mt,  ed è raggiungibile con 9/10h di bus (270 Yuan A/R, la strada è buona! pochi tornanti e tante gallerie) oppure con un (carissimo) volo su Songpan, una cittadina che si trova a 2h dal parco. Il paese di Jiuzhaigou (dove c’è l’ingresso del parco) si trova a 2000 mt dal livello del mare ed il parco (che si estende per 50 km)  raggiunge i 3100 mt. Il parco è molto ben organizzato! Non appena si entra (il biglietto costa circa 160-200 Yuan, a seconda della stagione) ci sono delle navette (frequentessime) che portano ovunque nel parco, e passerelle in legno/sentieri per chi vuole camminare. Il parco è veramente grande, se avete solo un giorno per visitarlo (com’è stato per me), vi conviene andare direttamente nel punto più lontano e poi scendere facendo le varie fermate ed alcuni sentieri a piedi. È un susseguirsi incredibile di laghi dall’acqua cristallina (sembra photoshoppata!), cascate mezze ghiacciate, foresta, e paesaggi mozzafiato. Ho continuato ad avere questi incredibili paesaggi negli occhi per diversi giorni. Scusate se mi ripeto, ma la visita del parco vale da sola un viaggio in Cina!!

    Chengdu e il Centro di Ricerca sul panda gigante

    La capitale del Sichuan è una città decisamente moderna, che si è sviluppata in maniera vertiginosa negli ultimi anni. Di per se non sarebbe neanche una brutta città (ha parchi, templi, piccoli quartieri antichi ristrutturati), ma ha un traffico ed uno smog importanti. Per vedere la luce del sole bisogna allontanarsi almeno 100 km dalla città! Ma il motivo principale per cui vale la pena fermarsi almeno un giorno a Chengdu è il Centro di Ricerca sul panda gigante! L’80% dei panda nel mondo si trova in Sichuan, ma è praticamente impossibile ormai vederne uno allo stato brado. In questo grande centro di ricerca e di allevamento invece riuscirete a vederne tantissimi (cuccioli inclusi) in un habitat simile a quello naturale. Dire che si può stare ore a guardarli giocare, dormire o mangiare quintali di bambù..è superfluo! Sono bellissimi e super-goffi.

    Se avete più tempo, un altro posto da visitare in Sichuan è sicuramente Emei Shan, la montagna sacra. Qui si possono fare diversi trekking fino ala vetta, oppure vedere i tantissimi templi che si trovano alla base.

    Visto. Per andare a Sichuan dovrete fare il visto prima di partire (ci sono uffici consolari cinesi sia a Roma che a Milano). Per ottenerlo, dovrete presentare una foto tessera, compilare il modulo che trovate online , e fornire la copia della prenotazione dell’hotel e del volo. Un visto “single-entry” costa circa 100 euro e ci vogliono 5 giorni lavorativi per ottenerlo (con la procedura normale).

    VPN. In Cina i social non funzionano (Facebook, Twitter, ecc), così come Google (e gli account di posta su gmail) e altri siti che vengono oscurati dal governo cinese. Ovviamente lo sgamo c’è! Basta scaricarsi un app di VPN (ce ne sono tante!). Sono gratuite per i primi 20 MB, poi a pagamento (vanno dai 5 ai 15 euro al mese).

    App: scaricatevi Smart Shanghai. Qui trovate quasi tutti i luoghi di interesse, ristoranti, bar, ecc con i rispettivi indirizzi scritti in cinese (da mostrare ai tassisti, che non riescono a leggere il nostro alfabeto!)

    Chengdu

    Wenjun Mansion Hotel: questo hotel in stile si trova in una zona carina e comoda di Chengdu. Le stanze sono belle e grandi, ed il personale è veramente gentile. Parlano bene inglese e sono in grado di aiutarvi nell’organizzazione delle varie gite. Il rapporto qualità/prezzo è ottimo: una doppia grade costa meno di 40 euro/notte

    Langzhong

    Ristorante Mingzhòu Yìnshi (6 Shanghua Jie): chiedete di Grace! La proprietaria di questo ristorante, oltre ad essere un’ottima cuoca, è anche un’insegnante di inglese (l’unica del villaggio). Mangerete bene e soprattutto..potrete ordinare senza andare a caso! 😀

    4 Commenti

    on Magnifico Sichuan (Cina): storia, natura e cibo incredibili!.
    1. |

      Il tuo articolo è fantastico! Sono un’amante della Cina….Conto di andare in Sichuan ad ottobre! Grazie delle informazioni! Posso chiederti altri dettagli? Quando sei stata al Parco Nazionale Jiuzhaigou dove hai dormito? lì vicino? e a Langzhong hai qualche posto da consigliare per la notte? 🙂 Grazie mille e complimenti per il viaggio

    2. Valentina Borghi
      |

      Ciao! Bè..grazie mille 🙂
      Quando sono andata al parco ho dormito nel paese di Jiuzhaigou, dove c’è l’ingresso. A Langzhong..dovrei avere un posto da consigliarti! Ti scrivo appena lo ritrovo 😉
      Il Sichuan è una regione incredibile, ti piacerà!

    3. |

      Sembra davvero un posto interessante, lontano dalle usuali mete turistiche in Cina e dalle grandi città che potrebbero ricordarmi il viaggio appena fatto in Giappone. Sai che ti dico?! Ci faccio un pensierino!

      • Valentina Borghi
        |

        È una regione incredibile, c’è di tutto..monumenti, natura e città. Il parco da solo merita un viaggio in Cina secondo me. È uno degli spettacoli naturali più belli che abbia mai visto

    Leave a Comment

    Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.