Cosa vedere nei dintorni di Parigi: 5 escursioni da non perdere

Parigi rimane una delle città più belle del mondo per me (ma questo lo sapete già se avete letto i vari articoli che le ho dedicato), ma i suoi dintorni non sono da meno. L’Île-de-France, ovvero la regione di cui Parigi è il capoluogo, è una zona magnifica della Francia, ed è ricca di castelli principeschi, parchi, ville, chiese e cittadine stupende. Vi basterà quindi spostarvi di pochi chilometri nei dintorni di Parigi per fare delle escursioni molto belle. In questo articolo ne ho selezionate 5, quelle che preferisco.  

Potrebbe interessarti anche:  Cosa vedere a Parigi in 4 giorni

Cosa vedere nei dintorni di Parigi

1. Reggia di Versailles

Da grande amante dei palazzi reali europei, non potevo non inserire la Reggia di Versailles in prima posizione tra le cose da vedere nei dintorni di Parigi. Versailles è la reggia per antonomasia nel mondo e fu costruita proprio come luogo di ostentazione della ricchezza del sovrano. La reggia nacque per volere del giovane Luigi XIV per allontanarsi dalla capitale e dai suoi cittadini, e ospitò la corte di Francia dal 1682 al 1789, quando la folla trascinò Luigi XVI e Maria Antonietta a Parigi dove vennero ghigliottinati. Le cifre sono a dir poco impressionanti: 700 stanze, 67 scalinate, 6300 dipinti, 5000 mobili, un immenso castello concepito per ospitare una corte di 6000 persone e ostentare la ricchezza e il potere della monarchia francese. Una delle sale più suggestive della reggia è la galleria degli Specchi, che risplende nella luce riflessa dai suoi tanti specchi e nella bellezza dei suoi stucchi e delle pitture. 

Sia che decidiate di vedere solo il palazzo o anche i giardini è FONDAMENTALE comprare i biglietti prima: le code possono essere impressionati! Un’altra cosa da ricordare quando pianificate la visita è che la reggia è chiusa di lunedì

Come raggiungere la Reggia di Versailles:

Versailles si trova a 17 km dal centro di Parigi, e la si può raggiungere comodamente con circa 40 minuti di RER-C partendo dal centro. La RER ferma a Versailles Château – Rive Gauche e da lì poi sono 10’ a piedi. In alternativa ci sono anche i treni della SNCF che partono dalla Gare Montparnasse o da Gare Saint Lazare e arrivano alla stazione di Versailles Rive Droite, che dista poi 17-18’ a piedi dall’entrata. Il sito, che include la Reggia e gli immensi giardini, è davvero vasto e richiede almeno una giornata intera (camminando parecchio pure), ma se avete poco tempo a disposizione vi conviene ottimizzarlo partecipando ad un tour guidato da Parigi di mezza giornata, tipo questo, in cui potrete vedere tutte le cose principali (e soprattutto non dovrete fare code all’ingresso).


Reggia di Versailles - Parigi
Reggia di Versailles
Reggia di Versailles - Parigi - salone interno
Reggia di Versailles
Reggia di Versailles - Parigi - i giardini
Giardini della Reggia di Versailles

2. Giverny e la casa di Monet

Se visitate Parigi tra il 1 Aprile e il 1 Novembre un’escursione molto bella da fare è quella a Giverny, un piccolo paesino della Normandia che si trova 72 km a nord-ovest di Parigi, sulla riva destra della Senna. Il villaggio di Giverny è diventato famoso perchè vi si trova la casa-museo di Claude Monet. Il pittore impressionista decise di trasferirsi in questa casa con la propria famiglia nel 1883 per praticare le sue due passioni, la botanica e la pittura, e ci visse fino alla sua morte nel 1926. La proprietà del pittore è divisa in 2 parti: la prima si chiama Clos Normand e include la famosa casa rosa e verde pastello e l’Atelier delle Ninfee, e l’altra è il Jardin d’Eau, il fantastico giardino acquatico percorso da un ponte giapponese, che viene immortalato nella famosa serie delle Nymphéas (che probabilmente avrete visto a Parigi, al Musée de l’Orangerie).

Come raggiungere Giverny

Per raggiungere Giverny dal centro di Parigi bisogna prendere il treno della SNCF da Gare Saint Lazare e scendere a Vernon (si impiegano circa 45’); dalla stazione ci sono poi dei bus-navetta per la casa di Monet che partono in corrispondenza dell’arrivo dei treni. In alternativa potete noleggiare una bici (il noleggio si trova davanti alla stazione di Vernon) e pedalare fino all’ingresso (distante 7 km). Anche in questo caso, se volete ottimizzare i tempi e scoprire di più sulla casa e sulla vita di Monet vi consiglio di partecipare ad un tour organizzato di mezza giornata (con audioguida in italiano) con partenza dal centro di Parigi. 

Potrebbe interessarti: Escursione a Giverny e alla casa di Monet con audioguida in italiano

Potrebbe interessarti anche:  Parigi insolita: 10 luoghi da non perdere
Casa di Monet a Giverny, nei dintorni di Parigi
la casa di Monet a Giverny
Casa di Monet a Giverny, nei dintorni di Parigi
giardino della casa di Monet a Giverny
Casa di Monet a Giverny, nei dintorni di Parigi
la casa di Monet a Giverny

3. Castello di Chantilly

L’ultima escursione, in ordine di tempo, che ho fatto nei dintorni di Parigi è stata quella al magnifico castello di Chantilly, da cui prende il nome anche la famosa panna montata con la vaniglia. Il castello, caduto in rovina dopo la Rivoluzione Francese, è costituito da due edifici vicini: il Petit Chateau, costruito nel 1560, e il Grand Chateau. Nel primo, abitato dal principe Anne de Montmorency, si possono visitare i suoi appartamenti, il pregiato Cabinet des Livres e la cappella. Il secondo, in stile rinascimentale, ospita il Musée Condé, con opere pregevoli di Filippino Lippi e Raffaello. Tutto intorno ci sono i magnifici giardini, che erano tra i più spettacolari di tutta la Francia. Il castello è molto famoso anche per il suo ippodromo, dove si radunava il fior fiore dell’aristocrazia di mezza Europa. Le grandi scuderie furono costruite all’inizio del 1700 per ospitare 240 cavalli e ben 400 cani da caccia. Oggi c’è il Musée Vivant du Cheval, con 30 cavalli, dove organizzano dimostrazioni (incluse nel prezzo del biglietto) e spettacoli particolari. Vicino al castello di estende poi un parco grandissimo, la Foret de Chantilly, un tempo tenuta reale di caccia, oggi attraversata da tantissimi sentieri. Il castello è chiuso di martedì

Come raggiungere Chantilly 

Il castello di Chantilly si trova 50 km a nord di Parigi, abbastanza vicino all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Per raggiungerlo c’è il treno della SNCF che parte dalla Gare du Nord e arriva alla stazione di Chantilly-Gouvieux (circa 25’), oppure la RER-D (circa 45’), che arriva nella stessa stazione. Dalla stazione potete poi raggiungere l’ingresso del castello con una camminata di 25’ oppure con un bus navetta (questo servizio però c’è solo nei week-end e durante le feste). Per non rischiare di dover fare la fila potete comprare qui il biglietto con accesso prioritario

COMPRA qui il biglietto con accesso prioritario al Castello di Chantilly 

Castello di Chantilly al tramonto
castello di Chantilly
Castello di Chantilly
interno del castello di Chantilly
Castello di Chantilly
castello di Chantilly

4. Castello di Fontainebleau

Ci spostiamo adesso a sud di Parigi per un’altra residenza reale tra le più grandi e meglio arredate di tutta la Francia: il castello di Fontainbleau. La sua storia inizia nel Medioevo, ma di quella struttura non resta nulla. Ricostruito in stile rinascimentale da Francesco I nel 1500, il castello venne poi ingrandito da Enrico II, Caterina dè Medici ed Enrico IV e fu molto amato sia da Napoleone Bonaparte che da Napoleone III. Durante la visita si vedono i Grands Appartements, che comprendono delle sale incredibili e i Petits Appartements, che erano gli appartamenti privati di Napoleone e di sua moglie. Tra le varie cose spiccano la Galerie Francois Ter, in stile rinascimentale, dipinta nella metà del ‘500 da un allievo di Michelangelo, la Salle de Ball (il salone da ballo), il letto di Maria Antonietta e il trono di Napoleone 1°. Il castello ha ben 5 cortili e diversi giardini nei vari stili delle varie epoche (giardino alla francese, all’inglese, ecc). Se amate particolarmente i castelli potete valutare questa escursione da Parigi che include sia il Castello di Fontainbleau che quello, altrettanto bello di Vaux le Vicomte. Il castello è chiuso di martedì.

Come raggiungere il castello di Fontainebleau

Il castello di Fontainbleau si trova 70 km a sud di Parigi ed è possibile raggiungerlo con  i treni della SNCF che partono dalla Gare de Lyon e impiegano circa 40’-60’ per arrivare alla stazione di Fontainbleau-Avon. Dalla stazione all’ingresso del castello ci sono poi 2,8 km che potete percorrere a piedi in 35’-40’ o con l’autobus che parte ogni 10’ circa e ne impiega 15’. 

Potrebbe interessarti: Tour ai castelli di Fontainbleau e Vaux le Vicomte da Parigi (con audioguida in italiano)

Castello di Fontainbleau nei dintorni di Parigi
castello di Fontainebleau
Castello di Fontainbleau - interni
interno del castello di Fontainebleau
Castello di Fontainbleau nei dintorni di Parigi
castello di Fontainebleau

5. Disneyland Paris 

Chiudo quest’articolo sulle cose da vedere nei dintorni di Parigi con il parco tematico più famoso al mondo (perlomeno per la mia generazione), ovvero Disneyland Paris. I parchi in realtà sono due, perchè si possono visitare anche i World Disney Studios, dove si può scoprire il dietro le quinte del mondo Disney e del mondo Pixar. Personalmente sono dell’idea che, indipendentemente che siate grandi o piccini, l’esperienza a Disneyland “s’ha da fare”. Io ci sono stata 3 volte, la prima in California e le altre due a Parigi (ve ne ho parlato in questo articolo), e mi sono divertita moltissimo. I personaggi della Disney fanno parte del trascorso e dell’immaginario di tutti e le ambientazioni e le attrazioni del parco sono fatte davvero benissimo. L’unica grande pecca sono le code, spesso infinite per le attrazioni più famose, che non mi risulta siano evitabili. Se potete, rimanete nel parco nei 20 minuti dopo la chiusura (che avviene alle 8 nei giorni feriali, alle 9 la domenica e alle 10 il sabato) per vedere il Disney D-Light, la spettacolare coreografia di droni luminosi che illuminano il cielo sopra il Castello della Bella Addormentata, seguita dallo strabiliante spettacolo Disney Illuminations. 

Come raggiungere Disneyland Paris 

Il parco tematico Disneyland Paris si trova 32 km a est del centro di Parigi e il modo più semplice e veloce per raggiungerlo è utilizzare la RER A4 fino alla stazione ferroviaria Marne-la-Vallée/Chessy. Da lì ci sono poi dei tapis roulant per raggiungere l’ingresso del parco. Inutile dirvi che, ancor più che per le altre escursioni da fare vicino Parigi, per visitare Disneyland Paris è tassativo comprare prima il biglietto, per evitare almeno la coda all’ingresso. Qui sotto trovate alcune opzioni con o senza trasporto da Parigi.  

Potrebbe interessarti anche:  Disneyland Paris: le attrazioni migliori, i prezzi e gli hotel

Disneyland Paris
castello della Bella Addormentata a Disneyland Paris
spettacolo di luci a Disneyland Paris
spettacolo serale a Disneyland Paris
Disneyland Paris
Disneyland Paris

FAQ sui dintorni di Parigi

Cosa vedere appena fuori Parigi?

Tra le cosae da vedere appena fuori Parigi ci sono la Reggia di Versailles, che si trova a 17 km dal centro città , e il parco tematico Disneyland Paris, a 30 km. Entrambi sono raggiungibili comodamente e velocemente dal centro di Parigi con la RER.

Cosa vedere a 1 ora da Parigi?

Tra i luoghi che si possono vedere a 1 ora da Parigi ci sono: il palazzo reale di Versailles, il castello di Chantilly (con il suo parco immenso), il castello di Fontainebleau, la casa di Monet a Giverny (solo in primavera ed estate) e Disneyland Paris.

Quali castelli ci sono nei dintorni di Parigi?

Nei dintorni di Parigi ci sono tantissimi castelli, ma i più belli e famosi sono sicuramente la reggia di Versailles e i castelli di Chantilly e di Fontainebleau.

Alcune immagini di stock sono prese da Depositphotos

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.