Cosa vedere sul lago di Lugano

Oggi vi porto alla scoperta del lago di Lugano, un lago di origine glaciale diviso tra l’Italia e la Svizzera. La divisione tra i due paesi è abbastanza complessa e articolata, con il tratto nord-orientale e un pezzetto di costa sudoccidentale che appartengono all’Italia (oltre all’enclave di Campione d’Italia) e il resto delle coste alla Svizzera.  Prima di venire a visitarlo queste distinzioni non mi erano molto chiare, devo ammettere, e conoscevo anche poco delle sue attrattive. Sul lago di Lugano infatti, oltre ai bellissimi panorami, è possibile visitare dei borghi e dei giardini meravigliosi (come il borgo di Morcote con il Parco Scherrer ad esempio), delle ville storiche (come Villa Fogazzaro Roi o la Fondazione Herman Hesse) ed esplorare la vivace città di Lugano. Qui si può passeggiare lungo il lungolago, visitare il Parco Ciani, il LAC e la Chiesa di Santa Maria degli Angioli, che ospita un famoso affresco del Luini. Il lago di Lugano può essere visitato anche in giornata partendo da Milano, ma le cose da vedere sono tante quindi vi consiglio piuttosto di fermarvi almeno un weekend. Ma scopriamo insieme cosa vedere sul lago di Lugano.  

ristorantino a Morcote
ristorantino sul lago a Morcote

Come raggiungere il lago di Lugano da Milano

Da Milano il lago di Lugano può essere raggiunto facilmente sia in treno che in auto. Io l’ho visitato in giornata approfittando di un biglietto speciale di Trenord che si chiama “Perle del lago di Lugano”. Il biglietto è acquistabile dal 2 al 22 ottobre e include: biglietto ferroviario A/R valido da tutte le stazioni della Lombardia fino a Porto Ceresio e libera navigazione in battello fra gli scali compresi tra Porto Ceresio e Lugano (Morcote, Melide, Paradiso, Gandria, Brusino). Il costo è di 25 euro e il risparmio è veramente notevole! Calcolate che solo il pass dei battelli per il lago di Lugano costa 46 euro a persona. Trovate tutti gli orari dei battelli su questo sito. Il viaggio in treno da Milano a Porto Ceresio dura circa 1h15’; partendo presto e tornando per le h20-21 si riescono a vedere tante cose. In alternativa potete raggiungere Porto Ceresio, Lugano e Porlezza (vicino a dove si trova Villa Fogazzaro Roi) in auto, ma dovrete acquistare la vignetta autostradale svizzera. Quest’ultima non si può acquistare solo per un giorno, una settimana o un mese, ma solo per un anno e costa 40 franchi svizzeri (circa 40 euro, prezzo 2023). Qui trovate dove e come acquistare la vignetta svizzera

Potrebbe interessarti anche:  Varenna, Lierna e il Sentiero del Viandante
battello sul lago di Lugano
battello sul lago di Lugano

Cosa vedere sul lago di Lugano

Porto Ceresio

Se arrivate sul lago di Lugano in treno la prima cosa che vedrete sarà il piccolo borgo di Porto Ceresio, dove finisce la ferrovia. Il paesino è piccolo ma grazioso, con un bel lungolago su cui si affacciano palazzi e ville ottocentesche e la chiesa parrocchiale di S. Ambrogio (molto particolare all’interno). La fermata del battello si trova proprio davanti alla stazione ferroviaria e lì accanto c’è anche Il Barcone, una barca riadattata a bar, molto carina per bere un aperitivo prima di tornare a Milano. Volendo in realtà si potrebbe restare anche più tempo a Porto Ceresio per salire sul Monte San Giorgio. La funicolare parte da Brusino Arzisio (4 km da Porto Ceresio) e arriva a Serpiano, sul monte San Giorgio (qui trovate tutte le informazioni). Da qui c’è un interessante sentiero chiamato Sentiero Geo-Paleontologico del Monte San Giorgio, dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO perchè è uno dei più importanti giacimenti di fossili al mondo. È un percorso ad anello di circa 14 km lungo il quale si trovano delle tavole esplicative che illustrano nel dettaglio la storia di questo luogo straordinario. Nel borgo di Meride vale la pena fare una sosta anche al Museo dei Fossili

Potrebbe interessarti anche:  Il Bernina Express: da Tirano a St. Moritz con il trenino rosso del Bernina
Porto Ceresio visto dal lago
Porto Ceresio
Chiesa Parrocchiale di S.Ambrogio- Porto Ceresio
Chiesa Parrocchiale di S.Ambrogio a Porto Ceresio

Morcote

Morcote per me è la cosa più bella da vedere sul lago di Lugano ed è stata un vera sorpresa. Questo piccolo borgo si trova proprio davanti a Porto Ceresio, a soli 10 minuti di navigazione ed è veramente un piccolo gioiello. Il suo lungolago porticato ospita diversi ristoranti proprio sull’acqua, ma i fiori all’occhiello di Morcote sono il Parco Botanico Scherrer e la chiesa di Santa Maria del Sasso. Il primo è un lascito del commerciante tessile e grande viaggiatore Arturo Scherrer (1881–1956) ed è chiamato anche “Il Giardino delle Meraviglie”. All’interno di una vegetazione lussureggiante che comprende palme, camelie, glicini, oleandri, cedri, cipressi, canfori, eucalipti, magnolie, azalee, eccetera, sono inseriti vari fabbricati e opere d‘arte. Ogni fabbricato richiama un luogo particolare del mondo per cui troviamo la copia in scala 1:4 del Eretteo di Atene, il tempio egiziano di Nefertiti, una palazzina indiana e diversi altri. Il giardino si sviluppa lungo il crinale della montagna e offre anche delle viste stupende sul lago di Lugano. 

La chiesa di Santa Maria del Sasso si trova poco distante dal Parco, anch’essa leggermente in alto, ed è una chiesa del ‘500 con bellissimi interni. Da qui iniziano diversi sentieri che conducono ai resti del castello di Morcote e in altre località vicine. Da non perdere, proprio sopra la chiesa, anche l’altalena sul mondo che offre un panorama strepitoso. 

Parco Scherrer a Morcote
Parco Scherrer a Morcote
Parco Scherrer a Morcote
Parco Scherrer a Morcote
Chiesa di Santa Maria del Sasso a Morcote
Chiesa di Santa Maria del Sasso a Morcote

Lugano

Pur trovandosi in Svizzera, a Lugano si sente parlare solo italiano e l’influenza del Belpaese si nota in moltissime cose, soprattutto nell’architettura e nel cibo. È una città relativamente piccola, ma molto ricca (come tutta la Svizzera daltronde), dove il costo della vita è decisamente elevato. Visitandola in giornata, o dormendo in Italia (ad esempio a Porto Ceresio) però si riescono ad abbattere abbastanza i costi. Tra le cose da vedere a Lugano non possono mancare:

  • Piazza della Riforma: arrivando con il battello vi lascerà a pochi passi dalla piazza principale di Lugano, dove si trova il Municipio. Questa piazza ottocentesca rappresenta il “salotto buono” della città. 
  • Lungolago e Villa Ciani: il lungolago è molto curato e, camminando verso nord, vi porta fino al Parco Civico e a Villa Ciani. Nel parco ci sono diversi musei, tra cui quello di Storia Naturale e un cancello sul lago perfetto per fare belle foto (vedi sotto).
  • Cattedrale di S.Lorenzo: la cattedrale di Lugano si trova un pò in alto ed è raggiungibile con una camminata che parte dai vicoli del centro. A livello architettonico c’è un mix di stili, ma è decisamente armonico. 
  • Chiesa di Santa Maria degli Angioli: questa piccola chiesa davanti al lungolago è la chiesa più importante di Lugano e accoglie il celebre affresco rinascimentale della Passione e della Crocifissione di Cristo eseguito da Bernardino Luini.
  • Grand Cafè al Porto: un’istituzione della città, un caffè/pasticceria storico. Non costa poco, ma si può fare.
  • LAC (Museo d’Arte della Svizzera italiana): inaugurato pochi anni fa, questo bel museo affacciato sul lago espone opere d’arte moderne e contemporanee di artisti svizzeri. Gli spazi sono molto belli e ospitano anche delle mostre estemporanee. Il costo del biglietto è elevato (ben 24 euro), ma include anche l’ingresso alla sede di Palazzo Reali a Cadro.   
  • Monte San Salvatore: poco più avanti, dietro la fermata del battello “Paradiso” c’è la funicolare che porta al Monte San Salvatore. Da qui si gode una vista magnifica su tutto il lago di Lugano e ci sono vari sentieri più o meno lunghi. I più allenati possono anche salire direttamente a piedi in 1h30’ circa.
  • Monte Brè: dal lato opposto della città, a nord, ci sono altre 2 funicolari storiche che permettono di raggiungere il Monte Brè. Anche da qui c’è una bellissima vista sul lago fino al Monte Rosa ed è possibile percorrere diversi sentieri. 
  • Museo Herman Hesse Montagnola: Hermann Hesse visse in questa località (Montagnola) in un appartamento di Casa Camuzzi dal 1919 fino al 1962. Dal 1997 la Torre Camuzzi ospita la sede della Fondazione dedicata allo scrittore premio Nobel per la letteratura. Al suo interno è stata allestita una mostra permanente che riproduce l’atmosfera in cui visse lo scrittore con oggetti personali, fotografie, libri ed acquerelli. Da qui inizia anche la passeggiata “Sulle orme di Herman Hesse” suddivisa in 11 tappe che si snoda sul territorio di Collina d’Oro nei luoghi significativi per lo scrittore, fino ad arrivare al luogo della sua sepoltura. È possibile pianificare questa passeggiata per conto proprio, con una guida oppure con le audioguide. 
Lungolago di Lugano
Lungolago di Lugano
negozio del centro di Lugano
negozio del centro di Lugano
LAC Lugano
LAC Lugano
installazione al LAC Lugano
LAC Lugano

Villa Fogazzaro Roi

Da una casa museo di uno scrittore svizzero, passiamo alla casa museo di un altro scrittore famosissimo, questa volta italiano, ovvero Antonio Fogazzaro. Sarà che io sono un’amante delle case storiche, ma inserisco Villa Fogazzaro Roi tra le cose da vedere sicuramente sul lago di Lugano. La villa si trova nel piccolo borgo di Oria, a 8 km da Lugano, ma sul lato Italiano. Fogazzaro trascorse molto tempo in questa villa che si affaccia sul lago di Lugano e gli fornì l’ispirazione per scrivere  il suo romanzo più famoso nel 1896: “Piccolo mondo antico”. Il pronipote dello scrittore, il marchese Giuseppe Roi, riallestì la casa a metà del ‘900 e la lasciò al FAI che oggi la gestisce. All’interno della villa è possibile vedere lo studio dello scrittore, la biblioteca, il salone, la sala da pranzo, la galleria affrescata fino alla darsena privata e al giardino pensile. 

Potrebbe interessarti anche:  7 gite fuori porta sul lago vicino Milano
vista sul lago di Lugano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.