Kimolos (Grecia): come arrivare, cosa vedere e le spiagge

La piccola isola di Kimolos si trova molto vicino a Milos e la sua bellezza viene spesso offuscata dalla “sorella maggiore”. Questo è un peccato però, perchè nonostante le dimensioni ridotte, Kimolos è veramente bella ed offre davvero molte attrazioni. La maggior parte delle persone la visita in giornata partendo da Pollonia (Milos), ma è un’isola in cui si può stare anche una settimana senza annoiarsi, soprattutto se amate la tranquillità. Come leggerete infatti, a Kimolos si possono giornate magnifiche tra escursioni, vita da spiaggia e vita serale a Chorio. 

Kimolos è di origine vulcanica come molte altre isole del Mar Egeo, ma è conosciuta sin dall’antichità per le sue riserve di gesso e di caolino. Quest’ultimo veniva usato per fare porcellane e spiega anche il nome dell’isola che sarebbe legato a “kimolia“, la parola greca per indicare le “pietre bianche” e il gesso. I marinai veneziani che conquistarono l’isola la chiamavano invece Arzantiera o Arzentiera, probabilmente perché dal mare quelle rocce sembravano d’argento. L’isola fu attaccata (e distrutta) dai pirati diverse volte tra il XVII e il XVIII secolo ed è stata poi praticamente abbandonata. 

In questo articolo trovate tutte le cose da vedere e da fare a Kimolos (sia che la visitiate in giornata o meno), ma anche le informazioni pratiche su come organizzare la vacanza in questo piccolo paradiso

spiaggia di Kimolos, Cicladi, Grecia
spiaggia di Kimolos
spiaggia di Prassa, Kimolos, Cicladi, Grecia
io sulla spiaggia di Prassa

Come arrivare a Kimolos

Kimolos non ha un aeroporto e può essere raggiunta solo via mare, con un traghetto dal Pireo (che impiega circa 6h e non c’è tutti i giorni) oppure dalla vicina Milos. Per consultare gli orari dei traghetti dal Pireo e per acquistarli vi consiglio di utilizzare il sito di Ferryhopper. Per vedere invece gli orari dei traghetti che collegano Pollonia (Milos) a Kimolos dovete guardare qui. Mediamente ci sono almeno 4 collegamenti al giorno (in alta stagione quasi il doppio) e la traversata dura solo 30’. Sul traghetto è possibile imbarcare l’auto (anche quella a noleggio), quindi potete considerare di utilizzare la stessa auto/moto/motorino che avete noleggiato a Milos nel caso. Il posto per l’auto però non si può prenotare quindi, per essere sicuri di riuscire a trovare posto, dovrete andare con un certo anticipo al porto. In bassa stagione, tipo a maggio quando sono andata io, non c’erano assolutamente problemi. Il traghetto è in grado di trasportare circa 30 auto. Il costo del biglietto (per il 2023) è di 2,40 euro per passeggero e di 9,60 euro per l’auto (solo andata). 

Come spostarsi a Kimolos

Per poter visitare Kimolos serve un mezzo di trasporto, un auto o un motorino. Come vi anticipavo nel paragrafo precedente, potete portarvi l’auto/moto da Milos oppure noleggiarli sul posto. Al porto c’è un autonoleggio, proprio davanti all’arrivo del traghetto. In alternativa ci sono anche i taxi (questo è il numero di telefono per chiamarli: +306945464093). I prezzi indicativi (dal porto) sono questi: 5 euro per Chorio e 10 euro per la spiaggia di Prassa.

Potrebbe interessarti anche:  Santorini: tutti i miei consigli per visitare l'isola più romantica delle Cicladi
sul traghetto per Kimolos, Cicladi, Grecia
sul traghetto per Kimolos

Dove dormire a Kimolos

Se non volete prendere l’auto o il motorino per fare qualsiasi cosa, il mio consiglio è quello di dormire a Chorio, la cittadina principale, dove si trovano diversi ristoranti e bar e dove c’è un minimo di movimento la sera. Se invece preferite stare davanti alla spiaggia, a pochi passi dal mare, ci sono alcune soluzioni molto carine intorno al porto di Psathi o sulla spiaggia di Rema. In particolare vi segnalo questi:

The Windmill a Kimolos
The Windmill Kimolos
The Elephant Blue House a Kimolos
The Elephant Blue House

Cosa vedere e cosa fare a Kimolos

Chorio: il kastro

Se avete visitato altre isole delle Cicladi in precedenza, potreste ricordare che le principali città sono generalmente chiamate “Chora”. A Kimolos, la città principale è invece chiamata “Chorio“, che significa letteralmente “villaggio”. Chorio è una cittadina molto bella e pittoresca ed è la prima cosa da vedere a Kimolos. È un dedalo di strade tortuose imbiancate a calce, punteggiate da ristoranti, caffè, panetterie, dozzine di chiese e alcuni negozi. Come molti altri paesi greci, Chorio ha un castello veneziano, il kastro. Il kastro è composto da due sezioni diverse: la sezione interna è la più antica, e risale al XV secolo. Comprende alcune piccole case, un cortile e la Chiesa della Natività di Cristo. Questa parte è in rovina, ma si può comunque entrare a visitarla, se non altro per vedere un film all’aperto la sera o per bere qualcosa nel carinissimo Kyklades. Nel XVII il villaggio si è poi espanso al di fuori delle mura del castello, in quella che ora è la sezione esterna. 

Potrebbe interessarti anche:  Mykonos (Grecia): i miei consigli per visitarla
l'antico kastro di Chorio a Kimolos
l’antico kastro di Chorio
tra i vicoli di Chorio, Kimolos
tra i vicoli di Chorio

Le chiese di Chorio

Ci sono oltre 80 piccole chiese da esplorare a Chorio! Molte sono semplici cappelle di famiglia, dedicate a vari santi. Queste chiese sono mantenute dalle famiglie e tramandate di generazione in generazione. Molte chiese risalgono al XVI secolo. La chiesa più grande è la Chiesa Metropolitana di Panagia Odigitria, nel centro della cittadina. È stata costruita tra il 1867 e il 1874, e contiene una collezione di iconografie impressionanti all’interno. Otto delle chiese, tra cui la Natività di Cristo all’interno del castello, sono protette dal Ministero della Cultura. 

Il Museo Archeologico

Nel centro di Chorio si trova il Museo Archeologico, che illustra la storia di Kimolos. Il pavimento in vetro trasparente consente ai visitatori di vedere una ricostruzione di una sepoltura antica sottostante, mentre il resto dell’edificio su due piani contiene manufatti e reliquie legate alla storia millenaria di Kimolos. È un museo molto informativo, con numerose fotografie e diagrammi relativi agli oggetti esposti. Tra le cose più importanti ci sono le statue e le iscrizioni risalenti all’epoca preistorica. Il museo si trova nel centro della città, di fronte alla Chiesa Metropolitana di Panagia Odigitria.

chiesa nel centro di Chorio a Kimolos
chiesetta nel centro di Chorio

Il sentiero per Skiadi

Skiadi è una formazione geologica molto particolare che si trova sul lato nord-ovest dell’isola e va inserita tra le cose da vedere a Kimolos. Assomiglia a un grande fungo di pietra ed si è formata grazie all’erosione. Le rocce più dure nella parte superiore sono rimaste intatte, mentre le rocce più morbide alla base si sono erose a causa del vento. Lo Skiadi fa parte dell’Atlante dei Monumenti Geologici dell’Egeo e offre, inoltre, una vista spettacolare su tutta l’isola. L’escursione richiede circa 30 minuti dal parcheggio (che si trova qui), ma se scegliete di camminare direttamente da Chorio calcolate circa 90 minuti. Gli escursionisti appassionati da Skiadii possono poi continuare a camminare fino alle spiagge di Ellinika e Mavrospilia e tornare a Chorio. In tutto ci sono 7 sentieri escursionistici sull’isola: trovate le mappe e le descrizioni dei sentieri di Kimolos su questo sito.  

Potrebbe interessarti anche:  Kos: cosa vedere nell’isola di Ippocrate
Skiadi a Kimolos
Skiadi

Escursione all’isola di Polyegos

Tra le cose da fare a Kimolos c’è anche questa escursione di un giorno all’isola di Polyegos, un isolotto che si trova subito al largo della costa di Kimolos. Polyegos é una delle isole geologiche meglio conservate dell’Egeo ed è parte del Programma Europeo Natura 2000. Normalmente si parte da Kimolos alle 9:30 e si ritorna intorno alle 17:30 o 18:30. Durante l’escursione  la barca si ferma anche in alcune delle spiagge di Kimolos per una breve nuotata e il prezzo include anche il pranzo. Polyegos ha un insediamento abbandonato e una miniera al centro dell’isola, tuttavia, la sua principale attrazione sono le spiagge. Potete prenotare la gita tramite l’agenzia Kymolos Travel che si trova al porto di Psathi. L’isola di Polyegos viene spesso inclusa anche in alcune escursioni che partono da Milos, tipo queste

Potrebbero interessarti queste escursioni che partono da Milos per Kimolos e Polyegos

baia di Faros a Polyegos, Cicladi, Grecia
baia di Faros a Polyegos

Le spiagge più belle di Kimolos 

Per la maggior parte di noi, le isole greche sono sinonimo di mare cristallino e vita da spiaggia e l’isola di Kimolos non fa eccezione! Lungo tutta la costa ci sono molte spiagge stupende. Le più belle sono:

  • Prassa: la spiaggia più famosa di Kimolos. È oggettivamente molto bella, con sabbia bianca a grana grossa e acque turchesi poco profonde. Conosciuta anche come Agios Georgios (dal nome della chiesetta che si trova sulla punta), è una delle poche spiagge attrezzate di Kimolos (solo in alta stagione, a maggio ero da sola!). 
  • Psathi: una piccola spiaggia sabbiosa, proprio accanto al porto, con alcuni lettini e ombrelloni. Nonostante sia accanto all’attracco dei traghetti, sia la spiaggia che l’acqua sono molto belle. Subito dietro troverete caffè, ristoranti e un paio di agenzie di viaggio.
  • Kalamitsi: qui ci sono due spiagge, entrambe con alberi di cedro da utilizzare per farvi ombra. La prima, che guarda verso ovest, è sabbiosa e la successiva è ciottolosa. L’area di Kalamitsi è ottima per lo snorkeling e per il relax con vista sull’isola di Milos. C’è anche una fantastica taverna con ottimi piatti fatti in casa, 
  • Dekas: un lunga spiaggia di sabbia rivolta verso ovest,  apparentemente un luogo popolare tra i naturisti. L’accesso avviene attraverso una strada sterrata non impegnativa.
  • Ellinika: questa spiaggia è famosa perchè davanti ci sono le rovine di un’antica città (greca) sommersa. Dovrete nuotare abbastanza a largo per vederle: guardando il mare dovrete dirigervi verso destra. Detto questo, molti degli artefatti antichi trovati a Kimolos sono stati ritrovati proprio qui o sulla piccola isoletta di Agios Andreas.
  • Mavrospilia: l’accesso a questa spiaggia non è dei più agevoli (uno sterrato che sale e scende, anche abbastanza stretto) ma l’impegno per raggiungerla è ampiamente ripagato dalla sua bellezza. L’ambientazione è davvero selvaggia, con alcune rocce bianche che si ergono dal mare. Mavrospilia è perfetta anche per vedere il tramonto. 
  • Monastiria: questa spiaggia si trova a nord-est di Kimolos e per raggiungerla dovrete percorrere una strada sterrata bella lunga e fare l’ultimo pezzetto a piedi (a meno che non abbiate un auto con trazione integrale). Monastiria è una bellissima spiaggia circondata da scogliere particolari. 
spiaggia di Prassa a Kimolos, Cicladi, Grecia
spiaggia di Prassa
spiaggia di Psathi a Kimolos, Cicladi, Grecia
spiaggia di Psathi

Kimolistes

Se vi fermerete più di un giorno sull’isola sentirete sicuramente parlare dei kimolistes, ma chi sono? Sono dei volontari che si occupano di molte cose sull’isola. Per esempio organizzano il cinema all’aperto nel kastro e in alcune delle spiagge, e mantengono le biblioteche all’aperto con libri in molte lingue (le troverete sparse sull’isola). Sulla spiaggia di Prassa, i Kimolistes forniscono ai bambini dei giocattoli da spiaggia: i bambini (e gli adulti) possono utilizzare i giochi (palloni e racchette, secchielli, ecc) e restituirli alla fine della giornata. Organizzano anche escursioni in giro per l’isola e si occupano anche di mantenere i sentieri in buono stato.

chiesetta di Agios Georgios, Kimolos
la chiesetta di Agios Georgios, vicino Prassa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.