Viaggio in Romania: tutti i consigli per organizzarlo

La Romania, bisogna ammetterlo, viene spesso vista con un’accezione negativa dagli italiani. I motivi secondo me sono principalmente due: viene associata ai rom, che spesso non sono esattamente paladini della legalità (perlomeno in Italia), e fa parte dell’Europa dell’Est, motivo per cui viene immaginata grigia e poco interessante dal punto di vista architettonico. Ebbene, dopo il mio recente viaggio in Romania vi posso dire che non c’è nulla di più falso! La Romania mi ha sorpreso tantissimo, sia per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche (tutt’altro che grigie) che per la cordialità e la vivacità del popolo romeno. Definita da qualcuno “un’isola latina in un mare slavo”, la Romania è stata da sempre un incrocio di popoli e di storia. Da un lato infatti può essere definito un paese neolatino (per la lingua, abbastanza simile all’italiano peraltro), ma dall’altro ha subito forti influenze turche, arabe, slave e sassoni, ben visibili nell’architettura e nella cultura. La Romania è un paese pieno di contrasti: è tendenzialmente rurale (vedrete circolare ancora i carretti trainati dai cavalli), ma ha la connessione internet più diffusa e più veloce di tutta l’Europa, in soldoni è una nazione dove convivono tranquillamente stili di vita arcaici e abitudini occidentali.

In questo articolo ho cercato quindi di raccogliere tutti i consigli utili per organizzare un viaggio fai-da-te in Romania e spero di non aver dimenticato nulla. 

Viaggio in Romania - Hunedoara

Documenti necessari per entrare in Romania

Facendo parte dell’Unione Europea, per entrare in Romania è sufficiente avere la Carta d’Identità valida per l’espatrio, o il Passaporto. La Romania però non fa parte dell’area-Schengen per cui bisogna attraversare la dogana. In aeroporto, sia in Italia all’andata, che all’arrivo in Romania vi verrà controllato il documento e sarà registrato per le formalità doganali. 

Quando andare in Romania

Pur essendo un paese molto grande, la Romania ha un clima abbastanza uniforme ed è di tipo continentale, con inverni molto rigidi ed estati molto calde. A meno che non vogliate andare a sciare sui Carpazi (ci sono tante stazioni sciistiche), vi consiglierei di andare in Romania durante le stagioni intermedie, la primavera e l’autunno. Io ci sono stata in autunno e il paesaggio era spettacolare con il foliage. Le temperature erano molto gradevoli peraltro (intorno ai 20°).  

Sibiu - Romania

Moneta e carte di credito

La moneta ufficiale è il Leu (plurale Lei), abbreviato con la sigla RON (1 euro sono circa 4,8 Lei), ma in alcune situazioni vengono accettati anche gli Euro. La Romania è decisamente cashless quindi non vi consiglio di prelevare moneta locale dai bancomat, se non una minima quantità (tipo 50 euro) per alcuni ingressi delle chiese o posti simili, dove potrebbero non accettare le carte. Per il resto, le carte di credito principali (VISA, Mastercard, ecc) sono ampiamente accettate ovunque. Anche sui mezzi pubblici a Bucarest, sia sugli autobus che sulla metro, vi basterà semplicemente passare la vostra carta contactless sul tornello. Per pagare i parcheggi dell’auto, inoltre, c’è un’App (TPARK) e si paga tutto direttamente da lì, sempre con carta. 

Quanto costa un viaggio in Romania

La Romania era considerata tra le destinazioni più economiche d’Europa, ma non è più esattamente così. Nonostante il cambio vantaggioso per noi, i prezzi sì, sono più bassi di quelli italiani, ma non in maniera impressionante. Io ho speso 850 euro per una settimana, (includendo il volo e tutto), ma se volete farvi un’idea sui prezzi dettagliati potete considerare questi (riferiti a ottobre 2022): 

  • Camera matrimoniale con bagno privato: 50-70 euro 
  • Biglietto bus/metro: 0,6 euro
  • Noleggio auto: 40 euro al giorno (con la kasko)
  • Escursione di mezza giornata: 50-80 euro
  • Pasto (street food): meno di 5 euro
  • Pasto (ristorante carino): 20-25 euro 
Cibo in Romania

Come spostarsi: viaggiare in Romania in auto

Sarà che io amo i road trip, ma il modo migliore per affrontare un viaggio in Romania per me è indubbiamente l’auto. Garantisce il massimo della libertà e permette di raggiungere anche le località più piccole e remote del paese. In Romania dovrete però fare un pò di attenzione perchè le strade non sono tenute benissimo (ma stanno facendo tanti lavori per migliorarle), alcune zone sono molto trafficate (soprattutto intorno a Bucarest) e ci sono tantissimi cani randagi lungo la strada. Per il noleggio auto io uso sempre il sito di Discovercarse ho scelto di noleggiare l’auto con la compagnia Klass Wagen, con cui mi sono trovata bene. La macchina l’ho ritirata direttamente all’aeroporto di Bucarest. Per evitare fregature comunque, ricordatevi di controllare sempre il voto e le recensioni che gli utenti danno alle varie compagnie di autonoleggio. Li trovate sul sito stesso di Discovercars, ma potete fare un doppio controllo anche su Trustpilot. Alcune compagnie offrono prezzi stracciati ma il servizio poi è pessimo!

Sighisoara - Romania

Dove dormire in Romania

Come primo viaggio in Romania ho deciso di visitare Bucarest e la Transilvania, quindi al momento posso consigliarvi solo strutture relative a queste zone. La scelta di alloggi comunque è molto varia e non avrete alcun problema a trovare delle strutture di ogni prezzo/categoria nelle principali località turistiche. Sicuramente possi consigliarvi questi hotel:

  • K+K Hotel Elisabeta (Bucarest): hotel moderno vicino al centro storico, accanto a Piata Universitatii, con la sauna e un’ottima colazione (a pagamento). 
  • Le Boutique Hotel Moxa (Bucarest): hotel moderno e carino su Calea Victoriei con la sauna. Intorno ci sono un sacco di ristorantini e localini carini (tutta la zona è abbastanza hipster). 
  • Lumiere House (Sibiu): piccolo hotel molto carino nel centro storico di Sibiu con un ampio parcheggio davanti (che di giorno si paga tramite app). Non c’è la colazione ma c’è la macchina del caffè. 
  • Wood House Republicii (Brașov): struttura con poche stanze sulla via principale (pedonale) di Brasov. Molto comodo per spostarsi a piedi nel centro e per i ristoranti. Anche qui c’è la macchina del caffè (comodissima).  
Hotel a Sibiu - Transilvania

L’assicurazione medico-bagaglio per la Romania

Essendo in Europa, come cittadini italiani abbiamo diritto all’assistenza sanitaria, ma ci sono delle condizioni precise e dei massimali. Il mio consiglio è quello di fare comunque una classica assicurazione medico-bagaglio che vi possa coprire durante il viaggio, anche per il Covid-19. Io mi trovo molto bene con Heymondo, un sito che confronta le polizze di diverse compagnie e propone la polizza più conveniente per quel determinato viaggio. Per farlo dovrete inserire i dati relativi al vostro viaggio e vi manderanno una mail con le proposta migliore che potrete poi acquistare direttamente on-line (essendo miei lettori avrete diritto anche uno sconto del 10%!!!).  Tutte le assicurazioni di viaggio di Heymondo coprono l’assistenza medica anche in caso di contagio da coronavirus, compreso il test se necessario. È prevista anche la copertura per il prolungamento del soggiorno in hotel dovuto alla quarantena. Allo stesso modo la garanzia di annullamento del viaggio include la copertura per malattia o decesso del viaggiatore o di un familiare a causa del COVID-19.

Per aiutarti a preparare la valigia per la Romania trovi le liste da spuntare e tanti consigli utili nell’articolo su Cosa mettere in valigia per ogni occasione.

Viaggio in Romania - il castello di Bran

FAQ sulla Romania

Quanto costa una vacanza in Romania?

La Romania è un pò più economica rispetto all’Italia. Io ho speso circa 850 euro in una settimana includendo il volo, il noleggio auto, gli hotel, i pasti e tutto il resto. Se volete farvi un’idea sui prezzi dettagliati potete considerare questi (riferiti a ottobre 2022): 
-Camera matrimoniale con bagno privato: 50-70 euro 
-Biglietto bus/metro: 0,6 euro
-Noleggio auto: 40 euro al giorno (con la kasko)
-Escursione di mezza giornata: 50-80 euro
-Pasto (street food): meno di 5 euro
-Pasto (ristorante carino): 20-25 euro 

Cosa ci vuole per entrare in Romania?

Facendo parte dell’Unione Europea, per entrare in Romania è sufficiente avere la Carta d’Identità valida per l’espatrio, o il Passaporto. La Romania però non fa parte dell’area-Schengen per cui bisogna attraversare la dogana.

Dove andare in vacanza in Romania?

In base al tempo che avete a disposizione e ai vostri interessi vi consiglierei di considerare queste zone per fare una vacanza in Romania: la Transilvania, il delta del Danubio e il Mar Nero o la zona del Maramures, nel nord del paese. Se amate sciare potete valutare anche le diverse località sciistiche che si trovano sui Carpazi, come Sinaia, ad esempio. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.