10 mete estive economiche in Europa (a cui forse non avevi pensato)

Cercare una destinazione europea economica da visitare durante le vacanze estive non è cosa da poco, soprattutto se volete stare lontano dalla calca. La missione però non è impossibile secondo me e in questo articolo vi propongo 10 mete europee molto interessanti per chi non vuole rinunciare alle vacanze in agosto, ma non vuole neanche spendere una fortuna o trovarsi nella bolgia. Nell’elenco ci sono alcuni paesi dell’Est Europa, come la Bulgaria o la Romania, ma anche delle località specifiche in paesi più gettonati per l’estate come la Grecia, l’Albania e il sud della Francia. Seguitemi per scoprire quali sono.

castello in Boemia, Repubblica Ceca
castello di Hluboka in Boemia, Repubblica Ceca

Siti utili per organizzare un viaggio economico:

  • Booking: prenotazioni hotel, ville ed appartamenti con cancellazione gratuita
  • Discovercars: noleggio auto economico in tutto il mondo
  • Heymondo : assicurazione medico-bagaglio con sconto BeBorghi del 10%
  • Civitatis: prenotazioni biglietti, tour e transfers
  • Get Your Guide: prenotazioni biglietti, tour e transfers
  • Guruwalk: Free tour in tutte le città del mondo
  • Airalo: e-sim per tutto il mondo con sconto del 10% inserendo il codice BEBORGHI
  • Home Exchange: sito di scambio casa
  • Couchsurfing: sito per trovare ospitalità gratuita presso gli abitanti del posto
  • Workaway: sito per scambi culturali, volontariato, house sitting
ansa di un fiume in Slovenia
ansa di un fiume in Slovenia

10 destinazioni low cost in Europa perfette per l’estate

1. Bulgaria

Tra le 10 mete che vi propongo in questo articolo la più economica in assoluto è proprio la Bulgaria. L’ho visitata per la prima volta pochi anni fa ed è stata una piacevolissima sorpresa. La capitale bulgara, Sofia, è ancora fuori dai circuiti turistici convenzionali e questo è indubbiamente uno dei suoi punti di forza. Oltre a questo c’è anche il fatto che i voli per raggiungerla sono davvero economici! Sebbene non abbia delle attrazioni spettacolari Sofia, ha un fascino tutto suo; la Cattedrale di Aleksandar Nevski, con le sue cupole dorate, è incredibilmente suggestiva, così come la chiesa paleocristiana di San Giorgio e i tranquilli giardini di Tsentralna Banya. Da lì vi potete poi spostare (in auto o in bus/treno) a Bansko, bellissima località montana perfetta per gli amanti della natura e delle vacanze attive e poi a Plovdiv. Quest’ultima è una città universitaria dalle origini antichissime che ospita, tra le altre meraviglie, un teatro romano straordinario. Se non volete rinunciare a qualche bagno vi basterà, infine, raggiungere Burgas, sul Mar Nero, che ha delle belle spiagge sabbiose e le acque sono decisamente cristalline.  

Potrebbe interessarti: Sofia (Bulgaria): tutte le cose da vedere

Teatro antico di Plovdiv, Bulgaria
Plovdiv, Bulgaria
Case tradizionali a Plovdiv, Bulgaria
Plovdiv, Bulgaria

2. Romania

Ci spostiamo di poco per un’altro paese dell’Europa dell’Est che sta vivendo una nuova giovinezza. Parliamo della Romania, uno stato molto grande che si presta moltissimo per un road trip estivo economico in Europa. Dall’Italia ci sono voli low cost su diverse località del paese (Bucarest, Cluj, Iasi,Timisoara, Suceava, Bacau) ed è possibile sfruttarli per arrivare in una città e ripartire da un’altra. La regione più conosciuta è indubbiamente la Transilvania, cui tutti associano il conte Dracula di Bram Stoker (e non ditemi di no!) ma oltre ai bellissimi ed enigmatici castelli c’è davvero molto di più. Ci sono belle città vivaci e colorate come Sibiu, Sighișoara e Brasov, chiese fortificate patrimonio UNESCO e montagne, alte e stupende, dove si può fare trekking e dove è possibile avvistare addirittura gli orsi. Un’altra regione molto interessante della Romania è il Maramures, situata nel nord ovest del paese, vicino alla frontiera con l’Ucraina. Questa zona è famosa per le sue particolarissime chiese in legno e per il “cimitero allegro” di Sapanta, un vero e proprio museo a cielo aperto con delle magnifiche croci in legno dipinto che adornano le sue tombe.

Potrebbe interessarti: Viaggio in Romania: tutti i consigli utili per organizzarlo

Castello di Peles, Romania
Castello di Peles, Romania
casette colorate a Sighisoara, Romania
Sighisoara, Romania

3. Grecia continentale

Ma come, ci proponi la Grecia come destinazione estiva economica? Ebbene sì, ma dovrete abbandonare l’idea di andare a Mykonos, Santorini, o sulle isole Cicladi più in generale, che sono tutt’altro che economiche. La Grecia è molto di più delle sue isole! La Grecia continentale, ad esempio, ha numerose eccellenze: le rovine classiche di città come Micene, Olimpia o Delfi, delle magnifiche città fortificate come Nauplia, Monemvasia, Koroni e Methoni, i monasteri delle Meteore e un’infinità di spiagge stupende sia nel Peloponneso che in Macedonia. Recentemente, ad esempio, ho esplorato la penisola del Mani, nel Peloponneso, e mi è piaciuta veramente tanto! Ci sono calette e paesini stupendi e i prezzi sono molto più abbordabili rispetto alle isole più conosciute. Dall’Italia in estate ci sono voli low cost (con Ryanair) su Kalamata e da lì potete noleggiare un auto ed esplorare i dintorni. Nonostante ami alla follia Atene, invece, non vi consiglio di visitarla in estate perchè le temperature possono essere davvero proibitive.  

Potrebbe interessarti: Le 10 isole greche meno turistiche e più belle

Teatro di Epidauro, Grecia
Teatro di Epidauro, Grecia
in canoa vicino Nauplia, Grecia
Nauplia, Grecia

4. Isole del Dodecaneso, Grecia

Se il richiamo delle isole greche è troppo forte invece, vi consiglio di optare per le isole del Dodecaneso, quelle che si trovano più a ovest di tutte, davanti alla Turchia. Alcune, come Kos, sono molto gettonate e affollate a luglio ed agosto, ma tante altre invece rimangono vivibili e con prezzi più abbordabili. È il caso, ad esempio, di Leros,  la cui storia è intrecciata anche con quella italiana. Leros infatti, insieme ad altre isole del Dodecaneso come Patmos, Symi e Nisyros, è appartenuta all’Italia dal 18 ottobre 1912 al 10 febbraio 1947, come bottino della guerra italo-turca (culminata poi nell’occupazione della Libia).Nonostante sia durata pochi anni, l’occupazione italiana ha lasciato il segno sull’isola e sono rimaste molte architetture razionaliste costruite dagli italiani. Oggi Leros è un’isola a vocazione turistica, un’isola ricercata molto frequentata anche dai greci, con belle spiagge, bei ristoranti, negozi e locali. Facendo base a Leros, poi, potrete visitare anche altre isolette meravigliose che vale la pena vedere, come Aspronisi, Archangelos o Telendhos

Potrebbe interessarti: Leros (Grecia): le spiagge e tutte le informazioni utili

spiaggia di Leros, Grecia
Leros, Grecia
isolotto di Aspronisi, Grecia
Aspronisi, Grecia

5. Repubblica Ceca

Tra le destinazioni economiche in Europa inserisco anche la Repubblica Ceca, ovviamente tolta Praga però. Anche in questo caso, dall’Italia si trovano voli a prezzi onesti sulla capitale e da lì potete noleggiare un auto ed esplorare il resto del paese, che comunque non è molto grande. In alternativa potete usare anche i treni o gli autobus perchè funzionano molto bene e la rete dei collegamenti è abbastanza capillare. Un road trip in Repubblica Ceca secondo me dovrebbe includere sicuramente Brno, una bella città universitaria protetta dalla Fortezza dello Spielberg e ricca di edifici modernisti. Brno è, inoltre, la capitale gourmet della Repubblica Ceca e troverete ristoranti incredibili. Una regione che ho amato molto è anche la Boemia, soprattutto la parte meridionale, che è davvero monumentale. Qui ci sono delle città da favola come Český Krumlov e České Budějovice, bellissimi castelli come quello di Hluboka, fiumi navigabili come il Vltava, montagne dove si può sciare, laghi e infiniti percorsi da fare a piedi o in bici. Una vacanza estiva da queste parti è davvero completa perchè permette di combinare cultura, art e natura. Manca solo il mare, ma potete compensare facendo il bagno nei laghi e nei fiumi. 

Potrebbe interessarti: Cosa vedere in Boemia meridionale: Český Krumlov e gli altri tesori

Český Krumlov, Repubblica Ceca
Český Krumlov, Repubblica Ceca
Vltava Valley, Repubblica Ceca
Vltava Valley, Repubblica Ceca

6. Portogallo del nord

Sono rimasta molto sorpresa dai prezzi che ho trovato nel Portogallo del Nord, soprattutto paragonandoli a quelli di Lisbona o dell’Algarve. Il turismo c’è, sicuramente, ma non ho visto situazioni di sovraffollamento da nessuna parte. Viaggiando in macchina poi, ci si può fermare nei paesini più piccoli e si risparmia davvero tanto. Se avete almeno 10 giorni a disposizione vi consiglio di seguire l’itinerario di cui vi ho parlato in questo articolo, un giro ad anello che passa per cittadine magnifiche come Guimaraes, Braga, Amarante, Lamego e Aveiro, spettacolari Parchi Naturali come il Peneda-Geres e il Serra da Estrela, e città storiche come Coimbra e Porto, dove vale la pena fermarsi almeno 2 giorni in ognuna. Questo viaggio, inoltre, vi permette di fare anche un pò di mare se volete, soprattutto nella zona di Aveiro o a nord di Porto, ma ricordate che l’oceano Atlantico è freddissimo anche in agosto. In alternativa potete rinfrescarvi nelle tante cascate e piscine naturali dei Parchi Nazionali (cosa che ho amato moltissimo). 

Potrebbe interessarti: Cosa vedere in Portogallo del Nord

Valle del Douro, Portogallo
Valle del Douro, Portogallo
Parco Naturale Peneda-Geres, Portogallo
Parco Naturale Peneda-Geres, Portogallo

7. Spagna centrale: Galizia, Castilla e Estremadura

Avendo più di 10 giorni a disposizione è possibile combinare il viaggio in Portogallo di cui vi ho appena parlato con la controparte spagnola, ovvero con le regioni della Galizia,  di Castilla e Leon e dell’Estremadura. La Galizia è la regione dove si trovano La Coruna, tra le città più ricche della Spagna (quella del patron di Zara per intenderci) e soprattutto Santiago de Compostela. Quest’ultima è presa d’assalto dai camminatori in estate, ma vi basterà optare per altre località della regione per stare molto più tranquilli. Castilla & Leon è la regione più estesa di tutta la Spagna e include città stupende come Avila, Salamanca e Burgos. Infine c’è l’Estremadura, con Caceres e Merida e le loro bellissime vestigia romane. Tranne la Galizia, che si affaccia sull’oceano ed è sempre fresca e ventilata, le altre due regioni sono molto calde. Io ho una buona tolleranza alle alte temperature e sono riuscita a visitarle in agosto, ma se non reggete bene il caldo non è la destinazione che fa per voi. 

Potrebbe interessarti: Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Vista di Salamanca, Spagna
Salamanca, Spagna
piazza di Caceres, Spagna
Caceres, Spagna

8. Slovenia

Se non volete spostarvi troppo lontano la Slovenia è una meta perfetta in Europa per un viaggio estivo, abbastanza economico, all’insegna dell’arte, della natura e dello sport. È uno dei Paesi più verdi e sostenibili d’Europa e  l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità sono tangibili ovunque, anche nelle piccole cose. La capitale Lubiana ha tutto il centro storico chiuso alle auto ed è una meraviglia esplorarla a piedi. Anche per quanto riguarda le strutture dove dormire, in Slovenia è pieno di glamping immersi nella natura e la maggior parte degli hotel sono comunque sostenibili. Le dimensioni del paese sono decisamente ridotte e in una settimana o 10 giorni riuscite a visitare un pò tutto. Tra le località più belle secondo me c’è la zona del Carso Sloveno (di cui vi ho parlato in questo articolo), il lago di Bled, Kranjska Gora e le Alpi Giulie, le grotte di Postumia e la zona termale di Lasko e Rimske. La Slovenia ha anche qualche chilometro di costa sull’Adriatico, dove si trovano Pirano e Portorose, ma vi consiglio di starci alla larga in luglio e agosto perchè sono letteralmente prese d’assalto. Quasi dimenticavo, in Slovenia si mangia e si beve benissimo con pochissimi soldi!

Potrebbe interessarti: Cosa vedere in Slovenia: 15 luoghi da non perdere

glamping in Slovenia
glamping in Slovenia
Lubiana vista dal fiume
Lubiana, Slovenia

9. Occitania, Francia

Un pò come la Spagna e il Portogallo, anche la Francia è un paese che ci può venire in aiuto quando siamo alla ricerca di una meta economica per le vacanze estive. La Costa Azzurra o la regione di Parigi sono carissime, si sa, ma spostandosi in altre regioni del paese i prezzi si abbassano drammaticamente. È il caso dell’Occitania, una regione molto grande che occupa la zona sud-ovest del paese e include stupende città d’arte come Nimes, Tolosa e Montpellier, alcuni dei borghi più belli di Francia (come Saint Guilhem-le-Desert o Pézenas) e degli spettacoli naturali di rara bellezza, come le gole del Tarn o le cascate de la Vis. La zona costiera non ha delle spiagge paragonabili a quelle, stupende, della Costa Azzurra ma, proprio per questo, sono molto meno affollate e più godibili nell’alta stagione. Se volete rinfrescarvi, in compenso, ci sono tanti fiumi e tante cascate magnifiche dove poterlo fare. 

Potrebbe interessarti: Cosa vedere nel sud della Francia, un viaggio in Occitania

Montpellier, Francia
Montpellier, Francia
Cascate de la Vis, Francia
Cascate de la Vis, Francia

10. Albania

Chiudo quest’articolo su 10 mete estive economiche in Europa con una destinazione che mi accingo a visitare a breve e di cui, però, ho già potuto apprezzare i costi davvero contenuti. Parliamo dell’Albania, il nostro “dirimpettaio” se così si può dire. Da quest’anno (2024), oltre ai consueti collegamenti via mare, ci sono tantissimi voli low cost verso Tirana da diverse città italiane e i prezzi sono davvero stracciati! Vi racconterò poi nel dettaglio il mio itinerario, ma ho studiato parecchio e ho visto che con 1 settimana si riesce a vedere tanto del paese. Volendo, però, approfittare anche delle bellissime spiagge e fare un pò di trekking sulle montagne intorno a Theth, nel nord del paese, è meglio dedicargli almeno 2 settimane. Avendo più tempo ancora volendo si può attraversare il confine nord e visitare anche il Montenegro, che è piccolissimo ma molto grazioso (ve ne ho già parlato in questo articolo). 

Potrebbe interessarti: 12 week-end low cost in Europa

spiaggia sulla costa sud dell'Albania
spiaggia sulla costa sud dell’Albania
Berat, Albania
Berat, Albania

Alcune immagini di stock sono prese da Depositphotos

Foto dell'autore
Scritto da:
Mi chiamo Valentina e sono una travel blogger full time dal 2018. Sono anche una nomade digitale e trascorro buona parte dell’anno in viaggio, da sola o accompagnando gruppi in giro per il mondo. Amo i vulcani, i deserti, il Sudamerica e l’Asia Centrale, amo i gatti, New York, l’astronomia, e la musica elettronica. Il mio viaggio della vita? Decisamente l’Antartide!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.